Fiera Milano

Lavanderie 4.0 per ridurre i costi energetici

A EXPOdetergo International in Fiera Milano fino al 24 ottobre, tutte le novità tecnologiche per contrastare rincari in bolletta che arrivano al 600%. Da macchine e detergenti soluzioni che fanno risparmiare fino all’80%

Lavanderie 4.0 per ridurre i costi energetici

Parola d’ordine: fare di più con meno. Riferimento che in questo momento alla bolletta dell’energia che aumenta aumenta e alla necessità stringente di diminuire i costi. È questo, inevitabilmente, uno uno dei temi più urgenti di confronto in questi giorni nel polo espositivo di Fiera Milano, dove è in corso EXPOdetergo International, la manifestazione internazionale dedicata a macchine, tecnologie, prodotti e servizi per le lavanderie industriali e artigianali in corso lunedì 24 ottobre con 250 espositori che per oltre un terzo sono esteri a conferma dell’importanza della manifestazione.

Expodetergo

Si calcola infatti che per le lavanderie industriali, a parità di consumi di gas, l’aumento dei costi energetici sia arrivato al 600% e per contrastarli le aziende hanno messo in campo l’avanzamento tecnologico, gli investimenti in ricerca e lo sviluppo, la digitalizzazione e una ulteriore spinta alla sostenibilità.

Sul fronte delle macchine i produttori si trasformano in veri e propri consulenti di piani di risparmio energetico. La lavanderia industriale diventa 4.0 e trova margini di risparmio e ottimizzazione grazie alla gestione automatizzata della linea che consente di ridurre i tempi e, con essi, i costi.

Expodetergo lavanderie 4.0

Le macchine sono interconnesse tra loro e dialogano, simulano il flusso in modo virtuale per cercare quello più efficiente e consentono di monitorare in tempo reale le postazioni di lavoro, verificare le performance e controllare tutta la catena da remoto. Una linea di ultima generazione lava, stira e piega un kg di biancheria con circa 0,8 kwh, mentre le macchine più vecchie ne chiedono 2,5. È un risparmio che fa una grossa differenza.

Sul fronte stiro la tecnologia a freddo permette, grazie a piani di lavoro rivestiti con uno speciale trattamento anticondensa, di ridurre i costi energetici e di lavorare in un ambiente più salubre. E a fornire un contributo essenziale sono anche i detergenti. La tecnologia a ozono usata in abbinata con prodotti chimici innovativi migliora l’efficienza del lavaggio: si riducono i tempi, si lavora a basse temperature (basta lavare a 15 gradi) e si riduce il consumo elettrico, con un risparmio che può essere anche dell’80%.

Tutte le informazioni su www.expodetergo.com

Commenti