Vuole vendicare il figlio bullizzato e finisce all’ospedale

Un padre vuole dare una lezione al picchiatore del proprio figlio e nel riporre la pistola si spara per sbaglio al gluteo

Vuole vendicare il figlio bullizzato e finisce all’ospedale

Voleva vendicare il proprio figlio e soprattutto dare una lezione a quel ragazzino che da troppo tempo non lasciava stare il suo ragazzo. E’ finito però al pronto soccorso perché si è sparato erroneamente nel riporre in tasca la pistola. La sua vendetta si è così conclusa prima all’ospedale e poi in carcere. E’ successo a Como, durante la festa di Santo Stefano. Festa che a Canzo inizia qualche giorno prima del 26 dicenbre. Un padre di 52 anni è uscito di casa con una pistola per raggiungere il gruppetto che il giorno precedente aveva preso come bersaglio il figlio. Soprattutto uno sarebbe stato il colpevole di tanta violenza. L’uomo di Albavilla ha raggiunto il luna park di Canzo, dove sapeva di poter incontrare i bulli. Una volta trovato il sedicenne di Erba che avrebbe pestato suo figlio, tanto da mandarlo all’ospedale. Avrebbe provato a parlargli, ma questi, per niente pentito, lo avrebbe insultato. A quel punto l’uomo ha estratto l’arma e sotto minaccia, lo ha costretto a seguirlo in un luogo appartato del parco divertimenti. Quando si sono ritrovati al di fuori di possibili testimoni, il 52enne ha preso l’arma e ha sparato qualche colpo per terra.

Il rumore degli spari ha allarmato tutte le persone presenti al parco giochi. Uno degli spari ha raggiunto il ragazzo al polpaccio. Soddisfatto della sua vendetta, il padre ha subito pensato a rimettere la pistola nella tasca posteriore dei pantaloni. Forse per la troppa agitazione che lo aveva assalito, ha per errore premuto il grilletto ed è partito un altro colpo, questa volta però ha raggiunto il suo fondoschiena. Giunti i soccorsi hanno caricato sull’ambulanza entrambi i feriti e sono corsi all’ospedale per prestare le prime cure. Ospedali separati, uno a Cantù e l’altro al Sant’Anna di Como. Nessuno dei due sarebbe grave. I carabinieri hanno ascoltato diversi testimoni e durante la notte hanno deciso di arrestare il padre vendicatore con l’accusa di lesioni personali aggravate e detenzione illegale di arma da fuoco.

Commenti