Il governo ora sposta i migranti. Santelli: "Per loro non valgono i divieti?"

Il presidente della regione teme un'ondata di nuovi contagi: "Dovere morale e politico chiudere totalmente i confini agli sbarchi di persone provenienti da paesi come quelli dell'Africa, che hanno dichiarato la pandemia e sono in totale assenza di controlli"

Nonostante il mantenimento delle restrizioni circa gli spostamenti interregionali, il governo prepara lo smistamento di stranieri dalla Sicilia alla Calabria. Una decisione incomprensibile secondo il presidente della Ragione Jole Santelli, che denuncia il fatto e punta il dito contro l'esecutivo, dopo aver già espresso le sue perplessità circa le ultime direttive.

"Dal governo via libera ad un nuovo esodo verso sud", aveva già accusato la Santelli. "La dichiarazione di principio che fa divieto degli spostamenti interregionali viene smentita dalla norma di chiusura che consente il ritorno nel proprio domicilio, abitazione o residenza". La preoccupazione è quella di uno spostamento di massa verso la regione da parte di calabresi ancora fuori dai confini regionali per motivi di lavoro o studio, che potrebbe risultare difficile se non impossibile da monitorare.

"Tradotto un 'liberi tutti' che va oltre i casi specifici", aveva attaccato ancora Santelli. "Il governo si assume in pieno la responsabilità di un nuovo esodo verso sud e dell'eventuale aumento di contagi che potrebbe derivarne. Le misure di contenimento attuate dalle regioni del sud possono essere gravemente compromesse da questa decisione di autorizzare ritorni in massa da zone con ancora altissimi numeri di contagio. È la terza volta che questo accade, e le altre due volte le regioni sono state lasciate sole nella gestione dei ritorni. Ora il presidente Conte ed il suo governo si assumano la responsabilità piena delle loro scelte e da oggi adottino tutte le precauzioni necessarie. Noi adotteremo le misure di cautela di nostra competenza, ma deve essere chiaro che la norma apre ad un ritorno indiscriminato parlando non solo di residenza ma addirittura di domicilio ed abitazione", aveva denunciato Santelli sul Corriere della Calabria.

L'eco delle polemiche ancora non si era spento, quando il presidente della regione Calabria ha aggiunto un'ulteriore tassello alla preoccupante situazione dei prossimi previsti spostamenti , denunciando un'altra violazione delle normative sopra citate. "Evidentemente al governo dà proprio fastidio che alcune regioni abbiano mantenuto basso il numero dei contagi", ha attaccato il presidente. "E' di oggi la notizia che il Governo sta mandando in Calabria circa 50 migranti provenienti dalla Sicilia, ignorando in tal modo non solo le ordinanze regionali ma anche i decreti dello stesso Governo che dovrebbero bloccare la mobilità interregionale. Ho già denunciato la settimana scorsa il pericolo che tramite i migranti possa divampare nel sud Italia un nuovo focolaio", ha ricordato Santelli nel comunicato. "In una fase di emergenza sanitaria come quella che stiamo vivendo il governo ha l'obbligo morale, prima ancora che politico, di chiudere totalmente i confini agli sbarchi di persone provenienti da paesi come quelli dell'Africa, che hanno dichiarato la pandemia e sono in totale assenza di controlli. E' una bomba innescata di cui il governo ha consapevolezza e la cui risposta politica non può essere qualche educato balbettio o qualche frase politically correct. Oggi l'Italia ha bisogno di uno scudo protettivo totale", ha concluso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di tomari

tomari

Lun, 27/04/2020 - 16:20

Li spostino dalla Sicilia all'Africa! La è la loro dimora...

Ilsabbatico

Lun, 27/04/2020 - 16:21

Invece di spostarli e smistarli nelle altre regioni, DOVETE RIMPATRIARLI!

cesare caini

Lun, 27/04/2020 - 16:34

Se continuano a farli sbarcare è in utile che stiamo chiusi in casa non finiremo mai !

aldoroma

Lun, 27/04/2020 - 16:44

Loro possono viaggiare io non posso vedere mio fratello.. A loro tutti concesso

cgf

Lun, 27/04/2020 - 16:49

Questo governo naviga a vista, altro che pensare al futuro degl'italiani. imo stanno tirando molto la corda, la storia insegna che nessuno è veramente intoccabile.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Lun, 27/04/2020 - 16:57

I giochi di prestigio....sposta qua, sposta là, sposta sù, sposta giù..... ma sono sempre in giro.... Rimpatriateli!

killkoms

Lun, 27/04/2020 - 16:57

Al di sopra della legge!

d'annunzianof

Lun, 27/04/2020 - 17:00

Siete proprio razzistici, ma la volete capire o no che ci pagheranno la pensione e la loro cultura superiore sara` anche la nostra?

DRAGONI

Lun, 27/04/2020 - 17:21

I CATTOCOMUNISTI CON IL TEMPO PEGGIORERANNO LE LORO QUOTE DI VOTI ED AVRANNO SEMPRE PIU' BISOGNO DI CLANDESTINI PER DARGIL LA CITTADINANZA ITALIANA IN CAMBIO DEI LORO VOTI.IL MERCIMONIO POLITICO AVVERRA' A SCAPITO DEGLI ITALIANI E NON SOLO ECONOMICAMENTE.

er_sola

Lun, 27/04/2020 - 17:26

Calabresi, mostrate il vostro orgoglio, la vostra fierezza non ne fate passare nemmeno uno.

Darth

Lun, 27/04/2020 - 17:29

Perché, c'è mai stato qualche divieto che valesse per i migranti?

filder

Lun, 27/04/2020 - 17:55

La presidente Santelli a nome di tutta la Calabria dovrebbe a scopo cautelativo fare una querela a Giuseppi e motivare che tutto quello che potrebbe succedere in negativo sarà a lui addebbitato

FrateCipolla

Lun, 27/04/2020 - 18:02

  "In una fase di emergenza sanitaria come quella che stiamo vivendo il governo ha l'obbligo morale, prima ancora che politico, di chiudere totalmente i confini agli sbarchi di persone provenienti da paesi come quelli dell'Africa, che hanno dichiarato la pandemia e sono in totale assenza di controlli. e ricordate che nemmeno dal 4/5 gli italiani potranno spostarsi tra le regioni...ma noi consentiamo a clandestini provenienti dall'Antica di entrare. Povera Italia !!

honhil

Lun, 27/04/2020 - 18:04

Governo inconcludente in perenne contraddizione con se stesso e i provvedimenti che sforna un giorno sì e l’altro pure. E’ un attendato alla salute pubblica. Anzi è peggio dato che la tempesta Covid che si prepara a scaricarsi sul continente africano dovrebbe essere più che un monito per i giallo rossi che tengono le redini del governo in mano. Invece niente. E quasi si sente la risata sarcastica di Luciana Lamorgese che impunemente continua a portare avanti la sua ideologia: nonostante i gravissimi pericoli a cui sottopone gli stessi extracomunitari, le forze dell’ordine e il personale sanitario che, di volta in volta, in questo progetto vengono impiegati, il personale dei centri di accoglienza e le famiglie italiane che si trovano a subire questi veri e propri soprusi proprio mentre un DPCM, senza dubbio alcuno anticostituzionale, li tiene agli arresti domiciliari.

Abit

Lun, 27/04/2020 - 18:07

Sono come il gioco delle tre carte....

pungifianco

Lun, 27/04/2020 - 18:13

Sembra piuttosto evidente che ci sia un buon numero di persone che vogliono che questo covid non finisca mai. E così si provvede ad infettare quelle regioni che con tanti sacrifici sono riusciti ad azzerare i contagi. P.s Lascio a voi immaginare chi siano quel " buon numero di persone" interessate a questo programma......

Unoamareggiato

Lun, 27/04/2020 - 18:33

Conte andrebbe denunciato per manifesta violazione dell'art. 3 della Costituzione. Poi in tema di migranti lo stesso dpcm 26 aprile 2020 recita che gli ingressi via mare, cielo e terra sono vietati. Rispettasse quello che lui stesso scrive

GPTalamo

Lun, 27/04/2020 - 18:47

Sapete che gliene frega ai liberal-comunisti del coronavirus, le loro decisioni contro la societa' normale vengono prima di tutto.

ziobeppe1951

Lun, 27/04/2020 - 18:51

SARO SEMPRE INFINITAMENTE GRATO AL PD E 5*

Antibuonisti

Lun, 27/04/2020 - 19:05

nessun problema li curiamo tutti noi abbiamo soldi e ospedali in abbondanza.

Ritratto di Mario96

Mario96

Lun, 27/04/2020 - 19:53

Spostateli in Lazio o in Emilia Romagna dove c'è sensibilità.....