I «presìdi» da Nord a Sud

VALLE D’AOSTA 4
(un funzionario,
2 segretari, un coadiutore)

FRIULI VENEZIA GIULIA 8
(un pensionando che non sarà sostituito, un coordinatore,
6 impiegati)

VENETO 7
(un dirigente, un coordinatore, 3 funzionari, 2 impiegati)

PIEMONTE 6
(impiegati)

LOMBARDIA 8
(un dirigente, 2 funzionari,
tre quadri, 2 segretari)

LIGURIA 5
(un funzionario,
2 collaboratori amministrativi di cui uno part-time,
due coadiutori amministrativi di cui uno interinale)

EMILIA ROMAGNA 9
(un responsabile,
un coordinatore,
sette impiegati)

TOSCANA 7
(2 dirigenti, 5 impiegati)

SARDEGNA 10
(un dirigente, 9 impiegati)

UMBRIA 5
(un dirigente, 4 impiegati
di cui uno part time)

MARCHE 6
(3 funzionari,
un assistente, 2 impiegati)

MOLISE 5
(2 funzionari, 3 impiegati)

ABRUZZO 7
(un dirigente, 6 impiegati)

CAMPANIA 18
(4 dirigenti, 8 funzionari,
5 istruttori, un impiegato)

PUGLIA 8
(un dirigente, 5 funzionari,
un amministrativo, un autista)

BASILICATA 6
(un dirigente, 4 impiegati,
un esterno «pendolare»)

CALABRIA 11
(un dirigente, 10 impiegati)

SICILIA 27
(un direttore generale,
un dirigente del servizio,
2 dirigenti, 8 funzionari
direttivi, 8 istruttori direttivi, 4 collaboratori, 3 operatori)

PROVINCIA AUTONOMA
DI TRENTO 10
(un dirigente, 6 funzionari,
2 segretari, un usciere)

PROVINCIA AUTONOMA
DI BOLZANO 5
(un dirigente,
4 collaboratori, uno stagista)

Commenti