Milano, scoppia il caso: "Non affitto ai meridionali"

La padrona dell'immobile si dice "razzista al 100%" e non dà l'appartamento in affitto a una ragazza pugliese

Milano, scoppia il caso: "Non affitto ai meridionali"

"Per me i meridionali sono meridionali, anche nel 4000. I meridionali, i neri e i rom sono tutti uguali: io sono una razzista al 100%". Con queste parole, una donna ha negato l'affitto a una ragazza pugliese, che si era interessata all'immobile di proprietà della signora.

Succede a Milano e a denunciare il tutto ci ha pensato la fidanzata della giovane foggiana, pubblicando messaggi e audio su Facebook, dove scrive: "Il motivo per cui non viene data la casa in affitto alla mia compagna è perché la mia compagna è nata a Foggia". E a seguire, commenta amara: "Benvenuti nell'Italia di oggi dove, a quanto pare, c'è da tirare fuori i cartelli con scritto 'Non si affitta ai meridionali' perché, evidentemente, non sono ancora passati di moda".

In un audio postato sul social network si sente la signora motivare la sua scelta con queste ragioni: "Quello che conta è quello che c'è scritto sulla carta d'identità e da lombarda, da leghista quale sono, ci tengo al 100%! Lei non è una svizzera, ma è meridionale, è diverso…! Io sono razzista e mi va benissimo così e quello che pensa lei non me ne frega un c…".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento