Correlati

Ddl Zan, Salvini: “Chi discrimina va processato, ma no a idee su famiglie alternative nelle scuole”

cz “Ognuno può fa l’amore con chi vuole, quando vuole e dove vuole. E chi discrimina e picchia va processato. Punto. E noi siamo per aumentarle queste punizioni. Però chi pensa di portare sui banchi di scuola dei bimbi di cinque, sei anni, alcune idee che spettano ai genitori, non alle associazioni, per quello che mi riguarda non ha il mio appoggio”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a un presidio contro il Ddl Zan organizzato in piazza del Duomo, a Milano. (Alexander Jakhnagiev)

Ultimi video