Ricordate la foto della "pastasciutta"? Cosa è successo dopo Napoli-Juve

Zambo Anguissa ha postato sui social un piatto di pastasciutta al termine di Napoli-Juventus e in tanti hanno subito ricordato un post analogo di Bonucci e Chiellini subito dopo Italia-Inghilterra

Ricordate la foto della "pastasciutta"? Cosa è successo dopo Napoli-Juve

I tifosi del Napoli hanno già trovato il loro nuovo idolo: André Zambo Anguissa e non solo per la prestazione maiuscola offerta contro la Juventus. Il centrocampista camerunense, in prestito dal Fulham, ha infatti caricato l'ambiente partenopeo dopo la bella vittoria contro i bianconeri con un post social forse provocatorio nei confronti dei due difensori della Vecchia Signora, Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci.

La pastasciutta

Al termine del match del Maradona, Anguissa ha pubblicato una storia su Instagram con un bel piatto di pastaciutta e in molti hanno collegato questa cosa a quanto fecero Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci a luglio dopo aver vinto l'Europeo con l'Italia in segno di scherno nei confronti dell'Inghilterra. "Noi continuiamo a mangiare la pastasciutta...e voi?", questo dissero i due giocatori della Juventus sorridenti davanti ad un bel piatto di pasta.

Chi di pastasciutta ferisce di pastasciutta perisce: questo forse il senso del post ironico di Anguissa che ha già conquistato i cuori dei tifosi del Napoli per quanto fatto vedere in campo e per quanto fatto vedere fuori dal rettangolo di gioco con un presunto sfottò (da confermare) che sta gasando l'ambiente. "È un calciatore fondamentale, ci completa con qualità che non avevamo", ha spiegato Luciano Spalletti a fine partita. È un giocatore fortissimo fisicamente e che sa usare bene la palla, con noi qui ha fatto benissimo tanto che il Villarreal voleva comprarlo. Offrirà qualcosa di diverso al centrocampo del Napoli, e il fisico di Zambo in Serie A può fare la differenza".

Sogno scudetto

Il Napoli sta ormai sognando da anni il sogno di riportare a casa un titolo che manca dai tempi di Diego Armando Maradona: la squadra c'è, da diverse stagioni, e forse Luciano Spalletti potrebbe essere il giusto allenatore per arrivare a giocarsela alla pari con le altri big, un po' come fece Maurizio Sarri ma con una Juventus nettamente più forte rispetto alle avversarie. Inter, Milan, bianconeri e Roma rappresentano delle valide rivali per la lotta al tricolore ma la banda Spalletti ha tutte le carte in regola per potercela fare

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti