Strade sicure Arrivati i rinforzi Soldati appostati in 31 aree «calde»

Salgono a 31 le zone a rischio di Milano presidiate dalle pattuglie, composte da militari e forze dell’ordine con l’arrivo di 155 nuove mimetiche inviate dal ministro Ignazio La Russa in città. Sono partiti proprio ieri, infatti, pattugliamenti misti delle dieci nuove aree. Una ulteriore risposta di sicurezza ai problemi di alcune zone che il sindaco Letizia Moratti e il vicesindaco Riccardo De Corato hanno portato all’attenzione del prefetto Gian Valerio Lombardi. Inoltre, grazie alla norma transitoria inserita del decreto attuativo dal ministro dell’Interno Roberto Maroni, con la proroga dei presidi di poliziotti in pensione e City Angels, sono 38 in totale le aree problematiche della città sotto il controllo tra militari, forze dell’ordine e associazioni di volontari. Cui si aggiungono i ripristinati controlli serali delle tre linee metropolitane da parte dei poliziotti in pensione. «Sono già operative 135 “mimetiche” - aggiunge De Corato - e altre 20 arriveranno in autunno, a completamento del contingente promesso dal ministro della Difesa La Russa».

Commenti