Minacciano e rapinano le coppie appartate in auto

Due malviventi romani di 33 e 26 anni sono finiti in manette: i due sorprendevano coppie appartate in auto per poi rapinarle sotto la minaccia delle armi

La Polizia di Stato del Commissariato di Anzio, in provincia di Roma, ha tratto in arresto due malviventi, rispettivamente di 33 e 26 anni. i due uomini, entrambi residenti a Roma, erano diventati il terrore delle coppie che si appartavano nelle loro auto di sera in cerca di un po' di intimità e tranquillità.

I due giovani criminali avevano messo a punto un metodo ben collaudato ed efficace, di cui si servivano per rapinare e derubare le giovani coppiette che sostavano a bordo della loro automobili in parcheggi e spazi aperti nella zona di Anzio. Prima si appostavano dietro le vetture in cui c'erano coppie di fidanzati, poi, minacciandoli con le armi, derubavano i loro portafogli, i cellulari e la stesse automobili. In alcuni casi, i rapinatori fingevano addirittura di essere esponenti delle forze dell'ordine per farsi consegnare ancor più velocemente soldi e auto.

Alcune coppie vittime di rapina si sono rivolte alla polizia di Anzio, in provincia di Roma, che ha avviato un'indagine investigativa. Gli agenti hanno potuto appurare, grazie alle diverse testimonianze, che a compiere le rapine erano sempre i medesimi soggetti, viste le analogie nei racconti riportati. I poliziotti hanno così deciso di svolgere alcuni appostamenti nei luoghi frequentati dalle coppiette, per intercettare i due criminali in azione. In breve tempo, gli agenti sono riusciti a individuare uno dei responsabili, un 33enne di Anzio, che aveva già a suo carico altri precedenti di polizia.

Le forze dell'ordine hanno poi rintracciato anche il complice dell'uomo, un 26enne anche lui con precedenti penali, individuato grazie ad un tatuaggio e alla descrizione fisica fornita dalle vittime. Entrambi sono finiti in manette con l'accusa di rapina aggravata in concorso.

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.