Napoli in rivolta contro il lockdown, De Magistris preferisce stare in tv: "Cosa devo fare?"

Mentre Napoli era preda degli animi incandescenti dei cittadini contro il lockdown, il sindaco Luigi De Magistris era in tv, senza la minima intenzione di intervenire in prima persona per sedare la rivolta

Quella di ieri a Napoli è stata una serata dimenticare. L'annuncio di Vincenzo de Luca di "chiudere tutto per frenare l'esplosione del contagio", per "un mese, per 40 giorni", ha scatenato la rivolta popolare. Nella regione vige ufficialmente il coprifuoco ma ieri i cittadini hanno dato vita una protesta per le strade. Erano migliaia le persone che si sono riversate lungo le vie principali e i vicoli per dire di no a un nuovo lockdown e quella che sarebbe dovuta essere una manifestazione civile si è trasformata in breve tempo in una guerriglia popolare. Le forze dell'ordine sono state brutalmente aggredite, si sono verificati scontri e tantissimi momenti di tensione e mentre la città veniva messa a ferro e fuoco, il sindaco Luigi De Magistris era in tv, su Rai3, senza avere la minima intenzione di agire in qualità di sindaco di Napoli.

Napoli era preda dei rivoltosi, che scattate le 23 e in segno di protesta con le decisioni del governatore, sono scesi in strada per dirigersi verso la sede della Regione Campania. Dal centro alla periferia, Napoli ieri era in subbiglio e come lei anche altre città campane, come Salerno e Avellino. Luigi De Magistris, mentre le sua città implodeva sotto le bastonate di rivoltosi alla polizia, mentre le sue strade erano preda dei cittadini arrabbiati e in rivolta, non ha ritenuto opportuno lasciare lo studio televisivo per coordinare gli interventi per sedare i moti popolari. E ci ha provato Lucia Annunziata a richiamarlo alle sue responsabilità: "Sindaco, ma non sarebbe meglio se lei andasse lì?". Una domanda logica e intelligente, quella della giornalista a Titolo Quinto, alla quale Luigi De Magistris ha risposto in modo spiazzante: "Sì, posso pure andare, ma non è che posso andare dentro uno scontro in questo momento, io sarei un attimo più attento a capire che sta succedendo. Ma ora cosa devo fare?".

Il sindaco di Napoli non ha ritenuto opportuno mettersi in contatto immediatamente con il prefetto e con gli organi istituzionali, che si sono trovati a dover gestire un focolaio di rivoluzione a Napoli. Sul web dalla città partenopea sono giunte immagini terrificanti che raccontano di una notte di fuoco in cui in prima linea, a difendere la città e i suoi cittadini, c'erano le forze dell'ordine vessate e malmenate. Luigi De Magistris è rimasto fermo, a guardare da uno schermo la sua città alla deriva. A incendiare gli animi sono state le decisioni prese da Vincenzo De Luca per frenare l'epidemia ma dal sindaco di Napoli ci si aspetterebbe una reazione diversa davanti si suoi cittadini in rivolta.

In giornata sono arrivari i primi fermi dopo i tafferugli della serata. Due pesone sono state arrestate per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Intanto arrivano le prime notizie sui feriti di ieri: ci sono due agenti del Reparto mobile contusi, oltre a un militare dell'Esercito con problemi di udito. Ma è un primo bilancio, in attesa che si faccia maggior luce su quanto accaduto per lunghe ore a Napoli e nelle altre città della Campania.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Sab, 24/10/2020 - 10:15

"Cosa devo fare?"... lo chieda ai compagni comunisti.... lo chieda allo sceriffo. Potrebbero sempre chiedere al governo una partita di monopattini da regalare alla popolazione...magari qualche bonus vacanza...

bundos

Sab, 24/10/2020 - 10:16

Selvaggio West.. dove pero'non sono i banditi che terrorizzano la citta'. Ma lo SHERIFFO,...

ELZEVIRO47

Sab, 24/10/2020 - 10:16

Atteggiamento fatalista che poco si addice ad un amministratore pubblico.

arieccomi

Sab, 24/10/2020 - 10:17

Avete voluto la bicicletta e ora pedalate della serie avete voltato De Luca e tenetevelo nel bene e nel male

tesslelos

Sab, 24/10/2020 - 10:19

Se ci fate caso per questo tizio la colpa è sempre degli altri. Napoletani tanti tanti auguri!!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 24/10/2020 - 10:25

Eh e eh eh! Meglio stare al coperto. Questi sono gli ita

trasparente

Sab, 24/10/2020 - 10:47

La manifestazione era assolutamente pacifica. Sono intervenuti i centri sociali come al solito a fare casino. I fumogeni sono stati lanciati dalla polizia diciamo la verità.

fifaus

Sab, 24/10/2020 - 11:00

che fare? dimettiti

Indifferente

Sab, 24/10/2020 - 11:08

Come "che faccio?". Mettitti alla testa del tuo popolo, da bravo Masaniello. Come hai sempre fatto quando ti faceva comodo...

acquario13

Sab, 24/10/2020 - 11:13

@ trasparente: Certo la colpa adesso è della polizia e non di questi sciagurati politici alla Regione Campania e al governo!!! Ma basta! Siamo governati da incapaci nel peggior momento della storia, QUESTA è LA VERITA'!!!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 24/10/2020 - 11:17

in un momento cosi' difficile e delicato per la citta',un sindaco dovrebbe stare in prima linea..non nelle tv....un piccolo disinteressato consiglio.dimettiti!!

Junger

Sab, 24/10/2020 - 11:23

I sindaci non hanno alcun potere di ordine pubblico. Senza passare alla violenza l'unica cosa da fare è impugnare i decreti di fronte ai tribunali amministrativi. Ristoratori e Albergatori non hanno dei legali rappresentanti ? Se invece vogliamo demandare la questione ai facinorosi o peggio alla criminalità auguri...

Ritratto di HARIES

HARIES

Sab, 24/10/2020 - 11:25

Ma scusate alcune considerazioni, rivolte soprattutto alla gente stupenda della Campania e in particolare a quella di Napoli. Chi ha votato il De Magistris e il De Luca? Io no di certo per due ovvie ragioni: 1° Sono più meridionale dei campani e non vivo in Campania. 2° Non sono (fortunatamente) sinistrato e neppure sinistroide. Quindi, alle prossime elezioni, cari amici (e lo dico con fraternità) votate Totò, il grande principe. Almeno lui, nella sua ricchezza di spirito e onestà vi farà vivere dignitosamente. E comunque, San Gennaro pensaci tu!

Uncompromising

Sab, 24/10/2020 - 11:29

Ah, se non lo sa lui che è sindaco, che cosa deve fare...

FrancoM

Sab, 24/10/2020 - 11:52

Chi obbliga senza una ragione ben giustificata a non lavorare deve risarcire, con i suoi soldi. Se i cittadini rimangono senza reddito anche chi governa deve rimanere senza reddito.

ST6

Sab, 24/10/2020 - 11:55

Lo chieda a caldoro, meloni e salvini cosa fare. Loro sanno sempre tutto

zena40

Sab, 24/10/2020 - 12:00

Spero di sbagliarmi ma mi sa che questo sia solo l'inizio. Chissà a chi tocca dopo Napoli. Il problema è che il governo centrale non ha gestito il tutto in maniera trasparente coinvolgendo tutti (anche le opposizioni) in maniera tale da creare un fronte unito e unico contro il Covid. Doveva essere una scelta del popolo e non delle varie task force che nulla conoscono della realtà ma fanno solo teoria: se tutta la nazione fosse stata a conoscenza del problema reale avrebbe fatto le scelte migliori. Andare avanti per DPCM notturni crea solo disagi.

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 24/10/2020 - 12:12

inutile tergiversare.. vogliono i SOLDI. del Comune.. della Regione. dello Stato. mantenuti in massa dal pizzo dei pochi che Lavorano.. UNITI alle frange sinistroidi parassitarie. ritengono sia giunto il momento di puntare in ALTO..- e dunque si incendino le Piazze. sommosse. e barricate..

Antenna54

Sab, 24/10/2020 - 12:15

Personaggio discutibile sotto ogni punto di vista. Se si dimette fà più bella figura e libera i napoletani dalla sua presenza ed incapacità di gestire certe situazioni.

ssalini

Sab, 24/10/2020 - 12:20

Il Sindaco sta con i cittadini.. no? E' il politico (la P maiuscola se la devono meritare) più vicino al Popolo Stefano

ST6

Sab, 24/10/2020 - 12:32

FrancoM: "Chi obbliga senza una ragione ben giustificata a non lavorare deve risarcire". Giusto e sacrosanto.

eolo121

Sab, 24/10/2020 - 12:32

Viva NAPOLI cento NAPOLI in tutta Italia, che dicono le sardine...?

jaguar

Sab, 24/10/2020 - 12:37

ST6, l'articolo parla di tutt'altro, perchè tirare in ballo Salvini e Meloni?

trasparente

Sab, 24/10/2020 - 12:40

acquario13 certo che sono i politici i colpevoli, ma i poliziotti sono al loro servizio e non sono consapevoli e informati di chi è nel giusto.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 24/10/2020 - 12:41

Napule in rivolta? C'era da aspettarselo,naturalmente,conoscendo l'indole locale. Comunque questo è il segnale di un paese TOTALMENTE ALLO SBANDO,,governi di inetti,cittadini che fanno a modo loro,poliziotti malmenati,giustizia inesistente,leggi calpestate....aggiungo altro? Questo è il risultato che si ha quando governa la sinistra,sempre stato così,dovunque. Prima o poi il banco salta,e credo manchi davvero poco.

steacanessa

Sab, 24/10/2020 - 12:44

Cari napoletani, avete votato con un vero plebiscito un presidente farlocco e un sindaco incapace. Adesso ve li dovete tenere. La prossima volta pensateci bene prima di apporre il segno di croce.

Treg

Sab, 24/10/2020 - 12:45

Cittadini napoletani, gli unici Italiani con le palle

Ritratto di saggezza

saggezza

Sab, 24/10/2020 - 12:51

ST6 ci sei o ci fai?

sottolapancalacapra

Sab, 24/10/2020 - 13:01

Viva la libertà! Abbasso il regime! Abbasso la finta opposizione! Viva la libertà!

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Sab, 24/10/2020 - 13:11

Questo è il risultato di una politica nazionale troppo permissiva, superficiale e tollerante. Questo ha portato parte della popolazione a fregarsene dello Stato e dei suoi rappresentanti, forze dell'ordine incluse. In Italia si continua a sfornare, anno dopo anno, decine e centinaia di leggi invece di far applicare quelle già presenti che, se applicate, già risolverebbero molti problemi. Rivolte di questo tipo dovrebbero essere sedate subito, pure con la forza se necessario, e tutti coloro che ne hanno preso parte arrestati e sanzionati.

edoardo11

Sab, 24/10/2020 - 13:14

Un CAMPIONE! Inarrivabile....il vuoto cosmico.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 24/10/2020 - 13:46

Campania Efficiente? Qualcuno si ricrederà,soprattutto per chi ha votato. Attendiamo altri disordini in altrettante regioni.

Ritratto di asimon

asimon

Sab, 24/10/2020 - 13:49

in TV ho sentito esponenti del pd e 5s dichiarare che i disordini a Napoli sono stati causati e organizzati dal centrodestra e dalla camorra, niente di più falso e ipocrita visto che erano appartenenti a centri sociali, ai famigerati disoccupati organizzati oltre a ultras napoletani che guarda a caso orbitano tutti nell'estrema sinistra, ci mancava anche questa bugia diffusa ad arte sui media da parte di questo governo incapace e nemico degli italiani

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 24/10/2020 - 14:48

asimon Sab, 24/10/2020 - 13:49 Fra un po' le rivolte popolari saranno così radicate e apparterranno ad ogni ordine e grado della società e abbraccia qualunque cittadino,che la sinistra non avrà più bisogno di dire bugie perché saranno stroncati prima ancora che aprano bocca.