La nazionale regala a Juric due mesi di stop

La nazionale regala a Juric due mesi di stop

Adesso sarà il caso di farli benedire. Perché la maledizione infortuni che sta funestando questo avvio di stagione rossoblù, non si è fermata neppure durante la sosta del campionato per gli incontri delle Nazionali.
Dalla Croazia giungono pessime notizie per Ivan Juric che nell'ultimo allenamento ha riportato una distorsione al ginocchio destro con interessamento del legamento collaterale interno. È questo l'esito della risonanza magnetica alla quale è stato sottoposto il centrocampista. Domani Juric rientrerà a Genova e le sue condizioni verranno valutate dallo staff sanitario, prima di iniziare la riabilitazione. Tempi di recupero: dai 45 ai 60 giorni.
Non è un periodo fortunato per Capitan Uncino che, dopo aver smaltito il trauma facciale del 27 agosto scorso, adesso deve fare i conti con un incidente più serio, simile a quello capitato a Raffaele Palladino in Genoa - Atalanta dello scorso anno. «Palla» recuperò in un mese e mezzo, per Juric si può ipotizzare lo stesso periodo di lungodegenza. Che priverà Gasperini del suo pirata nel tour de force, a cui sarà chiamata la squadra nelle prossime settimane: sette partite in ventun giorni. Juric salterà le gare interne contro Napoli, Juve, Inter e Fiorentina e le trasferte di Verona, Udine, Bologna e Cagliari.
Inoltre darà forfeit nei tre match di Europa League il 17 settembre contro lo Slavia Praga a Marassi, il primo ottobre a Valencia e il 22 ottobre a Lille. Potrebbe tornare in campo il 5 novembre contro i francesi del Lille a Marassi.
Non è un periodo fortunato neppure per il Genoa alle prese con una serie di infortuni lunga come una litania.
Il 5 agosto Jankovic ha subito la lesione del legamento crociato del ginocchio, tornerà a febbraio. Il 7 agosto Floccari ha avuto una ricaduta ai flessori della coscia destra: un mese di stop. Ieri è rientrato in gruppo, contro il Napoli potrebbe andare in panchina. Crespo è stato fermato da noie muscolari e dalla sciatalgia, anche lui è sulla via del completo recupero. Il 20 agosto Bocchetti ha riportato una brutta distorsione che lo terrà lontano dai campi ancora 15 giorni. Kharja soffre per una tallonite, ma contro il Togo ha giocato 77 minuti, quindi è di nuovo abile e arruolabile. Infine Palladino: ieri ha effettuato qualche giro di campo, tra un mese dovrebbe essere pronto.
Nel frattempo urge pellegrinaggio alla Guardia. Secondo la stampa ellenica il Genoa sarebbe sulle tracce dell'attaccante argentino Ismael Blanco dell'Aek Atene.