Il ministro Grillo assume un "mental coach": costerà 35mila euro l'anno

Come spiegato dalla titolare del dicastero della Salute, lo staff del ministro avrà come settimo membro il preparatore Claudio Belotti

Il ministro Grillo assume un "mental coach": costerà 35mila euro l'anno

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha assunto un mental coach, ovvero un preparatore mentale. Come racconta Repubblica, il preparatore "si è formato alla scuola americana di Richard Bandler, padre della discussa Programmazione neuro linguistica nata in California nei Settanta e abbracciata di recente dalla Casaleggio associati".

Con un decreto emanato a inizio dell'anno, il ministro ha così nominato come settimo membro del suo staff tale Claudio Belotti, un 51enne di Bergamo che guida la scietà Extraordinary insieme alla moglie. L'uomo è uno dei grandi sponsor della connessione tra processi neurologici, comportamento e metodi di linguaggio che, una volta controllata, "permette di guidare la nostra vita invece di subirla".

La Grillo ha chiuso il dibattito con un: "A me piacciono le novità". Ma quanto costerà il mental coah? 35mila euro lordi in un anno. "Ci servirà come comunicatore, rendere comprensibile la sanità ai cittadini non è cosa semplice. Ho cercato tanto, ho faticato a trovare divulgatori esperti di Medicina e alla fine ho pensato che Belotti sarebbe stato il volgarizzatore giusto".

Il problema è che non sa niente né di medicina né di sanità. "Con lui stiamo organizzando le campagne sul gioco d'azzardo e le dipendenze", ha spiegato il ministro, "ma dobbiamo studiare un percorso per rendere accessibili questioni complesse come il pay back, la restituzione allo Stato di 2,4 miliardi da parte delle case farmaceutiche".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento