Politica
De Luca: "Abbiamo ripreso i vizi della vecchia Italia, è deprimente"
Politica
Salvini: "Ora Conte dice che bisogna bloccare gli sbarchi... un genio"
Cronache
Lampedusa, i migranti salgono sulla nave quarantena
Mara Venier cade di nuovo: "Poteva andare peggio, mi devo far benedire"
Le frecce tricolori volano nel cielo di Genova
Il taglio del nastro del nuovo Ponte di Genova

Cavaliere muore schiacciato durante la "quinceanera" di Rubì

In America latina quando le ragazze compiono 15 anni celebrano il loro ingresso in società con una festa nota come "quinceanera". Durante queste feste, più simili a matrimoni che a compleanni, i genitori non badano a spese e fanno di tutto perchè le loro figlie si sentano principesse. Per un puro caso del destino, la quinceanera di Rubì Ibarra Garcia si era trasformata in un incredibile fenomeno mediatico dopo che il padre della giovane aveva invitato "tutto il mondo" a celebrare con la sua famiglia nello sperduto paesino di La Joya, vicino San Luis Potosi in Messico. Una valanga di meme avevano iniziato a circolare sui social. Numerosi personaggi dello spettaccolo avevano accettato l'invito dicendo che non sarebbero mancati. Diverse pagine Facebook nate per accogliere adesioni all'evento avevano raccolto decine di milioni di partecipanti da tutto il mondo, tanto che per quella data alcune compagnie aeree avevano addirittura deciso di abbassare del 30% i prezzi dei voli. Purtroppo però, l'eccessiva partecipazione all'evento in un luogo non adatto ad ospitare tanta gente ha generato un vero e proprio caos e alla fine, nella "Chiva" (ndr, giostra di cavalli) organizzata dal papà di Ruby, ci è scappato anche un morto. Il cavaliere professionista Félix Peña, caduto da cavallo durante la gara, è stato calpestato mortalmente ed è deceduto dopo poche ore in ospedale