Il ministro Fornero, tra gaffe, allergia per i giornalisti e dichiarazioni avventate

Dalle lacrime alla paccata, dall'allergia nei confronti dei giornalisti alle lezioni impartite ai cittadini: un anno di Fornero

Non è questione di essere choosy o di fare il titolo su una parola errata, ché sappiamo com'è difficile la vita di un ministro. Il punto è fare i conti con la realtà: il ministro Elsa Fornero ha un rapporto complicato con le parole. E con i giornalisti.

La fuga dall'inviato delle Iene che chiedeva lumi sulle irregolarità dell'Isfol, ente pubblico controllato dal ministero e regno di precari e lavoratori in nero, è solo la punta di un iceberg. Le ormai celebri lacrime, scese al sol pronunciar la parola sacrifici, segnarono l'inizio di un percorso dialettico e comportamentale del ministro costellato da una serie di gaffe, uscite pubbliche e dichiarazioni destinate a destar polemica.

Tanto che persino la diretta interessata si accorse dell'accanimento giornalistico riservatole e in una conferenza stampa annunciò: "Parlerò molto lentamente perché ogni parola dovrò pensarla, naturalmente farò degli errori, e saranno gli errori a fare i titoli". È finito il tempo delle cattedre e delle lezioni unilaterali prive di contraddittorio. Al netto della pressione mediatica e di eventuali esagerazioni giornalistiche, il ministro è stata calata in un posto diverso e ha assunto un ruolo diverso. "Deve capire com'è difficile la vita di un ministro", spiegò il 31 ottobre 2012 a un malato di Sla.

Ai poveri disoccupati che sentirono dalla stampa che nella riforma del lavoro era stata cancellata l'esenzione per i ticket per gli esami diagnostici e per altre prestazioni specialistiche, dopo ore di panico, Fornero rispose che trattavasi di “refuso”. Per rimanere in tema di riforma del lavoro, era difficile pensare che i giornalisti non avrebbero posto l'accento sulla sua ammissione: "C'è il rischio di incentivare il lavoro nero”.

Quando poi si pose sulla stessa linea del premier Monti in merito alla "monotonia" del posto fisso, spiegando che "bisogna spalmare le tutele su tutti, non promettere il posto fisso che non si può dare, questo vorrebbe dire fare promesse facili, dare illusioni”, la rivolta degli utenti in rete fu virulenta e si scagliò contro la figlia del ministro del Welfare, Silvia Deaglio, professore associato di Genetica medica alla facoltà di Medicina dell'Università di Torino, dove hanno insegnato sia mamma che papà.

Dichiarazione che fece il paio con quella sui giovani troppo choosy -schizzinosi - poiché cercano a tutti i costi un lavoro dignitoso, e dunque non precario. Frase che le è costata persino un esposto dal padre di Norman Zarcone, il dottorando in filosofia del Linguaggio che si tolse la vita a Palermo come segno di protesta contro le baronie universitarie e contro la precarietà.

Nonostante faccia parte del governo, il ministro rimane pur sempre un docente. E il vizio di dare lezioni non lo ha mai perso. Lo dimostrò quando, in un convegno di Confagricoltura, disse che l'agricoltura "è un’occupazione, ti rende giovane e ti mantiene giovane". Tornino sui campi le braccia rubate all'agricoltura, insomma.

L'altra lezione la rivolse direttamente ai giornalisti quando chiese loro di abolire l'articolo determinativo femminile davanti al suo cognome: al bando "la" Fornero, promosso il generico "Fornero". Per un articolo abolito, c'è un termine da aggiungere. Così la Fornero (ci perdoni se non rispettiamo le sue regole) si cimentò nello sdoganamento del linguaggio giovanile: "È chiaro che se uno comincia a dire no, perché noi dovremmo mettere lì una paccata di miliardi e poi dire voi diteci di sì. No, non si fa così", ha sintetizzato così lo stato dell'arte dei rapporti tra il governo e il sindacato.

Un'altra lezione la riservò agli uomini, invitandoli a fare più lavori di casa. I giovani li bacchettò così: "Sanno troppo poco: non conoscono le lingue, italiano compreso, e neanche i rudimenti della matematica. Non sanno fare di conto". Sul tema degli esodati poi, i dietrofront e il balletto sulle cifre con l'Inps è stato ampiamente sviscerato. Così come sul tema della crescita e sulla tutela dei più deboli, il mea culpa è stato palese: "Pensavamo che alle misure di rigore seguisse la crescita, ma questo non si è verificato", "Sui più deboli siamo in ritardo. Io ho qualche responsabilità".

Certo, se alle precarie ci si rivolge dicendo che l'Italia è un "Paese pieno di contraddizioni, che ha il sole per nove mesi e con un reddito base la gente si dagerebbe, si siederebbe e mangerebbe pasta al pomodoro", la critica sorge spontanea. "Non ci hanno chiamato a distribuire caramelle", disse la Fornero parlando della crisi economica che attanaglia il Belpaese. Epperò nemmeno a distribuire figuracce.

Commenti

MMARTILA

Mer, 21/11/2012 - 20:25

La signora è l'esempio perfetto dell'emancipazione femminile! Tutta furore e niente self control.

Maria Rosa

Mer, 21/11/2012 - 20:38

bisogna fare i test psico-attitudinali ai ministri tecnici

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 21/11/2012 - 20:39

anche gli esodati sono choosy? ....per la riforma delle pensioni un mese, per la riforma dei costi della politica quando tempo ci vuole ancora? visto che la sofferenza degli italiani le tocca il cuore tanto da farla piangere, non le viene da piangere anche vedendo quello che deve sborsare il popolo per mantenere i vostri privilegi? ma non si vergogna?

Ritratto di pacioccone

pacioccone

Mer, 21/11/2012 - 20:47

ve l'ho detto hanno messo l'utile idiota al ministero più complicato, che chieda di far cambio con qello di Riccardi...cooperazione e pure internazionale

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mer, 21/11/2012 - 20:58

è un problema di confusione di ruoli quello italiano: Grillo è un comico che parla da ministro mentre la Fornero è un ministro che parla da comico. Il punto è che Grillo è probabilmente più competente in tema di lavoro della Fornero, la quale, pur parlandone, pare non averne mai fatto uno in vita sua.

Pino Roma

Mer, 21/11/2012 - 21:25

A casa. È un ORDINE

guidode.zolt

Mer, 21/11/2012 - 21:33

Teorici prestati alla politica che stanno affondando quel che resta dell'Italia dopo il saccheggio dei politici di professione.. ci sta dando un esempio di quello che è in grado di pontificare dal suo pulpito...!da spedire con la massima urgenza nel suo orticello o dove diavolo vuole, ma fuori dagli zebedei...di danni ne ha fatti a iosa!

amedori

Mer, 21/11/2012 - 21:35

Strano paese l'ITALIA.Le università sono l'abominazione della desolazione. Ci sono reparti di eccelleza che in tutto il paese si possono contare sulle dita di una mano e tutto il resto è merda, nei corsi di specializzazioni non si insegna più un cacchio. A me che ha avuto un Basedow hanno dato il corderone e così se non chiudevo la baracca avrei dovuto prendere anche la tiroxina per tutta la vita. Ma la cosa veramente grave è che non si vedono mai con un libro in mano, oppure intenti a guardare un sito d'interesse, niente è di interesse per la maggior parte di loro, e si vede da quegli analfabeti messi a governare l'italia da un novantenne che ci ha sempre capito poco.Non ci sarà domani per nessuno, forse i professori degli ospedali italiani invece di andare ad operare lautamente pagati in libia, andranno in Tunisia solo se portano una bella massa di quattrini perchè anchè lì nessuno è fesso.

Dany

Mer, 21/11/2012 - 21:52

Ma cosa ci possiamo aspettare dalla rappresentante comunista nel consiglio di amministrazione del SanPaolo? una comunista in un governo filocomunista voluto da un traditore della Costituzione anche lui comunista? Ma avete mai visto un governo comunista che fa gli interessi del popolo e non dei suoi mammasantissima?

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 21/11/2012 - 22:16

Finalmente ha capito che deve stare zitta. Ha distrutto il mondo del lavoro, almeno poteva evitare di prendere continuamente per i fondelli gli italiani.

billyjane

Mer, 21/11/2012 - 22:24

Facciamone un libercolo delle sue sparate e poi lo facciamo pubblicare da Mondadori.

brac

Mer, 21/11/2012 - 22:25

Se tutte queste fornerate, compreso il diktat sull’uso degli articoli, le avesse dette e fatte un ministro del precedente governo - specie se donna - sarebbe già stato crocefisso dalla stampa allineata. Invece, trattandosi di esponente della cricca bocconiana, la stampa di regime glissa sulla stragrande delle fornerate, e si allinea al diktat. Complimenti!

billyjane

Mer, 21/11/2012 - 22:27

Lei non sarà choosy, ma schifosamente radical chic, SI. I soli che accumulano soldi con la destra mentre nella sinistra tengono OBBLIGATORIAMENTE la tessera del vecchio PC

treumann

Mer, 21/11/2012 - 23:06

ma quando se ne va, per il bene di tutti noi?

wydma

Gio, 22/11/2012 - 00:32

ma perche' continuate a sparare sul governo se poi i vostri padroni votano a favore e appena qualcuno si ribella aprite una sottoscrizione per salvare chi li difende. In piu' parlare di un'imbecille non fa che procurarle pubblicita'

bilancino

Gio, 22/11/2012 - 02:36

Fornero (come vuole essere chiamata) il vizio di docente integerrima, leziosa e portatrice di Verità Assoluta, non solo è sintomo di arroganza e presunzione ma il considerarsi tra i geni del mondo, la rendono ridicola: una snob che parla alla gente come se tutti fossero degli analfabeti da catechizzare, offende l'intelligenza di chi ascolta ed è laureato quanto e più di lei, egregio ministro...Si vesta di saio e non di gioielli !!! Addio.

umberto schenato

Gio, 22/11/2012 - 03:48

Con tutti i ministri che ci sono Questa povera Fornero e' sempre bersagliata. Non so cosa aspetti per mettere sotto accusa pubblica tutti quegli acutissimi del sedicesimo secolo che continuano a fare la CACCIA ALL'UNTRICE!!!!!!!!!!!!!!!!

eglanthyne

Gio, 22/11/2012 - 07:52

La SPOCCHIA della sora ministra è INFINITA .

dinamitebla

Gio, 22/11/2012 - 08:00

se le stesse cose le avesse fatte un berlusca qualsiasi..... si sarebbe scatenato l'inferno ! A questi tutto è permesso......

Bozzola Paola

Gio, 22/11/2012 - 08:16

In tutti gli anni di Repubblica(non il giornale)non ho mai visto un ministro del genere. E ce ne sono stati di tremendi! Dato il governo a cui appartiene, non si sa se fa più ridere o piangere per il mal di fegato che fa venire. Ho QUALCHE ANNETTO più di lei e quindi posso parlare con cognizione di causa. E' la classica "parvenue" o meglio arrivata dal basso, intelligente per carità, ma proprio non ci sa fare

Leo.1050

Gio, 22/11/2012 - 08:25

La Fornero! Che attrice, quasi meglio di Buster Keaton!Il resto del globo non ci ride dietro anche stavolta, perché non ha ancora capito se ci è o ci fa!

Ritratto di wtrading

wtrading

Gio, 22/11/2012 - 09:01

Dany. Lei è riuscito a fare una cosa incredibile : è riuscito a mettermi di buon umore la mattina presto.!E' raro che io concordi con qualcuno su tutto. Lei ci è riuscito. Complimenti vivissimi !

a.zoin

Gio, 22/11/2012 - 09:41

Un anno di Fornero, ha fatto capire che ,QUESTO tipo di donna , è solamente capace di starsene a casa a fare la calza. Oltre a ciò ha fatto capire che MONTI, non è capace di scegliere i propri COLLABORATORI.

bruno1959

Gio, 22/11/2012 - 09:52

un pessimo ministro di un pessimo governo!!!!

Triatec

Gio, 22/11/2012 - 09:54

Mi chiedo cosa può insegnare una come questa. Solo chiacchiere, zero sostanza.

Triatec

Gio, 22/11/2012 - 10:04

x Bozzola# Condivido in peno, tranne sull'intelligenza. Questa si atteggia a intelligente ma deve capire proprio poco. Altrimenti come ci spieghiamo che un tecnico possa, fare un errore tecnico e creare dal niente 350.000 esodati?

Cassandraprof

Gio, 22/11/2012 - 10:25

OTTIMO ARTICOLO A CUI AGGIUNGEREI QUALCHE CIFRA NUMERICA CHE CHIARISCE ANCOR MEGLIO COSA HA REALMENTE FATTO QUESTA "PROFESSORESSA UNIVERSITARIA"-- OVVIAMENTE DI RUOLO DA 40 ANNI...GLI ESODATI PARE SIANO 120.000 ( MA ANCHE QUI NON E' CHIARO COME AL SOLITO) + 11.200 AGGIUNTI CON L' ULTIMA MANOVRA (QUELLA CHE AUMENTA L' IVA DAL 21% AL 22%) PER BONTA' DELLA POVERA ELSA... A QUESTI VANNO AGGIUNTI I "RICONGIUNTI" ( DA ME RIBATTEZZATI TUTTI QUELLI CHE DEVONO VERSARE DAI 40.000 AI 300.000 EURINI ALL' INPS PERCHE' HANNO CAMBIATO LAVORO) CHE SONO PARE ( ANCHE QUI NON SI SA BENE COME AL SOLITO) "SOLO".. 600.000 !!!! A PROPOSITO CAMBIARE LAVORO NON ERA TANTO BELLO ,COME DICEVA MONTI, PERCHE' LO STESSO LAVORO E' MONOTONO PER TUTTA LA VITA!!! PROPONGO PERTANTO CHE MONTI E LA FORNERO CAMBINO LAVORO E VADANO A FARE LE BADANTI - COSI' VEDONO QUANTO E' BELLO CAMBIARE LAVORO- E VISTO CHE AVRANNO LA PENSIONE CON IL SISTEMA RETRIBUTIVO VEDONO QUANTO CI PERDONO......... IN CONCLUSIONE 120.000 ESODATI + 11200 MIRACOLATI +600.000 "RICONGIUNTI"= 730.000 DISGRAZIATI SULLA CUI PELLE LO STATO "RISPARMIERA'" ALMENO 10.000.000.000 DIECIMILIARDI DI EURO CHE SERVIRANNO A ... PAGARE LE FAVOLOSE PENSIONI ALLA FORNERO A MONTI E A TUTTI I LORO AMICHETTI.... AHAHAHAHAHA.. ALLA FACCIA DELL' EQUITA'.. AHAHAHAH

Ritratto di Ugo Qvalunque

Ugo Qvalunque

Gio, 22/11/2012 - 10:52

la gelmini con i suoi neutrini avrebbe saputo fare molto meglio di questa arrogante protervo personaggio da operetta

franc_g

Gio, 22/11/2012 - 11:40

E' solo un pacco raccomandato, come tutti i tecnici di questo governo e come i loro figli (vedasi carriere). In Italia la meritocrazia ai livelli alti (vertici di banche, assicurazioni, industrie) non esiste. Occupano quei posti o per l'eredità dei padri o per collocazione politica.

amedori

Gio, 29/11/2012 - 13:03

Cassandraprof . Cosiglio a tutti di dare una sbirciatina alla storia, le rivoluzioni nascono dopo un lungo periodo di gestazione, i parenti di quelli che si sono ammazzati sognano tre volte per notte di ammazzare un politico e non dimenticano e quando sarà l'ora non avranno pietà per nessuno.

ortensia

Gio, 29/11/2012 - 13:09

La Ministra Fornero non ne spara mai una giusta. Vuole rendersi simpatica e accettabile ma piu' parla e piu' la si sente snob e distante. Che ritorni da dove e' venuta e alla svelta.

ortensia

Gio, 29/11/2012 - 13:37

Qualcuno ha scritto che un uomo pieno di se' e' sempre vuoto.

ortensia

Gio, 29/11/2012 - 13:45

Monti, dille di tacere e di fare meglio i conti.

ortensia

Gio, 29/11/2012 - 14:54

Tra quelli che la Ministra vorrebbe mandare a sbadilare la terra perche' non includere anche Eraldo Isidori della lega Nord? Dopo il suo intervento a proposito del carcere lo vedrei bene con una zappa in mano.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Gio, 29/11/2012 - 20:09

Il peggior ministro del peggior governo della repubblica.