Giorn-di-bordo

Cranchi si fa in cinque e riparte da S. Pietroburgo

Record di presenze alle rassegne internazionali europee in 25 giorni, Southampton compresa

In attesa della nuova «Settantotto» - l'ammiraglia della flotta che al Boot Düsseldorf (18-26 gennaio 2020) darà inizio alle celebrazioni dei 150 anni dalla fondazione - lo storico cantiere Cranchi ha annunciato la partecipazione a cinque saloni europei nel giro di 25 giorni. Un record.

Al St. Petersburg Boat Show (5-8 settembre) Cranchi esporrà il 26 piedi day cruiser-tender E26 Classic

Al Cannes Yachting Festival (10-15 settembre), invece, con E26 Classic saranno schierate Endurance 30 - novità 2020 - Z35, T36 Crossover, T36 Crossover Special Edition, T43 Eco Trawler, T55 Eco Trawler, M44 Ht, E52 S, E52 F, E56 F, 60 ST, 60 Ht e 60 Fly.

Nella culla della cantieristica britannica, in occasione del 51° Southampton Boat Show (13-22 settembre), saranno in vetrina l'immancabile day cruiser-tender E26 Classic, Z35, M44 Ht e T43 Eco Trawler.

Dal 19 al 24 settembre, finalmente, Cranchi gioca in casa con la flotta quasi al completo in mostra al 59° Salone Nautico Internazionale di Genova dove, a far compagnia a E26 Classic, ci sarà anche il gemello E26 Rider, definito il luxury day tender. Completano la flotta Endurance 30, Z35, T36 Crossover, T43 Eco Trawler, T55 Eco Trawler, M44 Ht, E52 S, E52 F e 60 ST.

Quinta e ultima tappa all'Interboot di Friedrichshafen, Germania meridionale, lago di Costanza (21-29 settembre). Qui saranno schierate due icone del cantiere di Piantedo: M44 Ht e Z35.

Fondata nel 1870, oggi al timone dell'azienda c'è un'agguerrita quinta generazione che affianca Aldo Cranchi, ultimo patriarca dello storico cantiere nautico: i figli Paola, Elena e Guido e il socio Franco Monzino. Al rilancio in grande stile della gamma contribuisce anche la straordinaria creatività del designer Christian Grande.

Commenti