Space X, i dettagli della missione Demo-2

Gli scopi principali della missione? Verificare l'efficienza dei sistemi della navicella Crew Dragon e portare gli astronauti Bob Behnken e Doug Hurley sulla Stazione spaziale internazionale

C'è tanta attesa per la missione Demonstration Mission 2 (Demo-2), rimandata una prima volta lo scorso 27 maggio a causa di "avverse condizioni atmosferiche" e ora, maltempo permettendo, in procinto di prendere il via.

La navicella Crew Dragon, ricorda l'agenzia Agi, partirà dalla piattaforma 39A del Kennedy Space Center in Florida, la stessa dei lanci del progetto Apollo. Ma, a differenza delle missioni NASA che hanno portato l'uomo sulla Luna, Demo-2 vede la collaborazione di un'agenzia governativa, l'ente spaziale americano, e una società privata, la ben nota SpaceX di Elon Musk.

Lo scopo principale della missione è quello di verificare l'efficienza dei sistemi della navicella Crew Dragon, realizzata dall'agenzia aerospaziale di Musk, e portare gli astronauti NASA Bob Behnken e Doug Hurley sulla Stazione spaziale internazionale (Iss).

I dettagli della missione

La missione porterà il veicolo in atmosfera ad una velocità di 27mila chilometri orari, e, dopo aver verificato l'affidabilità dei sistemi con il Controllo missione di Houston, in meno di 24 ore la navicella sarà in posizione per il rendez-vous con la ISS.

Scendendo nel dettaglio, il docking, o aggancio, è progettato per essere automatico, ma gli astronauti potranno intervenire in ogni momento in caso di malfunzionamenti. Una volta nella Stazione spaziale, gli astronauti si uniranno all'equipaggio a bordo ed effettueranno esperimenti in assenza di gravità.

Non sappiamo quanto tempo i due astronauti dovranno restare a bordo della Iss. Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che la durata sia compresa tra i 30 e i 119 giorni. Molto dipenderà anche da come risponderà la capsula, al primo lancio, o, meglio, i suoi pannelli solari. Certo è che il loro lancio sarà il primo dal suo americano da quando è andato in pensione il programma dello shuttle nel 2011. È la prima volta che Behnken e Hurley vengono lanciati in orbita insieme.

SpaceX, dunque, va avanti con le operazioni di lancio, anche se resta una probabilità del 50% di un nuovo annullamento a causa del maltempo. "Oggi andiamo avanti con il lancio. Le sfide meteorologiche rimangono con una probabilità del 50% di cancellazione", ha twittato l'amministratore della Nasa, Jim Bridenstine. Il decollo è programmato per le 15.22 (ora locale, le 21.22 in Italia).

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.