"Oggi ci vorrebbe Mussolini". Ma la sinistra non perdona le parole della nonna di Fedez

Bufera su Fedez e su sua nonna dopo che la signora ha espressio le sue simpatie verso il Ventennio. Tanti i commenti negativi da parte di utenti di sinistra che non hanno gradito le esternazioni

Il nuovo progetto di Fedez, in collaborazione con lo youtuber Luis Sal, ha già creato scalpore. La partecipazione di sua nonna Luciana insieme al rapper Bello Figo Gu ha scatenato la rabbia di moltissimi fan di sinistra del marito di Chiara Ferragni, che hanno trovato inopportune le parole dell'anziana signora sul fascismo.

Luciana Violini è una delle presenze più importanti nella vita di Fedez, che da qualche mese ha deciso di introdurla nel mondo dei social. Spesso la coinvolge nelle sue storie ma la signora ha anche un suo profilo Instagram che conta oltre 230mila seguaci. Non male per un'ottantenne, che come tanti altri suoi coetanei pare non avere remore a dire tutto quello che pensa. Durante la prima puntata di Muschio Selvaggio, il podcast di Fedez nato da pochi giorni, la signora Luciana ha candidamente espresso il desiderio di una nuova Marcia su Roma.

La discussione tra i due ospiti e i conduttori, infatti, si è improvvisamente spostata sul Ventennio e la signora Luciana, che lo ha vissuto in prima persona, non ha esitato a esaltarne i pregi. “Io sono pro, ci vuole qua oggi (Mussolini, ndr). Ci vuole qua quello che era prima e non quello che è stato dopo. Io l’ho conosciuto, ho preso un premio da lui. Avevo sei anni”, ha detto la nonna di Fedez, che ha voluto specificare che quello che lei rimpiange è il primo periodo di Mussolini, quello della Marcia su Roma, appunto. Apriti cielo.

Il rapper conosce perfettamente le ideologie politiche di sua nonna e per questo motivo l'ha probabilmente stuzzicata sul tema. Se quello che voleva era creare polemica per lanciare il suo podcast c'è riuscito, perché le parole di nonna Luciana hanno indispettito moltissimi fan di Fedez e non solo. Nonostante il marito di Chiara Ferragni abbia preso le distanze da sua nonna, anche quando si è parlato di immigrazione, sono stati tanti quelli che non hanno gradito l'esaltazione del Ventennio. Più il nipote la contraddiceva, più la nonna insisteva sulle sue teorie, comprese quelle sui porti chiusi e sul rimpatrio: "Prendono gli aerei e li riportano a casa." Parole scomode a una certa sinistra, che si è impegnata a offendere e denigrare una nonna per le sue opinioni. Ma Luciana Violini è irremovibile sul suo pensiero, costruito in una lunga vita di esperienze, anche personali.

"Qualcuno venga a prendere la nonna e la metta dentro casa perché sta facendo davvero troppo.Vaffanculo Fedez per aver postato questo video spacciandolo per tenero e che appoggi la tua nonna razzista del cavolo. Con la frase ‘Sei bello per la tua razza’ lei voleva intendere che solitamente la sua/mia razza è brutta? Ma che cazzo di problemi hai?", ha scritto in una storia il blogger di colore Louis Pisano. La bufera contro Fedez per le parole di sua nonna è stata grande e sono stati tantissimi i commenti piovuti sul rapper e sulla sua simpatica nonnina. La sua colpa? Esprimere la sua opinione, attualmente contrastante con quella della maggior parte dell'opinione pubblica radical chic e, soprattutto, del movimento musicale rap/trap italiano.

Da molti anni i temi portanti di tantissimi cantanti di successo tra i giovani sono le sostanze stupefacenti, i dissing contro lo Stato e contro i politici, l'esaltazione della criminalità. Raramente questi temi innescano una polemica pari a quella sorta dalle parole della nonna di Fedez, che ha parlato con cognizione di causa. Ha vissuto quello di cui ha raccontato e ha espresso una sua personale opinione, rievocando alcuni suoi ricordi positivi. Si parla di omologazione come piaga della società ma se qualcuno esce dal coro ed esprime un'idea contrastante con quella comune, soprattutto se è contraria a quella di sinistra, è il delirio. I politicanti radical chic non hanno perso l'occasione per attaccare una donna di una certa età nell'esercizio della sua libertà di parola e di opinione, utilizzando e strumentalizzando le sue parole per la propaganda politica rossa.

Commenti

Calmapiatta

Ven, 17/01/2020 - 14:02

Il problema fondamentale di questo paese di chiacchieroni è che tutti parlano senza sapere di cosa parlano. La sx sale in cattedra e sproloquia di antifascismo, ma nessuno sa quali furono le caus eche condussero alla prese di potere del fascismo. La gente pensa che Mussolini sia uscito dall'uovo di Pasqua. Alcuni credono ancora aun colpo di stato. Ignoranza. Il fascismo è nato in risposta alla corruzione, immobilismo e incapacità della classe dirigente italiana.

Beaufou

Ven, 17/01/2020 - 14:59

Ah, bene, fra gli "Opinion makers", oltre che il genio Fedez, dobbiamo ora annoverare anche la di lui arzilla nonna. Su fronti opposti, è ovvio. Non si sa mai...Se va male per uno, per l'altra va bene, così si hanno le spalle coperte...Opinion makers no, ma furbacchioni sì, si direbbe. Ahahah.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Ven, 17/01/2020 - 15:18

@Calmapiatta Ben detto. Quando un regime politico offre solo sfruttamento, povertà e morte, succedono strane cose.

Fjr

Ven, 17/01/2020 - 15:31

Calma piatta praticamente quello che sta accadendo oggi,stessa politica e stesso magna magna,poi si meravigliano se il popolo insorge

rudyger

Ven, 17/01/2020 - 15:41

una delle cause che diede origine al fascismo ed al nazismo fu il parlamentarismo. Per inciso: l'intervento del fascismo in Africa avvenne - a parte che fu iniziata da Crispi - dopo che le signore Inghilterra e Francia, ed anche la Germania, il Portogallo e la Spagna per non parlare del Belgio e l'Olanda - avevano colonizzato tutto quel continente e che ormai il Mediterraneo per l'Italia era diventato solo una bagnarola.

rokbat

Ven, 17/01/2020 - 15:50

Ma proprio gli Italiani ignorano che il Duce fu di sinistra, cioè socialista ! Ma qui sono quei fessi, con rispetto parlando, che insegnano la storia in Italia ?

Ritratto di babbone

babbone

Ven, 17/01/2020 - 17:18

parlate parlate a vanvera, domanda: secondo voi gli Italiani con l'euro hanno guadagnato oppure hanno perso...tutto. la risposta è facile...allora facciamo come nel Regno Unito referendum e fuori.

t.francesco

Ven, 17/01/2020 - 18:26

SIGNORA ABBIA FEDE, GRAZIE AL PD SIAMO SULLA BUONA STRADA.

sparviero51

Ven, 17/01/2020 - 18:41

UNO DEI MOTIVI PER CUI NACQUE IL FASCISMO ERA L’ESISTENZA DI INDIVIDUI COME FEDEZ !!!

augusto14

Ven, 17/01/2020 - 19:59

Grandissima Nonna!

Ritratto di Cosmonauta

Cosmonauta

Ven, 17/01/2020 - 20:01

SIGNORA ABBIA FEDEZ !

amicomuffo

Ven, 17/01/2020 - 21:44

la sinistra ha un terrore matto del fascismo...ma si dimentica che è lei stessa ad avere creato, a suo tempo, i presupposti per la sua ascesa. Stessi presupposti che ormai si riaffacciano all'orizzonte....purtroppo nulla di nuovo per loro!

d'annunzianof

Ven, 17/01/2020 - 22:21

Grazie sinistri per aver facilitato il ritorno del fascismo!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 18/01/2020 - 08:10

Signora Luciana BENITO la ringrazia.

linea56

Sab, 18/01/2020 - 09:27

Grande nonna,ma mi chiedo come faccia a sopportare un tizio come il nipote. Giuseppe

cgf

Sab, 18/01/2020 - 09:57

Infatti la sinistra preferirebbe Hitler, ma ben si guardano di far uscire allo scoperto il loro Goebbels. Anche allora stampa, radio e cinema dovettero adattarsi alle regole ESATTAMENTE COME OGGI, poco importa se "il botteghino" di darà torto, ti aiuta lo Stato. IDEM musica, teatro, letteratura e belle arti, per farne parte e LAVORARE devi adeguarti. Non è un paradosso, ma una triste realtà, il vero nazi-fascismo del terzo millennio è proprio a sinistra.

Ritratto di iovotosalvini

iovotosalvini

Sab, 18/01/2020 - 11:11

La nonna lo scrive. Il resto del Popolo lo pensa. Ma questi non mollano il posto neanche col l'1% dei consensi. Vigliacchi. Infami. Traditori!

Ogliastra67

Sab, 18/01/2020 - 11:37

Ma scusate si parla tanto del ventennio....ma di quello che ha fatto e continua a fare il comunismo, nessuno ne parla??? Attenzione perchè dalle ultime accadute anche qui in Italia, i sinistrosi, che tanto inneggiano all'antifascismo, subdolamente stanno tentando di eliminare (con mezzi più o meno leciti)chi non la pensa come loro!!!! signori forse ancora qualcuno non si è accorto della cosa, ma da alcuni accadimenti (e accanimenti) anche qui, un piccolo regime è già nato...complici tutti... quelli che lo appoggiano, lo favoriscono e sopratutto coloro che lo hanno fatto nascere.

lappola

Sab, 18/01/2020 - 11:53

Basterebbe solo che non esistesse il PD ...

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Sab, 18/01/2020 - 11:54

Anch’io come la signora vorrei tornare ai miei sei anni. Forse il papà della signora non è mai stato massacrato in casa, sotto gli occhi di moglie e figli, dalle squadre fasciste per il solo fatto di non essere fascista. Chi parla oggi di fascismo lo fa come il soldato del Generale di De Gregori, senza sapere di cosa parla: “si va dritti a casa SENZA PIÙ PENSARE che la guerra è bella anche se fa male, che torneremo ancora a cantare e a farci fare l’amore dalle infermiere”.

Viewty

Sab, 18/01/2020 - 12:26

L'antifascismo è un dovere per ogni cittadino della Repubblica Italiana. Cara nonna, hai sbagliato.

Malacappa

Sab, 18/01/2020 - 14:13

Ben detto signora

fergo01

Sab, 18/01/2020 - 14:29

se non inneggi a stalin e lenin sei loro nemico, quindi di che preoccuparsi?

Altoviti

Sab, 18/01/2020 - 15:11

Brava nonna, quanto ha ragione!!!!