La sanità lombarda a portata di click

In Lombardia, grazie alla Carta regionale dei servizi (Crs), uno strumento innovativo progettato e distribuito dalla Regione, il cittadino può accedere ai servizi sanitari e a molti servizi amministrativi della Regione e degli enti locali in modo facile, veloce e sicuro.
La Carta regionale dei servizi (Crs) è la chiave di accesso al Sistema informativo socio-sanitario, la piattaforma informatica realizzata dalla Regione Lombardia per «modernizzare» e facilitare il rapporto tra cittadino e Pubblica amministrazione.
La prima applicazione del progetto è avvenuta nel settore della sanità: il progetto Crs-Siss ha reso disponibile un’infrastruttura che consente il collegamento telematico di circa 50mila operatori del mondo socio-sanitario lombardo, con l’obiettivo di condividere tutte le informazioni cliniche del cittadino per rendere più efficiente ed efficace il processo di diagnosi e cura.
Attraverso il consenso al trattamento dei dati personali, il cittadino, la cui identità viene riconosciuta in mdo certo dalla Crs, autorizza il sistema a raccoglierei propri dati clinici all’interno di una cartella virtuale denominata Fascicolo sanitario elettronico (Fse).
Ciò consente la condivisione delle informazioni tra gli operatori autorizzati (medici di medicina generale, pediatri di famiglia, farmacisti, medici e operatori delle strutture socio-sanitarie regionali), facilitando il dialogo tra gli operatori stessi e gli utenti finali. Il cittadino che ha richiesto il codice Pin della propria Carta regionale dei servizi, collegato a Internet con un computer e con un lettore di smart card, può accedere ai servizi sanitari on-line e leggere i propri referti in rete, nel pieno rispetto della privacy.
Rendere operativo un progetto così complesso richiede un lavoro progressivo, che implica l’inserimento nel sistema di tutti i dati sanitari regionali a partire dal 2005.
A oggi si registrano risultati significativi e in continua crescita: le prescrizioni ambulatoriali e farmaceutiche effettuate in formato elettronico con la Crs nei primi sei mesi del 2009 sono 36 milioni e i referti on-line emessi nello stesso periodo ammontano a 5,9 milioni.
Nel corso del 2008 erano state effettuate 62 milioni di prescrizioni ed emessi 9,7 milioni di referti. La Sanità Lombarda è così a portata di click grazie alla Carta regionale dei servizi.