Altro fronte artico sull'Italia: cosa accadrà nelle prossime ore

Nuova perturbazione sull'Italia con nevicate anche a bassa quota. Solo a partire da martedì dovrebbe tornare l'alta pressione

Altro fronte artico sull'Italia: cosa accadrà nelle prossime ore

La perturbazione che interesserà il Meridione nelle prossime ore dovrebbe esaurire i propri effetti entro la giornata di oggi, ma il nostro Paese è destinato ad essere investito in breve da un fronte di aria fredda: secondo il meteorologo Mattia Gussoni (ilmeteo.it), questo affondo artico dovrebbe interessare gran parte dello Stivale.

La giornata di domani

In mattinata il tempo tenderà a peggiorare in modo lieve in Lombardia ed Emilia, regioni nelle quali saranno possibili anche delle nevicate fino in pianura. Il peggioramento dovrebbe riguardare anche il territorio compreso tra Toscana ed Umbria, le Regioni adriatiche ed il Lazio: in questo caso le precipitazioni si faranno progressivamente più intense col passare delle ore, ma sono attese anche delle nevicate a quote via via più basse (fino a 300/400 metri per quanto concerne la parte interna della Toscana, l'Umbria ed il Lazio), fino addirittura a rasentare in serata le zone costiere di Marche ed Abruzzo.

La perturbazione si sposterà verso il Mezzogiorno in serata, andando ad interessare un vasto territorio che comprende Campania, Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia: anche in questo caso sono previste intense precipitazioni, che daranno origine a nevicate fino a quote collinari nelle ultime ore della giornata.

Per quanto concerne, invece, il resto delle regioni settentrionali, il sole sarà in gran parte coperto da nubi e faticherà ad affacciarsi.

Temperature in diminuzione, quindi, su tutto il territorio nazionale, in particolar modo nelle regioni su cui si abbatteranno le piogge. In aumento i venti, sia relativamente alla giornata di sabato che a quella di domenica: un forte Maestrale dovrebbe interessare la Sardegna e le regioni che si affacciano sul Tirreno, rendendolo quindi molto mosso o localmente agitato. Sono attese, inoltre, intense mareggiate, quantomeno lungo le coste più esposte ai venti da nord-ovest.

Le prossime 48 ore

Nella giornata di oggi si prevede sole al Nord e poco nuvoloso o nuvoloso su Sardegna, Abruzzo e Molise. Come anticipato, il Sud sarà interessato dalla coda di una perturbazione che porterà piogge su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia.

Domani neve anche a basse quote in mattinata su Lombardia ed Emilia per quanto riguarda il Nord. Al Centro peggiorerà rapidamente tra Toscana, Umbria, Lazio e regioni adriatiche, con precipitazioni nevose a bassa quota. Verso fine serata anche il Meridione sarà investito dal maltempo.

Lunedì sono invece previste precipitazioni in Romagna, mentre il sole comparirà sul resto del Nord. Al centro il maltempo dovrebbe interessare le regioni adriatiche, con nevicate anche in collina. Al Sud insisterà il maltempo in Sicilia, con precipitazioni nevose in collina. Da martedì dovrebbe tornare l'alta pressione delle Azzorre.

Commenti