Da sdraiati è meglio Spopola a Follonica la moda dell'estate

Diventa virale l'idea di una società di farsi foto distesi e postarle sui social. Ottocento like in poche ore. Si fa contagiare pure Povia

Da sdraiati è meglio Spopola a Follonica la moda dell'estate

nostro inviato a Follonica (Grosseto)

Distesi sopra gli scogli, su fusti di birra, sul cofano dell'auto, sul pavimento del Museo Etrusco di Tarquinia o sopra la Scala dei Turchi in Sicilia. L'importante è sdraiarsi e farsi fotografare per poi postare gli scatti sui social network . Le foto distese sono diventate una moda contagiosa da quando il 1° agosto è nato «Sdraiato World Tour» un gioco partito quasi per caso tra Follonica e Cecina ma diventato in tredici giorni virale, tanto da varcare i confini europei.

Oltre ottocento iscritti, con immagini non solo divertenti ma anche artistiche postate da ogni parte del mondo. Lamberto Stefanelli, 45 anni, di Follonica, titolare di una società che organizza eventi e servizi per spettacoli ancora stenta a credere al successo di questa iniziativa, cominciata un po' per caso, ma apprezzata anche da vip e musicisti. «Il 22 luglio durante un concerto per la Notte Bianca di Massa Marittima - racconta - mi sono buttato sul palco e mi sono fatto immortalare. Poi ho messo la foto sul mio profilo Facebook . Poche ore dopo tanti amici hanno aggiunto le loro. Uno di questi, Gabriele Rossi, grafico pubblicitario, mi ha proposto di creare una pagina Facebook dedicata. Il 1° agosto è nato «Sdraiato World Tour», con tanto di logo ed è stata una rivelazione. Ottocento like e foto in poche ore, anche da Pucket, Zanzibar, dall'Australia e dagli Usa. La scatto può essere fatto ovunque, basta che il soggetto disteso prono o supino. Naturalmente dobbiamo avere l'autorizzazione alla pubblicazione». Il gioco, ideato senza alcuna velleità artistica, sta invece conquistando centinaia di persone e l'epidemia è destinata a diffondersi. A mettere le immagini gente qualunque, ma anche artisti. Giuseppe Povia si è fatto fotografare durante un concerto sdraiato sul suo pubblico, il batterista di Pupo sul palco e il bassista prono su una cartina della Sardegna. E ancora Giacomo Vinazzi, noto dj di Massa Marittima, su un letto di dischi in vinile. Insomma, ce n'è per tutti i gusti e a vincere è l'immaginazione.

Così si vedono file di venti persone sopra una canalina ignifuga a Punta Ala (oltre 1.800 visualizzazioni), famiglie disposte modello sandwich o un cavallo completamente sdraiato a terra. Qualcuno sta già chiedendo a Stefanelli il merchandising . Questa iniziativa aveva avuto un precedente a Cecina dove Federico Cammilli e Andrea Volterrani dieci anni fa avevano creato «Progetto Sdraiati», ma aveva un'impronta più filosofica e artistica. In breve aveva conquistato centinaia di giocarelloni, ma nel 2014 la pagina è stata chiusa. Stefanelli senza saperlo ha ricalcato le loro orme, in maniera più ludica e spensierata, ma la pioggia di follower continua incessante ed è partita la sfida agli scatti più belli, nei luoghi più strani e insoliti. E c'è sa scommettere che «Sdraiato World Tour» non passerà come una stella cometa, ma lascerà il segno.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti