"Non andare alla Juve" e lui resta in silenzio: l'incontro tra i tifosi della Roma e Zaniolo

All'uscita del centro sportivo di Trigoria i tifosi della Roma hanno chiesto a Zaniolo di non trasferirsi alla Juventus. Lui è rimasto in silenzio

"Non andare alla Juve" e lui resta in silenzio: l'incontro tra i tifosi della Roma e Zaniolo

Nicolò Zaniolo e la Juventus non sono mai stati più vicini. L'accelerata è arrivata nella serata di ieri e adesso manca davvero pochissimo alla fumata bianca anzi bianconera.

Sembra davvero passata un'eternità dal trionfo in Conference League con Zaniolo "man on the match". Adesso l'addio alla Roma si avvia a concludersi in maniera amara e tra mille rimpianti dei tifosi romanisti. L'imbarazzo glielo si leggeva stamattina negli occhi quando al primo giorno di raduno, accompagnato dal padre. Nicolò ha evitato di fermarsi all'entrata scatenando altre polemiche. Dentro Trigoria ha salutato il personale, ma l'aria non era quella che contraddistingue l'inizio di una nuova stagione.

All'uscita ha cambiato idea, ma non ha cambiato faccia. È rimasto impassibile di fronte a chi gli chiedeva di restare. "Nico non andare alla Juventus", "Zaniolo non fare il matto, resta qui", "Roma ti ama, qui sei un re", "Nico resta alla Roma". "Non ce annà dai ladri". Tutti messaggi dello stesso tono. Lui è rimasto in silenzio mentre firmava autografi e scattava selfie, poi un breve cenno al padre per ripartire.

A quel punto non poteva fare altro. Potevano forse fare di più la Roma e Zaniolo per venirsi incontro. Ma in fondo la Roma non ha offerto una proposta di rinnovo e il giocatore in queste settimane ha lanciato più di un messaggio alla Juve. La fine dell'idillio era inevitabile.

Il punto sulla trattativa

Dopo Pogba e Di Maria, per cui si attendono solo visite mediche e firma, il mercato della Juventus è pronto a una nuova accelerazione e punta dritto al nome di Nicolò Zaniolo. I giallorossi lo valutano 60 milioni di euro, la Juve vuole provare a scendere di una quindicina mentre sembra remota la possibilità dell'inserimento di una contropartita: Mourinho scarta Arthur e pensa a Zakaria (che però Allegri considera intoccabile), al limite un nome buono può essere quello del giovane centrocampista Filippo Ranocchia.

Le strade che portano a Zaniolo - in scadenza 2024 - sono quindi sostanzialmente due: prestito oneroso piuttosto alto, 10-15 milioni, più obbligo di riscatto sui 30-35 milioni; oppure, con la medesima formula, inserimento di una contropartita per abbassare la cifra del conguaglio al momento del riscatto.

Mercoledì o al massimo giovedì è previsto un incontro tra Claudio Vigorelli, agente del calciatore, con la Roma ma anche un contatto tra giallorossi e bianconeri. Sarà il momento per entrare ancora più nei dettagli di una trattativa che, ora dopo ora, sembra sempre più vicina alla fumata bianca.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Commenti