È emergenza sbarchi in Italia: in tre giorni arrivano 8.500 migranti

Nuovo picco di sbarchi di migranti. E Frontex già avverte: "Nel 2017 gli arrivi in Italia sono già aumentati del 30%". Salvini: "Siamo al limite"

È emergenza sbarchi in Italia: in tre giorni arrivano 8.500 migranti

Di emergenza in emergenza. Gli sbarchi non si arrestano. E i centri di accoglienza già al collasso esplodono per i continui arrivi di clandestini. L'ultimo fine settimana ne sono arrivati almeno 8.500 facendo così impennanare i numeri già di per sé drammatici pubblicati da Frontex negli sconrsi giorni. "Con 24.250 migranti - aveva fatto sapere l'agenzia nei giorni scorsi - il numero di arrivi nei primi tre mesi del 2017 è aumentato del 30% in Italia". Ora si teme che da qui alla fine dell'anno ne arriveranno almeno 400mila.

"Sbarchi di Pasquetta - polemizza Matteo Salvini su Facebook - oltre a un comodo posto in albergo, il governo del Pd si prepara a regalare loro un ricco 'reddito di inclusionè, la cittadinanza anticipata e magari anche il diritto di voto. La gente è arrabbiata, io più di loro, siamo al limite. Piddini e clandestini, preparatevi: barcone e tutti a casa". Nonostante il peggioramento dalla scorsa notte delle condizioni meteorologiche, migliaia di immigrati non hanno rinviato la propria partenza dalla Libia: duemila sono sbarcati venerdì, 4.500 sabato e altri 200 ieri. Nel fine settimana di Pasqua le coste italiane sono state letterlamente prese d'assalto. E, come spiega anche la Stampa, il bel tempo dei giorni scorsi ha spinto persone disperate ad attraversare il Mar Mediterraneo nel tentativo di raggiungere l'Italia e da qui arrivare nei Paesi del Nord Europa. Alcune di questi immigrati non ce l'hanno fatta: da venerdì scono sono stati recuperati tredici cadaveri. "Con questi 4500 superiamo quota 35mila arrivati da inizio anno, frantumando ogni precedente record - commenta il leaghista Roberto Calderoli - aveva ragione il Governo tedesco quando, due settimane fa, ha profetizzato che nel 2017 in Italia ne sbarcheranno oltre 400mila".

Per tutto il mese di marzo, secondo quanto riferisce Frontex, l'agenzia per la gestione delle frontiere esterne dell'Unione Europea, l'Italia è rimasta sotto la pressione degli sbarchi con un aumento di un quinto del numero di migranti arrivati sulle sue coste attraverso la rotta del Mediterraneo centrale. Con 24.250 migranti, il numero di arrivi nei primi tre mesi del 2017 è aumentato del 30% in Italia. Le tre nazionalità prevalenti dei migranti arrivati in Italia dall'inizio dell'anno sono state Bangladesh, Nigeria e Guinea. Secondo Frontex, dall'inizio dei marzo, il numero di migranti dal Corno d'Africa, in particolare eritrei e somali, ha iniziato a aumentare, probabilmente per il miglioramento delle condizioni meteorologiche sulla rotta terrestre che dai loro paesi porta alla Libia.