Un mare di coccole per il grande tennis

Un mare di coccole per il grande tennis

Poco più di un mese di lavoro e Valletta Cambiaso cambia look e ritrova la Coppa Davis di tennis. E non una Davis da poco ma: Italia contro Svizzera che dal 18 al 20 settembre potrebbe permettere agli azzurri della racchetta di ritrovare la seria A. E a dare il personale benvenuto agli spettatori ci pensano anche gli esercizi commerciali di via Albaro e gli stabilimenti balneari di Corso Italia con iniziative e promozioni. Il Civ «Arbà» e la Libera associazione stabilimenti balneari di Genova e della Provincia aderenti ad Ascom hanno infatti preparato un pacchetto di offerte e sconti, per le oltre 5mila presenze previste per i match di Coppa Davis.
«Con la collaborazione del Centro Integrato di Via “Arbà” e gli stabilimenti balneari abbiamo predisposto una serie di iniziative molto interessanti» spiega il vice presidente vicario di Ascom Confcommercio Antonio Ferrarini. «La nostra intenzione è quella di allargare i confini dello stadio Beppe Croce che ospiterà gli incontri, lasciando che gli amanti del tennis possano sentirsi a proprio agio in città, offrendo loro la possibilità di relax e svago, nell'ottica di un'adeguata accoglienza». Nella tre giorni tutta dedicata al grande tennis internazionale (nei giorni 11, 12 e 13 settembre all’ingresso sud di Valletta Cambiaso sarà possibile acquistare l’abbonamento per la tre giorni di Coppa) i bagni «Benvenuto Squash» offriranno la possibilità di provare gratuitamente lezioni di squash (sport simile al tennis) con l'aiuto di un istruttore. I bagni «Capomarina» predisporranno i tavolini su Corso Italia con servizio bar e ristorante; i bagni «Centro Surf» predisporranno un menu tipico a prezzo fisso 25-30 euro; i bagni «Estoril» applicheranno uno sconto del 10 per cento sui servizi del bar e del ristorante mentre bagni «Italia» accoglieranno gli spettatori con tavoli lungo Corso Italia con ingresso gratuito allo stabilimento balneare. I bagni «Nuovo Lido» garantiranno l'ingresso allo stabilimento al costo di 5 euro a persona; i bagni «Oasis» offriranno l'ingresso gratuito; i bagni «Roma» accolgono gli spettatori con tavoli all'aperto e ingresso gratuito allo stabilimento, così come i bagni «San Giuliano». I bagni «Sporting» oltre ad offrire l'ingresso gratuito allo stabilimento effettueranno gratis una prova immersione con il Diving Center «Corderia Nazionale». Ci saranno inoltre offerte esclusive ed aperitivi nei negozi di via Albaro, che per l'occasione resteranno aperti, e chi sarà munito di biglietto potrà gustare gratuitamente, domenica mattina dalle 10 alle 12, la focaccia accompagnata da vino bianco. Parte di Corso Italia rimarrà chiusa e adibita a parcheggi auto.
Dunque una Coppa Davis che diventa una vetrina sportiva e turistica importante, e che trasforma Genova nella capitale del tennis internazionale. Un ritorno agli antichi splendori, che fa della lanterna la città italiana con la più lunga tradizione in Coppa Davis: sette volte la Davis, sette vittorie. La magia del tennis torna così ad entusiasmare grazie ad una puntualità perfetta, che ha permesso difatti, che i lavori si concludessero in tempo per l'avvio del torneo Atp Aon Open Challenger - primo Memorial Giorgio Messina. Gli impianti sportivi dello stadio Beppe Croce - la struttura gioiello nel cuore di Albaro inaugurata nel 1962 - risultano completamente rinnovati. Lo stadio di Valletta Cambiaso, già considerato uno dei più belli d'Italia, è stato infatti ampliato e ammodernato: la sua capienza è passata da 1.900 a 5.500 posti, mentre tutte le strutture esistenti, dagli spogliatoi alle palestre, sono state totalmente ristrutturate.
«Sicuramente la sfida più grande è stata l'allestimento dello stadio avendo dovuto aumentarne la sua capienza - dichiara il presidente del comitato promotore Giulio Schenone -, ma il supporto finanziario e il sostegno delle istituzioni hanno permesso di lavorare bene e velocemente. Mi preme inoltre sottolineare che lunedì e martedì il pubblico potrà assistere agli allenamenti a partire dal mattino». E i complimenti arrivano anche dal presidente della Regione Claudio Burlando che soddisfatto parla: «di un impianto sportivo molto bello e molto capiente. Il comitato organizzativo lo ha reso ancora più spettacolare. Aspettiamo ora la Coppa Davis con grande interesse, tenendo incrociate le dita, e incrociamo le dita anche aspettando una risposta, che dovrebbe arrivare a breve, per l’organizzazione dei campionati mondiali di ciclismo 2012. Ma adesso spetta agli atleti difendere i nostri colori.». E la Liguria attende soprattutto Fabio Fognini, il giocatore di casa, nato a Sanremo e residente ad Arma di Taggia attuale numero 73 singolo della classifica Atp. E attende di vedere all’opera il numero uno al mondo Roger Federer. Sarà uno spettacolo.

Commenti

Grazie per il tuo commento