Milano, straniero assalta il bus "Adesso ti prendo a bottigliate"

Completamente ubriaco, il passeggero pretendeva di scendere anche al di fuori delle regolari fermate: dinanzi al rifiuto opposto dal conducente, la violenta reazione

Milano, straniero assalta il bus "Adesso ti prendo a bottigliate"

Gli episodi di violenza a bordo dei mezzi pubblici non si fermano neppure in questo periodo di limitata circolazione di persone a causa dell'emergenza Covid-19: il più recente, registrato nei giorni scorsi ,si è verificato ai danni di un autista a Milano, e per fortuna non ci sono state gravi conseguenze per la vittima.

Secondo quanto riferito dalla stampa locale, i fatti si sono svolti a bordo di un autobus della linea 80 durante la tarda serata dello scorso mercoledì 15 aprile, e sono testimoniati dal video ripreso da un altro passeggero che in quegli attimi concitati si trovava a bordo del medesimo mezzo.

Sono all'incirca le ore 20:00, quando un uomo con l'accento straniero ed in palesi condizioni di alterazione psico fisica dovute con ogni probabilità ad un eccessivo consumo di alcolici, si avvicina alla postazione del conducente per un'assurda richiesta. Pur essendo distante da una regolare fermata del mezzo pubblico, il passeggero pretendeva di scendere all'altezza del quartiere De Angeli, tra piazza Ghirlandaio e via Rubens. Una richiesta rispedita al mittente dall'autista il quale, ligio al regolamento, ha suggerito allo straniero, sempre più nervoso, di attendere l'arrivo alla prima fermata utile.

L'attesa non era tuttavia un'opzione da prendere in considerazione per il facinoroso, il quale, sempre più ostile, iniziava a minacciare esplicitamente il dipendente Atm Milano. Sempre più insofferente, l'uomo si è avvicinato ulteriormente al conducente, arrivando addirittura a strappare via il nastro posto come punto di riferimento utile a definire lo spazio da rispettare per le norme di sicurezza imposte dall'emergenza sanitaria del Coronavirus. Oltre a divenire una potenziale minaccia per un eventuale pericolo contagio, tra l'altro, lo straniero ha allungato le mani per aprire forzatamente le portine utilizzando il pulsante d'emergenza.

Quando tutto sembrava finalmente finito, il facinoroso è sceso dal bus, ha fatto il giro fino a giungere all'altezza del finestrino dell'autista ed ha scagliato con forza contro di essa una bottiglia che teneva chiusa in una busta. Per fortuna non si sono registrate conseguenze gravi a seguito del violento gesto, immediatamente segnalato dal dipendente Atm al numero unico per le emergenze. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di Stato del commissariato di Milano Bonola.

Finite sulle pagine del profilo Facebook Atm Siamo noi, le immagini sono correlate di un commento che fa comprendere quanto precarie siano le condizioni degli autisti in questa fase di emergenza. "Sottolineiamo che i controlli di sera sui mezzi pubblici e in generale sono blandi, chiunque può girovagare per la città molestando e aggredendo gli autisti senza alcun problema. Inoltre è fatto obbligo di portare la mascherina sui mezzi pubblici, chi controlla?".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti