La verità sul vaccino di Zingaretti

Il leader del Pd ha denunciato su Facebook che i no vax hanno utilizzato sue vecchie foto per gettare fango sulla campagna vaccinale. Zingaretti ha fatto Astrazeneca e aspetta il richiamo

La verità sul vaccino di Zingaretti

Questo pomeriggio, su Facebook il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha accusato alcuni no vax di aver fatto girare delle sue vecchie foto di vaccinazioni con l’obiettivo di gettare fango sulla campagna vaccinale. "Fake news e follia. Tre vecchie foto delle mie vaccinazioni contro l'influenza sono state utilizzate dai soliti complottisti no vax per gettare fango sulla campagna di vaccinazioni. Ovviamente abbiamo segnalato le immagini a Facebook e alle autorità competenti. Facciamo attenzione: c'è chi usa queste tecniche meschine per ingannare gli altri. Io il vaccino anti Covid19 l'ho fatto con AstraZeneca, sono in attesa della seconda dose. Tutti i vaccini sono sicuri: ora avanti per riaprire alla vita e al lavoro, non al Covid", così ha scritto su un post il leader del Partito democratico.

La fake news su Zingaretti

Sul web starebbe infatti da qualche giorno girando una bufala secondo cui Zingaretti sarebbe stato vaccinato ben tre volte contro il Covid. E in ogni foto il dem ha una camicia diversa, tanto per rendere l’idea che non si tratta della stessa vaccinazione. Il protagonista delle immagini ha però tenuto a sottolineare che si tratta di vecchie fotografie che si riferiscono a vaccinazioni antinfluenzali, che lui ha ricevuto una sola dose del vaccino AstraZeneca e che è ancora in attesa del richiamo. Nelle foto né lui né i medici stanno indossando la mascherina obbligatoria, forse proprio perché sono state scattate in anni quando ancora del virus non c’era neanche l’idea. Questo dettaglio della mancanza di protezione dovrebbe già far venire dei dubbi sul momento temporale, dato che da mesi si continuano a vedere persone sottoposte alla vaccinazione anti-Covid con la mascherina. Così come in dossa le protezioni anche il personale sanitario che inocula la dose.

Le foto incriminate sono pre-Covid. Che fossero vaccinazioni antinfluenzali o per una qualsiasi altra patologia poco importa, di sicuro non si trattava della Sars-CoV-2. Qualcuno che ha voluto indagare e si è guardato sul suo profilo Facebook tutte le foto di Zinga ha svelato l’arcano. Si tratta infatti di tre fotografie risalenti agli anni 2015, 2018 e 2020, scattate durante la campagna per il vaccino anti-influenzale.

#Fakenews e follia. Tre vecchie foto delle mie vaccinazioni contro l'influenza sono state utilizzate dai soliti...

Pubblicato da Nicola Zingaretti su Martedì 11 maggio 2021

Commenti

Grazie per il tuo commento