"Paga solo chi guarda" L'opzione sul canone Rai che fa tremare il governo

"Paga solo chi guarda". Ma lo Stato vuole fare cassa. I 500 milioni in più finirarnno a coprire altre spese della finanziaria

C'è un modo infallibile per azzerare l'evasione del canone tv. Una card per criptare i programmi, impedendo la visione a chi non paga. Soluzione che sa di antico (un ritorno allo spirito del primo regio decreto che regolava le «radioaudizioni»), ma è al contempo modernissima perché richiama le pay tv. A proporlo è stato Pierluigi Sabbatini, membro dell'Autorità antitrust. Sabattini parla da economista (è bene sottolinearlo, non a nome del garante per la concorrenza), ma la competenza (è responsabile Comitato per le valutazioni economiche) rende l'idea quantomeno fondata.

In sintesi: «Criptare le trasmissioni Rai e fornire la card Rai a coloro che pagano il canone». Una soluzione, ha spiegato in un intervento su Lavoce.info , che «obbligherà chi vuole fruire del servizio a pagarlo e, nel contempo, consentirà a chi non se ne vuole servire di evitarne il pagamento». Allo stesso tempo, spiega Sabbattini, andrebbero eliminati i tetti pubblicitari per l'emittente pubblica perché «non sarebbe più opportuno imporre uno specifico modello di finanziamento».

La Rai non verrebbe meno al servizio pubblico, visto che, a differenza delle altre aziende del settore, «non è assoggettata agli stessi criteri di profittabilità di un'impresa privata e dispone ancora di asset importanti che non sono nella disponibilità delle altre emittenti».

Proposta ragionevole e fondata, da un punto di vista di un economista. Inapplicabile se si cerca di raschiare il barile per fare quadrare i conti del Paese. Il canone - ricorda lo stesso economista dell'Antitrust - è già stato trasformato da tassa, pagata in cambio di un servizio, in una imposta per il solo possesso di una televisione.

Con la proposta Renzi, c'è un ulteriore salto. Uno sconto, graditissimo ai contribuenti, da 113,5 a 100 euro. Paga quel 27% di italiani che oggi evadono il canone.

Il problema è: che fine faranno gli introiti extra calcolati in 500 milioni di euro. Logica vorrebbe che fossero investiti nel servizio pubblico. In una riduzione ulteriore del canone. E queste ipotesi sono tutte in piedi. Non c'è una decisione ufficiale e finale, visto che i dettagli della legge di Stabilità sono di fatto ancora da definire.

Quello che è certo è che le «aziende di vendita di energia elettrica», trasformate in esattori, dovranno versare all'erario le somme, forse attraverso un «soggetto unico» costituito dal governo. I soldi finiranno nel calderone delle entrate. Il conto dovrebbe essere di 500 milioni di euro. Difficilmente il ministero del Tesoro ci rinuncerà. Probabile che alla Rai venga semplicemente garantita l'invarianza di gettito rispetto a oggi e che quei soldi vengano utilizzati per finanziare le misure della Stabilità che comportano una spesa.

Ma c'è un altro «cinquecento» che pesa sul canone. È la sanzione prevista dai testi circolati della legge di Stabilità. Si parla di una sanzione pari a cinque volte l'importo del nuovo tributo. Ipotesi smentita da Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza ed esponente renzianissimo del Pd. «Non sarebbe accettabile nessuna multa di 500 euro sul canone Rai. Si tratta solo di indiscrezioni e bozze». E, comunque, «la norma dovrà passare in Parlamento». Di fatto, una marcia indietro.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di vince50_19

vince50_19

Dom, 18/10/2015 - 08:39

E' un'idea semplice da mettere in atto, così finisce la pacchia per i furbetti di tutti i quartieri d'Italia. Sky e Mediaset fanno così da tempo, Mediaset per alcune particolari offerte a pagamento. Perché la Rai no? Peccato che sto governo, cialtrone più che mai in questo caso, pare voglia perseguire lo scopo del far cassa (mantenere un carrozzone utile solo a lui), in barba a qualsiasi regola di civiltà giuridica. Il DECODER è la soluzione più semplice, chiaro combriccola governativa? Veloci acche smentire quanto detto da Passera nel 2012 di NON tassare smartphone, pc etc. Far cassa da una parte per diminuire le tasse da un'altra. Andate a chiudervi nello stanzino con lacrimatoio e non venite più fuori!

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 18/10/2015 - 08:40

Completamente d'accordo ! Non può che piacere alle persone oneste che il canone lo hanno sempre pagato anche per gli evasori italioti.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 18/10/2015 - 08:43

Sabbatini, la pubblicità va eliminata TUTTA. come fa la Bbc. Se l'utente paga, gli si risparmia l'ulteriore lavaggio del cervello.

Mauri44

Dom, 18/10/2015 - 08:52

una cosa cosi semplice sensata paga chi si serve del servizio non e del nostro governo di cervelloni

flip

Dom, 18/10/2015 - 08:59

la televisione così com'è oggi, è insulsa ed ha fatto il suo tempo.dedicatevi ad altri passatempi. la televisione è solo un lavaggio oneroso del cervello.

SAMING

Dom, 18/10/2015 - 09:05

Bravi! Così possiamo mantenere in perpetuo quella pletora di giornalisti mediocri che si muovono in massa quando si tratta di fare un servizio.

flip

Dom, 18/10/2015 - 09:11

quanto costa allo stato la rai? quanto incassa dalle emittenti private? il carrozzone deve essere eliminato oppure si privatizza senza partecipazione statale. si risparmierebbero un sacco di soldi.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 18/10/2015 - 09:23

Magnifica idea. Così o faranno programmi decenti e non quelle schifezze che trasmettono ora tra una pubblicità ed un altra o cambieranno mestiere.

Un idealista

Dom, 18/10/2015 - 09:39

Fosse vero che il segnale RAI venisse criptato! Io non pagherei il canone e non incentiverei quel servizio di cui non mi servo da una vita. Io non possiedo un televisore da venticinque anni e non guardo i programmi RAI nemmeno con gli altri mezzi che si dice che permettono di vedere quei programmi. Tra l'altro, non saprei nemmeno come fare, né mi interesserebbe imparare. Ben vengano le trasmissioni criptate.

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Dom, 18/10/2015 - 09:41

Ubidoc se lei ha sempre pagato il furto RAI cavoli suoi ! perché continua a chiamare "evasori" quelli che non vogliono pagare il furto/canone RAI ? perché uno deve pagare per mantenere gente che fa programmi demenziali a cifre stratosferiche ? Lizzizzetto in primis ..... 800.000€ per 3 serate ....

Ritratto di ..5Stars

..5Stars

Dom, 18/10/2015 - 09:52

solo dei matti pagherebbero volontariamente per vedere le squallide vomitevoli trasmissioni di mammasantissimarai LA MADRE DI TUTTI I CARROZZONI al servizio del regime di MASSOMAFIOSI PIDUISTI

Duka

Dom, 18/10/2015 - 09:53

La chiamano "manovra" in effetti è la gimcana dei balzelli. Togli da una parte per tapparne un'altra, dai con la mano destra ciò che sottrai moltiplicato per tre con la sinistra. Un gioco VERGOGNOSO classico dell'incapace e paradiso del manipolatore. Insomma il paese vive da anni nella TRUFFA più totale.

cesare caini

Dom, 18/10/2015 - 09:54

Questa è veramente un idea grandiosa, equa Democratica. Paga chi utilizza ! E quelli che fanno volentieri a meno dei quattro programmi della rai Tv non saranno più vessati dalla tassa più odiata dagli Italiani. Vedremo se avranno il coraggio di attuare una vera democratica misura equa per tutti. o per loro sarà più semplice fregarci tutti quanti !

Ritratto di Rik1954

Rik1954

Dom, 18/10/2015 - 10:04

in linea di principio può anche andare ma da tecnico dico che costringerebbe gli utenti a dotarsi di un ulteriore decoder ad accesso condizionato esterno oppure una CAM da inserire nello slot (unico per ora) dei nuovi TV .Se lo slot per la CAM è già utilizzato da Mediaset Premium si costringerebbe l'utente a sfilare non la scheda ma tutta la CAM dal TV,operazione improponibile e pericolosa per il TV stesso.Meglio abolire il canone e sorbirsi la pubblicità come per Mediaset e le altre compagnie televisive

Squalo2

Dom, 18/10/2015 - 10:09

Siccome è la soluzione giusta,sicuramente non verrà mai adottata in questo paese di qucquaraqua.

salvos

Dom, 18/10/2015 - 10:10

Pagherei volentieri il canone se: Gli 80 euro li avessero dati a me con 25.000,01 € con moglie e 2 figli a carico ( libri, vestiti, vitto, smarttphone , ricarica, paghetta , visite specialistiche, dentista, ecc) la tassa sulla casa la pagherei volentieri con 25.000.01 all'anno se pagassero quelli che percepiscono 25.000,01 € al mese proporzionato al reddito .

cgf

Dom, 18/10/2015 - 10:13

a parte che sarebbe di difficile realizzazione, solo ad un politico ****** di professione poteva venire in mente, ma, come tanti non guardano Premium e Sky, molti avranno la scusa di non guardare più la RAI. Sarebbe un grosso boomerang, personalmente potrei fare a meno della RAI.

giosafat

Dom, 18/10/2015 - 10:33

Privatizzare, privatizzare, privatizzare anche perchè è una bestemmia definire 'servizio pubblico' le scemenze che ci propina la tv di stato (e di regime). Chi riesce a stare sul mercato vive di abbonamenti, gli incapaci soccombono e chiudono. Questa RAI sopravviverebbe un mese....

linoalo1

Dom, 18/10/2015 - 10:36

Finalmente qualcono nell'Armata Brancaleone al Governo,ha capito qual è la strada giusta per fare pagare obbligatoriamente il Canone Tv!!!!Sky e Mediaset,lofanno ormai da anni!!!!Bisogna,però,risolvere il problema Decoder Multischeda!!!Come fare???Fornire il Decoder gratuitamente a fronte del pagamento del primo Abbomamento Annuale!!!!

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 18/10/2015 - 10:36

Se realizzabile sarebbe la cosa migliore. Lasciamo ai masochisti e alle pecorelle renziane il pagamento del canone rai, per mantenere trasmissioni becere come quella di Fazio e compagnia, con i soldi loro.

rokko

Dom, 18/10/2015 - 10:37

Mi sembra una proposta ragionevole: chi vuole il servizio paga e lo riceve, chi non vuole il servizio non paga e non lo riceve. Io andrei anche oltre: farei diventare la Rai una tv privata come Sky o Mediaset, eliminerei l'obbligo di non fare pubblicità (dato che Mediaset e Sky non hanno tale obbligo) e a quel punto il mercato sarebbe liberalizzato, con i tre player che se la giocherebbero tra prezzi, servizi offerti quantità di pubblicità ecc. Meglio di così... Tra l'altro si metterebbero a tacere anche i rompicoglioni che non vogliono Santoro, Litizetto ecc.

Ritratto di SAXO

SAXO

Dom, 18/10/2015 - 10:39

Alla fine la gente ritornera a leggere i libri ,molto meglio che vedere programmi spazzatura,falsa propaganda,ecctt.Tra la Rai e i canali mediaset che ultimamente hanno oscurato via satellitare i loro maggiori canali ,la gente presto si avvicinera ad altri interessi che guardare la televisione,con una grossa caduta dell introito pubblicitario.Chi troppo vuole nulla stringe,ditelo a questi luminari dell economia del sociale.

cgf

Dom, 18/10/2015 - 10:48

P.S. vorrei ricordare che la RAI non solo ha come azionista lo Stato Italiano, ma è, si vanta di essere, un servizio pubblico, non puoi criptarla!!! Se fosse poi trovato un modo per dare ragione a Pierluigi Sabbatini, il quale si rifà ad un regio decreto, BENE in RAI SOLO GENTE CHE PARLA ITALIANO CON LA PERFETTA PRONUNCIA COSÌ COME ERA DA... REGIO DECRETO! solo Kultura e niente trasmissioni spazzatura e/o contenitori, i talk-shown si svolgano come le vecchie tribune elettorali dove chi urlava usciva e vi siano più controlli sulla spesa, MENO DIRETTORI, bilanci redicontati ogni tre mesi!!

polonio210

Dom, 18/10/2015 - 10:56

Completamente favorevole:paga solo chi gradisce vedere i canali RAI.La tassa sul possesso di un bene atto a ricevere le trasmissioni televisive è anacronistica oggi.Allora si dovrebbero tassare anche i possessori di impianti audiovisivi installati nelle automobili i quali,con una minima trasformazione(se prevista)possono anche ricevere i canali televisivi.Oppure come già ventilato(ma qui si sconfinerebbe nella follia pura)anche i videocitofoni dei condomini.E perché non tassare il possesso di un qualunque riproduttore di Cd,anche con quelli è possibile vedere(una volta registrate)le trasmissioni televisive?La rapina perpetrata sul possesso di un televisore o di un qualunque altro mezzo ricevente programmi discende da una legge degli anni 30 del 900.VOGLIAMO AGGIORNARCI????

44bruno

Dom, 18/10/2015 - 10:56

dubito che il governo Renzi possa accettare di utilizzare una card perchè a moltissimi italiani i programmi rai non interessano (essendo di bassa qualità) e non sottoscriverebbero l'abbonamento inoltre, considerando anche il mancato introito della pubblicita, le entrate che si prefigge di incassare sarebbero di molto inferiore alle loro aspettative, e non potrebbe ottenere i preventivati 500 milioni di euro in più previsti. Meglio per Renzi non rischiare, e continuare con il furto architettato.

Ritratto di Antipupazzo

Antipupazzo

Dom, 18/10/2015 - 10:57

CRIPTARE, CRIPTARE, CRIPTARE. Finalmente potrei privarmi di quell'odioso balzello del canone Rai, programmi che non guardo quasi mai e quelle poche volte le vedo per abitudine, annoiato. Ma penso che il giullare di firenze non vorrà mai far un piacere agli itagliani, sue pregiate mucche da mungere. Viva l'itaglia....

Emiliotoscana

Dom, 18/10/2015 - 11:00

Io sono 10anni che ho disdetto il canone,e non guardo la rai,perchè sono canali che non mi interessano e guidati da molti incapaci politicizzati.Allora è giusto avere una card, e vediamo quanti sono interessati all'acquisto.Certo i comunisti che guardano rai tre e tg regionali non la perdono.

xgerico

Dom, 18/10/2015 - 11:00

Siiiiiii vogliamo la D'Urso mattina e sera!

Mirandina

Dom, 18/10/2015 - 11:05

Ignobile questa tassa RAI, che non servirebbe ad altro che aumentare i milioni di € che vanno già a Clerici, Conti, e simili. Se vogliete più soldi, pedalate...... avvete tanta pubblicità che dovrebbe essere più che sufficiente per mantenere il barcone degli parassiti, con un facile bilancio di società pubblica. Una persona che non ha tv, che non guarda la RAI, ma usa l'energia elettrica, dovrebbe pagare la tassa rai? Renzi, ti sembra giusto?

Ritratto di ..5Stars

..5Stars

Dom, 18/10/2015 - 11:10

MAMASANTISSIMA RAI, 600 dirigenti guadagano fino a 500mila euro... OMERTA'

Alessio2012

Dom, 18/10/2015 - 11:10

Se lo criptano lo pagheranno in 10...

antipifferaio

Dom, 18/10/2015 - 11:13

Mi fanno un gran piacere sia perchè la rai è ormai una trattoria e comunque non la vedo mai, anzi la evito....poi perchè moltissimi pensionati o famiglie e basso reddito smetteranno di essere bombardati di caxxate dai quei TG fasulli e avranno la mente più libera. In ogni caso è la tassa in assoluto più odiata e al sud ormai non la paga più nessuno. Farla pagare per forza in un servizio primario come la luce vuol dire perdere come minimo un 10% di consensi...ossia la fine del PD...vabbè tanto ormai inevitabile!

flip

Dom, 18/10/2015 - 11:17

ma perché guardare la televisione? non c'è niente di meglio? la tv attuale, pubblica e privata, va bene solo per vecchietti/e ultra novantenni e per beoti. basta vedere rai3 per rendersene conto.

Ritratto di Giorgio_49

Giorgio_49

Dom, 18/10/2015 - 11:21

Questa soluzione cosa comporterebbe? 2 decoder, oppure 2 tessere da alternare tra loro quando si zippa? Mi sembra una soluzione tecnicamente non praticabile che aumenterebbe costi e fastidi. E poi, parliamoci chiaro: quante persone conoscete senza TV? Io nessuna. E quante ne conoscete che vi prendono in giro perché loro guardano a scrocco e voi no? Io alcune. Quindi la soluzione "bolletta" mi sembra la più praticabile e, aggiungo, la più equa.

cameo44

Dom, 18/10/2015 - 11:22

L'unica proposta sensata è quella di criptare non vedo perchè dovrei pagare un servizio di cui non mi servo sarebbe come per andare a cinema dovrei pagare il biglietto in tutte le sale invece pago solamente il cinema che scelgo ma dato cha la TV elargisce milioni ai soliti amici oltre a mantere mega Direttori e tanti giornalisti pretende il pizzo anche di coloro che vivono con la sola pensione sociale si parla tanto di tagli dalla scuola alla sanità come mai non si taglia in RAI? sem plice è un serbatorio di voti fuori i partiti dalla RAI

michetta

Dom, 18/10/2015 - 11:23

Fin da 1980,in Svezia era vietatissimo lanciare pubblicita' in Tv. Oggi e' un po' diverso. Esiste la pubblicita',ma non il canone. In Italia,da sempre,la Rai,inventata dall'Iri (e sappiamo benissimo,chi ha sempre presieduto, quell'ente, carrozzone di stato),ci ha obbligato a versare questa gabella,per dei programmi inutili,condotti da troppa gente incapace e con cervello piccino come le galline. Oggi,quest'altro bellimbusto si sveglia e ci impone di pagare il canone nella bolletta della luce! Così, perche' qualcuno a lui vicino,lo ha suggerito. Altro pseudo politico,giovane fin che si vuole,ma veramente nullo. Speravo nei Giovani,Onesti e Capaci,ma girandomi intorno,non vedo che nullita' ed esseri incapaci,perfino di stare ai giardinetti pubblici. Va bene che c'e' poco lavoro,ma questi,sanno soltanto rompere tutto quello che capita loro,sotto le mani,mentre si sperava che sapessero costruire qualcosa di utile per la Nazione......

frafancofo46

Dom, 18/10/2015 - 11:33

Io penso che se andiamo avanti così faranno pagare il pedaggio autostradale a tutti i possessori di un veicolo a motore anche se non lo usa e lo lascia in garage. Spero di non aver messo una pulce nell'orecchio al fanfarone toscano, con questo mio intervento

sdicesare

Dom, 18/10/2015 - 11:48

Quella del canone in bolleta e' una roba che solo degli idioti possono pensare. E ne vedo tanti in giro. Molto seria invece quella di criptare il segnale. Che e' invece una cosa civilissima. E che tecnologicamente si puo' fare benissimo. E chi vuole vedere la rai paghi il canone e riceverà la card, altrimenti niente rai. Il vero problema e' che la rai e' una macchina di disinformazione di massa, con il segnale criptato molti non riceveranno il segnale, proprio le fasce piu' deboli, quelle a cui e' piu' facile fare il lavaggio del cervello e pilotarne il consenso. Ecco, la rai non e' altro che una gigantesca macchina sprecasoldi, in cui ci hanno messo veline, trombati della politica, burocrati da strapazzo, che serve, cosi' com'e', solo a pilotare il consenso, altro che servizio pubblico...

Un idealista

Dom, 18/10/2015 - 11:51

Mi chiedo perché chi possiede uno smartphone o un tablet debba pagare l'imposta RAI. Il collegamento ad internet con questi aggeggi costa parecchio, a meno che uno non abbia in casa un modem con abbonamento flat. Con un giga al mese non si riceve quasi niente, tanto più che ci sono i continui famigerati 'aggiornamenti' delle app che divorano quella poca disponibilità. Anche con 3 giga al mese si fa pochissimo, nel senso che con quella disponibilità non si riesce nemmeno a guardare un film. Una tale imposta è truffaldina.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 18/10/2015 - 11:55

@venanziolupo. Semplice. Per non sentire solo quello che un tal Berlusconi vuole che io senta.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 18/10/2015 - 11:55

@venanziolupo. Semplice. Per non sentire solo quello che un tal Berlusconi vuole che io senta.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di 02121940

Anonimo (non verificato)

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 18/10/2015 - 12:20

Se Renzi insisterà sull’idea di far pagare il canone TV insieme alla bolletta elettrica, per il popolo che ritiene il canone alla RAI un iniquo balzello, contro il dettato costituzionale, l’unica difesa sarà mettere in terrazzo dei pannelli solari idonei a “saltare” il doppio mercato? Francamente ci sto pensando seriamente.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Dom, 18/10/2015 - 12:20

Questo è un ammasso di soluzioni crexxne... e poi, con una card, chi ha due o tre televisori, come fa? E poi, l'ENEL, se ci sono più utenze (es. una abitazione principale e un affittuario) collegate allo stesso contatore, come fa a stabilire... E poi, se mettono la card, non pago più e mi abbono ad altre emittenti, non alla RAI! Potranno "fregare" solo pochi analfabeti mediatici...

bac42

Dom, 18/10/2015 - 12:50

Ubidoc,secondo lei una persone è onesta perchè paga il canone RAI ?Le basta cosi poco per pesare l'onestà delle persone ? Potrei dirle che moltissimi italiani sono considerati evasori solo perchè altri non hanno il coraggio di ribellarsi e non pagare la tassa più iniqua che esista.Infatti il canone serve a mantenere il carrozzone dei raccomandati della politica,e ci ricambia con dei programmi stucchevoli(che se fossero a pagamento ben pochi guarderebbero)e un fiume di pubblicità,come le TV commerciali.Questo è ancor più scandaloso.La proposta di trasformare la RAI in TV a pagamento,con decoder,mi trova d'accordissimo.Cosi ognuno potrebbe scegliere cosa pagare e vedere ,e il carrozzone dei parassiti raccomandati dalla politica finalmente chiuderebbe bottega o quasi.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 18/10/2015 - 13:45

Attacchino il canone dove vogliono, basta che l'esborso sia 100,00 euro e non 100,00 più IVA (22%, quindi 122,00 euro). Il rischio di metterlo in bolletta è proprio questo, che gli si applichi l'IVA. E' meglio che chiariscano, perché con questi ceffi non si sa mai. Ti fanno intravvedere la luna, ma mentre tu guardi o il dito o la luna, loro ti sfilano il portafogli! Sono dei borsaioli formidabili, per cui...attenzione!

Aeffe.la2

Dom, 18/10/2015 - 14:32

Cit."Paga solo chi guarda". Ma lo Stato vuole fare cassa." almeno sappiamo che anche lo stato sa di avere una televisione di mxxxa.

titina

Dom, 18/10/2015 - 14:33

Io ritengo giusto che paghi solo chi guarda e si oscurino le reti a chi non paga perchè è un servizio impostoci, di cui si può fare a meno perchè voglio essere libera di informarmi come voglio, attraverso i giornali, per esempio.

titina

Dom, 18/10/2015 - 14:35

x Italia Nostra. la pubblicità è troppa e per colpa della pubblicità eccessiva i programmi di prima serata terminano a mezzanotte inoltrata, motivo per cui non li vedo, MA pago il canone.

Ritratto di bergat

bergat

Dom, 18/10/2015 - 14:36

Lo sto dicendo da mesi. Adesso ci voleva Sabbatini per accorgersene. Chiaramente non lo faranno mai, altrimenti altro che 27 % che non paga! Forse sarebbe solo un 27% ad acquistare la carta per decriptare i programmi Rai! Ah Ah

titina

Dom, 18/10/2015 - 14:37

xAnna 17. parlano di meritocrazia e se mettessero la card se i programmi meritano di essere visti la gente si abbonerebbe altrimenti no.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 18/10/2015 - 14:49

Il criterio del "PAGA SOLO CHI GUARDA" mi pare giusto, direi “democratico”. Però a patto che il servizio di RAI non sia più inteso come un servizio pubblico, ma un servizio a pagamento, come altri già esistenti. Quindi sarebbe un PRIVATIZZARE la RAI, come è giusto e come è conforme ad un sistema di mercato, che premia l'efficienza e boccia gli incapaci. Ovviamente se RAI criptasse tutte le sue trasmissioni – costringendo l’utente ad acquistare un decoder - fallirebbe subito, dato che Mediaset ed altri numerosi venditori di pubblicità offrono moltissimi programmi liberi, spesso di qualità superiore a quelli RAI. Naturalmente Renzi non farà criptare RAI rimanendo attaccato alla sua prepotente idea originale, a suo modo di vedere più efficace: se hai un contatore dell’elettricità devi pagare il canone e basta. Che poi sia giusto o contro i principi costituzionali a lui non importa nulla.

unosolo

Dom, 18/10/2015 - 14:59

guardate oltre , i soldi che , se va in porto ovviamente , soldi versati per il canone tramite bolletta energetica che fine faranno ? sappiamo che gli enti erogatori dovranno passarli allo Stato , fino qui tutto bene , ma prima noi pagheremo sopra la cifra del canone la IVA , anche qui subiamo un furto , ma di quei soldi quanti ritorneranno alla RAI ? di questo nessuno ne parla . cosa ci nascondono oltre la fregatura che il canone di fatto porta più soldi dovuti all'aumento per il quale si da mandato agli enti di caricarla ( IVA ) sulla quota del consumo ?

luna serra

Dom, 18/10/2015 - 15:05

veramente lo spirito del regio decreto è far pagare tutti infatti dice:- Disciplina degli abbonamenti alle radioaudizioni. Regio decreto-legge 21 febbraio 1938, n. 246 (in Gazz. Uff., 5 aprile, n. 78). - Decreto convertito in l. 4 giugno 1938, n. 880,(in Gazz. Uff., 5 luglio 1938, n. 150). Articolo 1 Dell'abbonamento alle radioaudizioni. Chiunque detenga uno o più apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni è obbligato al pagamento del canone di abbonamento, giusta le norme di cui al presente decreto. La presenza di un impianto aereo atto alla captazione o trasmissione di onde elettriche o di un dispositivo idoneo a sostituire l'impianto aereo, ovvero di linee interne per il funzionamento di apparecchi radioelettrici, fa presumere la detenzione o l'utenza di un apparecchio radioricevente quindi bastava avere l'antenna bisognava pagare

ccnelcuore

Dom, 18/10/2015 - 15:28

Armiamoci di bollettini di c/c in bianco, man mano compiliamoli noi sottraendo la cifra del canone e pagando solo la corrente elettrica

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 18/10/2015 - 17:08

Viva la RAI Con il suo impero Dice la RAI Soltanto il vero Viva la RAI Dimmi da quale parte stai

elena34

Dom, 18/10/2015 - 17:30

Prima della fine dell'anno quante altre proposte ci saranno per il canone TV ? Assistiamo alle comiche con questo governo di burattini.

giovanni2905

Sab, 30/01/2016 - 12:57

Ottima idea! Semplice e democratica!