Il sondaggio Per 6 italiani su dieci ha fatto solo una sceneggiata

commenti
 

02:0522 Maggio
Sei italiani su dieci bocciano il conduttore di «Annozero» e si sentono «traditi» dall’auto proclamato paladino della libera informazione. Per la grande maggioranza dei telespettatori, insomma, Michele Santoro non aveva proprio titoli per dipingersi come una vittima. Soprattutto dopo aver...

commenti
 
02:0504 Maggio

E Caselli perde contro «il Giornale»

Gian Carlo Caselli (nella foto) fa causa al Giornale ma il Giornale viene assolto. Al centro della querelle i ricordi di Massimo Coco, il figlio di Francesco, il magistrato ucciso dalle Br nel 1976. Coco aveva raccontato a Stefano Zurlo la drammatica deposizione della madre dopo la morte del padre....

commenti
 
02:1205 Dic

Copenaghen, la Mecca ecologista va a carbone

Esattamente otto anni fa Maurizio Belpietro, allora direttore, mi pubblicava in prima pagina un articolo titolandolo: «Kyoto, la scienza tradita». Vi argomentavo, allora, come i presupposti del protocollo di Kyoto poggiassero su un colossale falso scientifico: l’origine antropica del...

commenti
 
02:0530 Maggio

Padellaro «gioca pulito». E Concita?

Sopra, in prima e a tutta pagina, ha pubblicato una sfera fatta di giornali con la scritta «Domande dal mondo», intorno le questioni poste dai giornalisti stranieri al premier Silvio Berlusconi. Sotto c’è quella che potrebbe essere la risposta che Concita De Gregorio, la «direttora»...

commenti
 
03:0127 Gen

Foto del sindaco, scatta la querela

Marta Vincenzi vuole querelare Maurizio Belpietro. L’ex direttore del Giornale ha osato pubblicare la foto della sindaca su Panorama. «L’inchiesta del settimanale mette insieme tante situazioni già note da tempo, ma la cosa che io trovo disgustosa è che abbiamo messo la mia foto in questo...

commenti
 
03:1106 Nov

Belpietro debutta su Canale 5

Emergenza sicurezza e approvazione della Finanziaria: sono i due temi su cui stamattina il ministro della Giustizia Clemente Mastella (che a breve incontrerà il ministro della Giustizia romeno per trattare anche dei problemi relativi all’emigrazione dei rom) risponderà in diretta alle domande di...

commenti
 
10:1229 Set

DIECI ANNI DA ANTIPATICO

Il saluto ai lettori di Maurizio Belpietro che dall'11 ottobre andrà a dirigere "Panorama", il
newsmagazine della Mondadori. Dopo dieci anni lascia la direzione del "Giornale"
a Mario Giordano, per sette anni direttore di Studio Aperto, il Tg di Italia 1. <a href="/a.pic1?ID=209634" target="_blank"><strong>Il saluto dell'editore: &quot;Grazie Maurizio!&quot;</strong></a> <!-- #BeginLibraryItem "/Library/v2_linksA04.lbi" -->

commenti
 
03:0921 Set

IL FUGGI-FUGGI PRIMA DEL CROLLO

Ieri alla Camera si è discusso a lungo di buoni pasto. Sì, avete letto bene: mentre il governo al Senato stava affogando, l’argomento che ha tenuto banco in aula e in Transatlantico è stato il ticket restaurant da spendere in alternativa alla buvette di Montecitorio. Altra questione assai...

commenti
 
03:0918 Set

«A quel prezzo gliela compro con un regalo»

Egregio Presidente,secondo il quotidiano economico Italiaoggi, che ne ha scritto due settimane fa senza ricevere smentita, lei ha comprato un appartamento di 14,5 vani, per una superficie catastale di 355 metri quadrati. Secondo il settimanale L’Espresso – anche questo non smentito - per...

commenti
 
09:0704 Set

Ma lui quelle se le paga senza sconti

Signor (e non tanto per dire) Presidente, ho molti difetti e non faccio nulla per nasconderli. Tra le carenze non c’è però la mancanza di memoria. Ricordo bene quando da ministro dell’Interno la chiamavano Kossiga con la K. Nella mente ho impresse le scritte sui muri con le «SS» del suo...

commenti
 
03:0809 Ago

La storia non si racconta con le sentenze

Il Giornale è stato condannato per un articolo su via Rasella. Anni fa criticammo il partigiano che compì l'attentato di Roma, ma ora una sentenza della Cassazione ha stabilito che quello «fu un legittimo atto di guerra contro un esercito straniero occupante mirato a colpire solo dei militari»....

commenti
 
09:3902 Ago

Pugno di ferro e lingua di velluto

I principali quotidiani italiani ieri non si sono trattenuti. Anche se non sono giunti a titolare «era ora» come ha fatto l’Unità, l’esultanza per le dimissioni di Cesare Previti traspariva a ogni riga. All’addio dell’ex ministro era riservata la posizione di solito occupata dai fatti...

commenti
 
06:4229 Lug

Ma il principio è la fine della speranza

Caro Quagliariello, capisco il suo punto di vista ma non lo condivido. Lei da professore e da buon liberale difende le garanzie a tutela dei cittadini e tiene fede a un impegno a favore dello Stato di diritto e contro gli abusi di certa magistratura. In linea teorica ha ragione, in pratica no. In...

commenti
 
07:0228 Lug

CARO CAV NON LA SEGUO

I furbetti del botteghino devono averci pensato qualche giorno. Poi aiutati dai furbetti della stampa hanno partorito una letterina in cui dicono che «condivideranno ogni decisione che il Parlamento intenda prevedere», «ivi compreso l'accoglimento della richiesta della...

commenti
 
03:0727 Lug

PRECISAZIONI

Caro direttore, le scrivo in merito all’intervista «Costretto a rifugiarmi in Vaticano perché aiutavo i malati di tumore», pubblicata domenica 1° luglio. Sono stupito - confesso - per i toni usati nel «pezzo» che tratta il caso di una terapia che non ha superato i test richiesti e non ha...

commenti
 
00:0422 Lug

La prima Repubblica finì per molto meno

Ve lo ricordate? Era il 31 dicembre del 2005. In attesa dei botti di capodanno alcuni onorevoli membri del centrosinistra diedero un’occhiata distratta ai quotidiani, immaginando di leggervi le solite cronache prefestive: il bilancio dell’anno appena concluso, le nuove mete delle vacanze, gli...

commenti
 
09:0219 Lug

La tentazione del Cavaliere

Cosa vuole Berlusconi? Se lo domandavano già in molti e da ieri ce n’è qualcuno in più. Mentre era in visita alla scuola estiva di Forza Italia, il Cavaliere si è lasciato sfuggire una frase sibillina, che è suonata come una campana a morto per l’attuale sistema elettorale: «Di fronte a...

commenti
 
09:3113 Lug

Il precario di Palazzo Chigi

Prodi riesce sempre a stupirmi. Come sapete di lui ho una modesta opinione. È dai tempi dell’Iri che sono convinto che sia un brocco, un lottizzatore travestito da risanatore. Se di Berlusconi si dice che sia un venditore nato, nel suo caso si può parlare di svenditore nato: non c’è infatti...

commenti
 
03:0706 Lug

QUATTRO MESI E 12 PUNTI INUTILI

Sono passati quattro mesi dacché Prodi è risorto dalle sue ceneri e oggi abbiamo la conferma di ciò che Il Giornale aveva anticipato appunto 120 giorni fa, ossia che è stato tempo buttato. Mesi sprecati da un governo che non è in grado di governare.Era la fine di febbraio quando Massimo...

commenti
 
03:0701 Lug

IL BAVAGLIO SBAGLIATO

Oggi dalle edicole sarà assente il novanta per cento dei quotidiani e i notiziari tv saranno ridotti al minimo. Colpa di uno sciopero dei giornalisti, i quali protestano per la legge bavaglio che Mastella e compagni vorrebbero imporre ai giornali. In realtà la norma che tappa la bocca ai cronisti...

commenti
 
13:1529 Giu

Lezione di giornalismo

Il caso Visco-Speciale è davvero esemplare perché insegna a tutti – anche a noi del Giornale – qualcosa da non dimenticare: se il potere si fa arrogante e minaccioso, la stampa non deve mai farsi intimidire. I nostri lettori ricorderanno le accuse che dal centrosinistra furono lanciate al...

commenti
 

«Volevo massacrare Belpietro»

Milano. Tentata aggressione, l’altroieri, al direttore di «Libero» Maurizio Belpietro. Verso le 20 un uomo si è presentato al quotidiano fingendo di avere un appuntamento con un responsabile dell’amministrazione ma è stato smascherato dalla receptionist. È scattato l’allarme e sono...

commenti
 

Annozero E Santoro si lancia sulla Campania a caccia di ascolti

Dopo il mezzo flop della scorsa settimana Michele Santoro ha deciso di occuparsi del caso Campania e andare di nuovo a caccia di ascolti. «Fai la cosa giusta» è il titolo della puntata di «Annozero» che andrà in onda stasera alle 21.05 su Raidue. La redazione della trasmissione ha annunciato...

commenti
 

E risposta Buoni o cattivi a seconda dei fatti

Carissimo Traverso, ringrazio lei, Antonio e Gigi (nonostante il «leppegusu») dell’affetto e dell’interesse per il Giornale e, si parva licet, anche per me.Vi ringrazio anche delle critiche, perchè - come sempre - aiutano a crescere. Anche se mi viene un dubbio: ringraziare per le critiche non...

commenti
 

Ad Assisi ho visto l'ultima rottura

La Casa delle libertà è morta? Probabilmente sì, almeno quella che abbiamo conosciuto fino ad oggi. Che dopo la fallita spallata al governo Prodi sarebbero emersi i malumori a lungo covati nell’opposizione, era facile prevederlo. Ma che le divisioni esplodessero in maniera così deflagrante...

commenti
 

Così il Pd è diventato la trappola per Prodi

In un libro del &quot;Giornale&quot; da oggi in edicola, i due
anni di manovre e trappole che hanno segnato
la gestazione del partito destinato a indebolire il Prof<br />

commenti
 

LO SPETTRO DI CRAXI

Clemente Mastella giura che non finirà come Bettino Craxi. La stessa promessa arriva dal braccio destro di D’Alema, il senatore Nicola Latorre, che mesi fa venne coinvolto nell’affaire Unipol. Che due uomini politici scafati evochino il fantasma del leader socialista non può non far riflettere...

commenti
 

La casta (di sinistra) che si salva sempre

Un rinvio a giudizio non si nega a nessuno. In questa Repubblica a sovranità giudiziaria da almeno 15 anni le Procure non fanno mai mancare a un inquisito – soprattutto se di rango - un bel processo. La regola naturalmente ha un’eccezione. Se l’indagato è un politico di sinistra, o meglio...

commenti
 

IL CENTRO IMMAGINARIO

Oggi a Chianciano si sono dati appuntamento gli eredi della Dc. Per la tradizionale festa dell’Udc, nella città toscana convergeranno nuovi e vecchi democristiani, anzi più vecchi che nuovi: sono attesi Ciriaco De Mita e Clemente Mastella, Paolo Cirino Pomicino e Gianni Prandini, Franco Marini e...

commenti
 

Errori e orrori della classe dirigente

Mi dicono che anche i grandi elettori del governo di centrosinistra non ne possano proprio più di Prodi. L’avevano scelto convinti che lui fosse il solo capace di tenere insieme la scombinata compagnia di giro che sorregge il governo. Ma, dopo poco più di un anno, banchieri e imprenditori che...

commenti
 

IL RISVEGLIO DEI BELLI ADDORMENTATI

I belli addormentati del giornalismo italiano dopo anni di sonno si sono risvegliati. Cosa li abbia indotti ad aprire gli occhi e a guardarsi intorno non mi è noto. Forse un bacio di Prodi o una carezza di Fassino. Sta di fatto che per la prima volta si sono alzati dal giaciglio in cui hanno a...