Reality Slitta ancora «La Tribù» senza pace

A questo punto non si può che ribattezzarla «La tribù degli sfortunati». Sembra proprio che il nuovo reality di Canale 5 non riesca a vedere la luce. Doveva partire mercoledì, poi è stato rinviato al 23 e ieri è arrivato un nuovo slittamento. Motivo? Non si riescono ad ottenere le necessarie autorizzazioni da parte del governo indiano per trasmettere le immagini satellitari in Italia, il che impedisce la diretta prevista per la puntata in prime time. In una nota di Mediaset si sottolinea che la responsabilità della mancata messa in onda è della società di produzione esterna, la Triangle: «La partenza non avrà luogo per motivi tecnico-produttivi indipendenti dalla volontà di Mediaset. Lo apprendiamo da una comunicazione ufficiale del produttore indipendente Triangle Production a cui è stata affidata la realizzazione del programma. Pertanto mercoledì 23 settembre in prima serata su Canale 5 andrà in onda il film “E alla fine arriva Polly” con Ben Stiller e Jennifer Aniston». Dunque, se non si avranno le autorizzazioni, il programma sarà abolito. I concorrenti, che dovrebbero abituarsi a vivere come in una tribù, sono comunque sempre pronti a partire in caso di sblocchino i visti.