Grillo lancia (di nuovo) le liste di proscrizione: "Segnalate i giornalisti che ci criticano"

Sul suo blog, il leader del M5S se la prende con una giornalista dell'Unità che "ci ha diffamati pubblicamente". E invita i suoi a segnalare altri reporter

Ci risiamo. Beppe Grillo se la prende di nuovo con i giornalisti. Non è certo la prima volta che il leader del M5S punta il dito contro media, talk show e chiunque lo critichi. Negli anni se l'è presa un po' con tutti, arrivando persino a chiedere ai reporter di "pentirsi".

E ora, come aveva già fatto nel 2008, lancia le liste di proscrizione. Come chiamare se non in questo modo la rubrica "Giornalista del giorno" sul suo blog, in cui invita a segnalare chi "diffama pubblicamente il M5S"? La prima a finire nel mirino dei grillini è Maria Novella Oppo, giornalista de L'Unità "mantenuta - a detta di Grillo - dai contribuenti da 40 anni grazie ai finanziamenti pubblici all'editoria". Una schedatura in piena regola, con tanto di foto segnaletica e una serie di link che dimostrano come la redattrice ce l'abbbia con la compagine grillina.

L'iniziativa ha ovviamente suscitato le reazioni del mondo politico. "Solidarietà x Maria Novella Oppo, schedata e lapidata verbalmente da Grillo", ha scritto su Twitter Enrico Letta, "Democrazia è rispetto della libertà dei giornalisti di criticarti". "Beppe Grillo non perde occasione per alzare i toni ed esasperare il livello del confronto", ha aggiunto Federico Fornaro (Pd), membro della Vigilanza Rai, che parla di "una campagna di chiaro stampo fascistoide". "È vergognoso additare una persona che fa il suo lavoro solo perché critica l’operato di un politico o di un partito", commenta poi Saverio Romano (Forza Italia). "La funzione del giornalismo e della informazione è indispensabile in una democrazia. Grillo si vergogni".

Commenti
Ritratto di silos

silos

Ven, 06/12/2013 - 18:04

grillo non hai le palle per proscrivere nessuno. Hai strillato al momento giusto raccogliendo il malcontento montante di una nazione straziata da una casta criminale. Hai mandato in parlamento una schiera di fancazzisti decerebrati che in questa maniera hanno risolto alla grande il problema della propria inutile esistenza. Quando il gioco si farà duro te ne andrai via al calduccio a goderti i tuoi soldi...lasciando nella nutella chi ti ha creduto.

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 06/12/2013 - 18:21

Non c'è niente da segnalare, tu fai di tutto per essere segnalato da solo. Tu devi trovare la via che vuoi seguire e cercare di mantenerla con qualche correzione, ma tu non solo la mantieni a modo tuo, ma fai in modo di sputarci sopra con tuoi sproloqui. La politica non è fenomeno da baraccone, credo che sia una cosa seria, ma i tuoi uomini la servono con arroganza e stupidità e non possono essere credibili agli occhi dei cittadini

unosolo

Ven, 06/12/2013 - 18:33

come sua abitudine e di tutti i Grillini , niente critica negativa questa è libertà di stampa , ma evidentemente non si contano le loro idiozie che sputano sentenze senza mai aver lavorato , nessuno dei Grillini ha dato lavoro ad altre persone , meno che ai portaborse.

diego_piego

Ven, 06/12/2013 - 19:10

Santoro, Biagi e quell'altro, come si chiama?

Franco Ruggieri

Ven, 06/12/2013 - 19:14

Grillo, ti critico anche io. E adesso metti alla gogna anche me.

Ritratto di onanlioido

onanlioido

Ven, 06/12/2013 - 19:16

Tranquilli, con quelli del vostro giornale non se la prenderà mai, non siete giornalisti

mark1210

Ven, 06/12/2013 - 19:33

non se ne esce sempre a criticare Grillo, uscisse mai un articolo positivo da questa testata verso Grillo ma è possibile che l'informazione in questo paese faccia cosi pena? si infatti siamo al 68 posto nel mondo ... Che tristezza diabolica

Ritratto di vaffa..3..

vaffa..3..

Ven, 06/12/2013 - 19:40

la diffamazione le calunnie e le menzogne dei pennivendoli della casta non serviranno a nulla, sono solo un boomerang che si ritorcerà contro i partiti

eso71

Ven, 06/12/2013 - 19:57

Tranquilli, ha detto giornalisti, voi de "Il Giornale" vi salvate!

cicero08

Ven, 06/12/2013 - 20:29

D'Alessandro e Verdini, invece, passano subito alle vie di fatto insultando a più non posso una giovane cronista di Piazza Pulita, incuranti anche dei saggi consigli della Santanchè che manifestava solidarietà alla donna così violentemente aggredita verbalmente tanto da sentirsi minacciata.

Leo Vadala

Ven, 06/12/2013 - 20:35

GRILLO, CHI TI CREDI DI ESSERE, BERLUSCONI?

kkkkkarlo

Ven, 06/12/2013 - 20:44

BASTA CON I FINANZIAMENTI PUBBLICI AI GIORNALI!!!!!!!! CHE SI FINANZINO CON LE VENDITE, SE NE SONO CAPACI

Martin Lutero

Ven, 06/12/2013 - 21:21

I due cialtroni fascisti (beppe+dario)insieme a Genova per il VAFA..... a 5***** Con le celebri parole del dux di Predappio: "Vincere e Vinceremo" e poi con la caccia ai giornalisti contrari ha chiarito, una volta per sempre, a che cosa aspira. La marcia su Roma è già iniziata, come 90anni fà

Alessio2012

Ven, 06/12/2013 - 22:09

Difficile che lo critichino... Grillo e i suoi babbei sono assolutamente innocui, e vivono grazie alla protezione della magistratura e dei komunisti... Senza di loro lui sarebbe già tornato a fare gli show televisivi e i suoi grillini a rovistare nella spazzatura.

diego_piego

Ven, 06/12/2013 - 22:58

“L’uso che Biagi, come si chiama quell’altro?… Santoro. E l’altro?… Luttazzi… hanno fatto della televisione pubblica pagata coi soldi di tutti io credo sia un uso criminoso e credo sia un preciso dovere della nuova dirigenza di non permettere più che questo accada”

Roberto Casnati

Sab, 07/12/2013 - 00:04

Uela Grillo quando lancerai la tua prima fatua?

FRANCO1

Sab, 07/12/2013 - 01:50

e quando gliel'hanno segnalato icche gli fa al giornalista, una sega col martello?? così gode quando un ci chiappa?? anche lui ha troppi soldi occorre torglieli almeno un buon 70% per finanziare la cassa integrazione

nino47

Sab, 07/12/2013 - 09:43

Fate ridere anche voi del giornale,e,a volte proprio non vi capisco! Che l'Unità e di conseguenza la signora Oppo ,siano "mantenute - a detta di Grillo - dai contribuenti da 40 anni grazie ai finanziamenti pubblici all'editoria", non è solo "a detta di Grillo" ma una semplice verità storica. Che poi tutti vi stracciate le vesti per la "proscrizione" avviata nei confronti di chi lo boicotta, fa sorridere chiunque si ricordi delle varie condanne a Sallusti, Feltri e altri vari,specie, anzi esclusivamente , di destra, emesse non già da un oratore di piazza ma da tanto di tribunali e addirittura dal vostro ordine stesso! Ha ragione GRILLO! siete una masnada di partigiani e di venduti! e se anche il cavaliere si fosse ribellato come fa lui , quand'era ora, invece di "avere fiducia nella giustizia" e tanto meno nei media, adesso non avrebbe fatto la fine che ha fatto!Con voi ci vuole davvero il ventennio, non certo quello berlusconiao, o meglio il "settantennio" di triste memoria che ancor continua da qualche parte!Quel che è sicuro, è che ormai il giornalismo non è più nè l'araldo nè il garante della verità o della libera opinione. Della vostra professione avete fatto strame, e Grillo dice solo la verità!

Ritratto di Ninaninafvg

Ninaninafvg

Sab, 07/12/2013 - 10:31

Grillo sbaglia i modi però sulla Oppo ci sarebbero tante cose da dire. Ottima nello spargere odio. Il sunto dei suoi articoli è questo: "Noi, io e voi lettori, siamo di sinistra. Siamo intellettualmente e moralmente superiori all'altra feccia. Non riesco a capire come possiamo sopportare di vedere le facce di Berlusconi e soci in Tv e sui giornali". Questo tasto lo batte ogni giorno da non so quanti anni. Io leggevo la sua rubrica abbastanza spesso, poi il disgusto ha preso il sopravvento.

ruberorubisa

Sab, 07/12/2013 - 10:35

sul blog di grillo c'è la versione integrale.Leggetela!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 07/12/2013 - 11:39

Grillo ha ragione nella diagnosi. La malattia italiana è il Napolitanismo. Ma per la terapia "fuori tutti", Grillo è sprovveduto, perché butterebbe via il bambino con l'acqua sporca, infatti nella PA c'è tanta gente per bene. Invece Berlusconi è un signor amministratore, coi fiochi e i controfiocchi. Ecco perchè Grillo potrebbe allearsi con lui per buttare giù il tiranno.

squalotigre

Sab, 07/12/2013 - 12:06

onanlioido- Perché Grillo è un politico? Perché lei è dotato di una intelligenza superiore a quella di un'ameba? Le liste di proscrizione le faceva Goebbels per conto di uno con i baffetti che mi pare rispondesse al nome di Hitler. Ha cominciato con quelle e poi ha finito con la notte dei cristalli e con la soluzione finale. Anche Stalin non se la cavava male e la Siberia è tanto grande. Mussolini era un dilettante al confronto. La politica dei vaffa e delle proscrizioni piacerà a lei ed ai decerebrati par suo, a me fa ribrezzo contro chiunque sia indirizzata, anche nei confronti di una giornalista dell'Unità che considero al livello di una cimice, fastidiosa ma innocua. Tutti hanno diritto di sparare le proprie fesserie, perché questo distingue uno stato liberale da uno totalitario.

luigi civelli

Sab, 07/12/2013 - 13:05

Inguaribile rimpianto del MinCulPop.