Berlino e Vienna si coalizzano: "In 48 ore riportiamo i migranti in Italia"

L'incontro tra Seehofer e Kurz: "Se i rifugiati registrati in Italia o in Grecia dovessero essere trovati sul confine austro-tedesco, dovranno entro 48 ore saranno riportati nel primo Paese di ingresso"

Germania e Austria ci scaricano i migranti. E lo fanno dopo un incontro che, al momento, non porterà alla chiusura della frontiera al Brennero. Ma che - parole del vicecancelliere Heinz-Christian Strache - "nulla può essere escluso". Le condizioni oggi non richiedono una stretta ai controlli, ma in futuro chissà.

Di certo oggi l'incontro a tre tra il ministro dell'Interno tedesco, Horst Seehofer (CSU), e i tre esponenti austriaci (il cancelliere Sebastian Kurz, il ministro dell'Interno Herbert Kickl ed il vice Cancelliere Heinz-Christian Strach) sembra allontanare le posizioni di Vienna e Roma. Già, perché se Seehofer ha fatto sapere ai colleghi che non intende farsi carico dei migranti che hanno fatto domanda d'asilo per la prima volta a Austria, lo stesso vale per Kurz. Il quale non vole certo aprire le porte ai profughi in arrivo dall'Italia.

"Se i rifugiati registrati in Italia o in Grecia dove hanno già presentato domanda di asilo dovessero essere trovati sul confine austro-tedesco, dovranno essere collocati in centri di transito ed entro 48 ore riportati nel primo Paese di ingresso", ha minacciato senza se e senza ma Sehhofer. Anche perché "Italia e Grecia sarebbero responsabili per tre quarti dei migranti al confine austro-tedesco". Tradotto: nessuna intenzione di non applicare il regolamento di Dublino, secondo cui - appunto - la responsabilità del singolo migrante ricade sul Paese di primo approdo. Certo, Kurz ha riconosciuto che "Italia e Grecia sono i più colpiti dagli arrivi via mare", Kurz ha sottolineato che "i maggiori problemi di integrazioni sono a carico di Germania, Svizzera e, in particolare, dell'Austria, in quanto Paesi di destinazione".

Lo scontro nei giorni sconti col governo italiano, in fonfo, era stato aspro. Kurz aveva annunciato di voler blindare il Brennero. Salvini gli aveva risposto che sarebbe stato un vantaggio per il Belpaese, visto che sono più quelli che dall'Austria cercano di approdare in Italia che viceversa. E lo stesso aveva fatto il ministro degli Esteri Moavero, ricordando a Vienna che nell'ultimo consiglio Ue i capi di Stato hanno sottoscritto un documento che dovrebbe riconoscere la questione migratoria come un problema da affrontare e risolvere a livello comunitario.

Dal canto suo il governo di destra dell'Austria gioca la carta della mancata integrazione degli immigrati come motivo valido per chiedere una stretta agli ingressi. Il vicecancelliere Heinz Christian Strache ha spiegato che "secondo le statistiche molte persone di altre culture e civiltà non vogliono integrarsi, non vogliono parlare la lingua" del Paese che li ospita e continuano ad adottare "comportamenti diversi come la disuguaglianza tra uomini e donne o i matrimoni forzati, ma allo stesso tempo - ha aggiunto - approfittano dei benefici del nostro sistema sociale: è qualcosa che non possiamo accettare".

Esiste una soluzione? Sì, in teoria. Ovvero che Germania, Austria e Italia formino un asse per combattere l'immigrazione dall'Africa. Per ora, però, Kurz e Seehofer intendono raggiungere accordi con l'Italia per i respingimenti dei richiedenti asilo fermati alla frontiera austro-tedesca e che avevano fatto il primo ingresso in Italia (e Grecia). Resta da capire se dalle parti di Roma intendono chiudere un accordo.

Commenti
Ritratto di jasper

Anonimo (non verificato)

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 05/07/2018 - 19:24

Sia chiaro che andare a sfrucugnare dove il clandestino ha messo piedi per la prima volta in Europa è una scusa idiota che non porta da nessuna parte. Il clendestino non ha diritto a restare nela UE e deve essere rimpatriato, e riportato al suo Paese di orgine. Il sistema di rispedirlo al Paese della UE dove per la prima volta lui è approdato è un sistema idiota che non porta da nessuna parte. Il clandestino dovrà essere riportato al suo Paese originario con voli charter organizzati dal Paese dove lui ora si trova.

Reip

Gio, 05/07/2018 - 19:24

Beh...Che tragedia, agli italioti non resta che barricarsi in casa e chiudere le frontiere con l’Austria. In modo che dall’Austria non entri piu’ nessuno! Vorrei capire con quale diritto l’Austria espelle finti profughi clandestini in Italia! Non che me ne freghi piu’ di tanto, vivo in Svizzera! Tuttavia essendo italiato conservo un barlume di “orgoglio nazionale” e vedere quello che succede in italia fa veramente male! Non e’ trattata male dall’Europa l’Italia, e’ trattata peggio, non conta nulla! Un nazione un popolo torturato!!!

Ritratto di adl

Anonimo (non verificato)

Fearlessjohn

Gio, 05/07/2018 - 19:36

Bene !!! Ognuno si prenda le rogne sue e se le tenga come dice l'accordo di Dublino, che andrebbe però interpretato alla luce delle condizioni di quel momento, con ad esempio una Germania della Merkel aperta all'immigrazione e vogliosa di tirarsi in casa 800.000 immigrati. Adesso non possono dire che hanno scherzato e quelli che hanno lasciato entrare vogliono ritornarceli. A questo punto diventa comunque necessaria una politica di controllo dell'immigrazione assolutamente rigida ed efficace, come quella messa in atto da Salvini.

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 05/07/2018 - 19:38

Serve altro perchè si esca da quella latrina chiamata europa???? Ripristinare le frontier ed esiliare tutti i componenti dei passati governi senza vitalizi di sorta. Vadano a lavorare all'estero come fanno i giovani italiani grazie al loro operato. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di Menono Incariola

Anonimo (non verificato)

killkoms

Gio, 05/07/2018 - 19:46

sì,li aspettiamo a braccia aperte!

Ritratto di karmine56

karmine56

Gio, 05/07/2018 - 19:48

Bella Europa.

ClioBer

Gio, 05/07/2018 - 20:03

Se Kurz e Seehofer pensano di rimandarci un centinaio di migliaia di migranti, credo che abbiano fatto male i conti. Tuttalpiù, visto che ad andarli a prendere/farli arrivare sono stati l'emerito, la Livia Turco, Prodi, Alfano e Renzi, li possono portae a casa di costoro.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 05/07/2018 - 20:09

No , no , no , andiamoci piano : il numero 48 è copyright di Onefirsttwo : come vi permettete ad usarlo ? . Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di CiaodalBrasile

CiaodalBrasile

Gio, 05/07/2018 - 20:11

Era da aspettarselo da queste mer@@cce...Salvini adesso devi farti valere e battere i pugni.

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Gio, 05/07/2018 - 20:13

AH SI?? Vi seite accorti ora che NON VOGLIONO integrarsi?? Ah bravi meglio tardi che mai, però please ditelo pubblicamente, così magari anche qui da noi qualche testa dura lo intende definitamente. STOP ACCOGLIENZA in quanto non ci si può integrare. Non prima gli Italiani, SOLO gli Italiani. Pace

giovanni951

Gio, 05/07/2018 - 20:18

basta non farli entrare. Io, a scanso di equivoci, se fossi Salvini, schiererei l’esercito al confine con l’austria.

8

Gio, 05/07/2018 - 20:39

giusto

carlottacharlie

Gio, 05/07/2018 - 20:43

Purtroppo impazzano per Tv sinistrati a tutto tondo che danno ragione agli austro-tedeschi. Non registrarli e metterli sulla prima nave senza tanti frignare.

Trinky

Gio, 05/07/2018 - 20:46

Forza, l'esercito alla frontiera...e basta regalare i soldi ai krukki!

Divoll

Gio, 05/07/2018 - 20:55

E l'Italia chiuda le proprie frontiere con l'Austria, come hanno fatto Austria e Francia. Semplice.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 05/07/2018 - 21:15

SONO SOLO DUE SxxxxxI.

Ritratto di roger71

roger71

Gio, 05/07/2018 - 21:16

Seehofer e Kurz ci rimandano indietro i migranti? beh, l'avremmo fatto anche noi al posto loro no?

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 05/07/2018 - 21:17

Non ha senso insistere con questa bufale del primo approdo. Ciò che conta dove è oggi il clandestino. Da li va preso e rispedito al suo Paese di origine con un bel volo charter costi quel che costi.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 05/07/2018 - 21:33

Salvini non dovrà far entrare alcun migrante dall'Austria. Non ha nessuna importanza dove avvenne il primo approdo del migrante. Lui è sbargato illegalmente in Europa e da qualsiasi posto della UE in cui oggi lui si trovi lui dovrà ripartire destinazione Africa o altro Paese che sia. Dalla UE lui verrà trasportato con diretto volo Charter al suo Paese di origine o presunto tale. Non sta scritto da nessuna parte che il posto di primo approdo faccia testo nei respingimenti e sia la destinazione del clandestino. I respingimenti verranno fatti dalla UE, a prescindere dalla località in cui il clandestino viene individuato, in direzione Paese di origine (Herkunftsland) del detto clandestino.

Ritratto di drazen

drazen

Gio, 05/07/2018 - 21:39

E noi in 24 ore glieli scarichiamo al Brennero!!!!

Anonimo (non verificato)

SoftSteel

Gio, 05/07/2018 - 21:52

Fan bene, stanno difendendo le loro nazioni, e l'Italia deve fare lo stesso che e´quello che sta facendo.

DRAGONI

Gio, 05/07/2018 - 22:27

BENE E IN 24 ORE SULLA COSTA LIBICA.

Rottweiler

Gio, 05/07/2018 - 22:50

I 3 belinoni possono trovare un accordo solo nell'aprire campi in Africa, ed ognuno gli butta dentro la rumenta che non gradisce in casa. Non puo' esistere uno scaricabarile così sulle spalle dell'italia

Ritratto di jasper

Anonimo (non verificato)

Rottweiler

Gio, 05/07/2018 - 22:52

Sarebbe da fare a livello europeo una norma che se: non impari la lingua, non ti integri, crei problemi, non esiste parafulmine possibile: vieni ributtato in Africa, tu e tutti i tuoi avi e discendenti.

Marioga

Gio, 05/07/2018 - 23:26

Austria e Germania sono paesi di detinazione perchè hanno la disoccupazione al 4%. I migranti non sono rifugiati, è gente che cerca lavoro e benessere dove c'è. Non li volete? rimandateli a casa loro, non in Italia o Grecia dove sono approdati per andare in Austria o Germania.

uberalles

Gio, 05/07/2018 - 23:42

...e noi mandiamo loro la Kienge!

Blueray

Gio, 05/07/2018 - 23:50

Ormai l'Ue è ridotta al rango di una barzelletta. Ognuno va per i versi suoi. Sempre più vicini al liberi tutti.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 06/07/2018 - 00:34

Forse i krukki dimenticano che una frontiera si può chiudere in un verso... ma anche nell'altro! E se noi non li riprendiamo indietro, questi disgraziati, cosa fanno? Usano i panzer?

Marguerite

Ven, 06/07/2018 - 06:59

E bene ricordarsi che non è stato il PD a firmare gli accordi di Dublino ...ma Forza Italia !!! E difficile chiudere le frontiere con tutti Questi italiani che vanno a lavorare tutti i giorni come frontalieri, in Austria, Svizzera o Francia...perché loro non vanno a lavorare in Italia, dunque quello che ha da perdere è l’Italia !

Marguerite

Ven, 06/07/2018 - 07:03

Rotweiler, Guarda che l’Italia scarica già 3 milioni di migranti ITALIANI sulle spalle dell’Unione Europea...dunque inutile fare il calimero....quando un paese come l’Italia non è mai stato capace di nutrire i suoi figli ! ....e questo da sempre, non solo da quando c’è l’UE !!!

nopolcorrect

Ven, 06/07/2018 - 07:07

Risposta semplicissima: frontiera italiana chiusa a migranti in arrivo o di ritorno. Punto.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 06/07/2018 - 07:49

Li rimandano qui? Noi dobbiamo reimbarcarli per da dove sono venuti Punto e basta. Dai Salvini, senza paura usa la forza. Ci faranno la guerra? Quale ?

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 06/07/2018 - 07:54

Se questo è il risultato della riunione dei premier UE è meglio prendere seri provvedimenti autonomi. La vera vergogna è vedere molti esponenti italiani oltre che i soliti giornalisti "schierati" dare addosso a Salvini invece di denunciare questi paesi che vorrebbero fare dell' Italia il più grande campo profughi permanente della UE.

Marguerite

Ven, 06/07/2018 - 07:56

Ma da anni che ci sono i militari alla frontiera di Ventimiglia...ma quale migrante vuole tornare in Italia ? Una volta in Francia vogliono andare in Inghilterra....dove vengono bloccati a Calais perché non possono passare In Gran Bretagna, oppure dalla Svizzera o Austria vogliono andare in Germania o Svezia ! La frontiera per l’Italia e solo per i turisti che vanno a fare la spesa in Italia e Dunque a portare soldi nei ristoranti e commerci italiani !!! E que,li che volete bloccare....i turisti che portano soldi in Italia ?

Marguerite

Ven, 06/07/2018 - 08:03

Rottweiler, Imparare la lingua NON equivale a un’integrazione ! Anzi le seconde o terze generazioni sono meno integrate che le prime, dove i genitori lavoravano duro e le mamme non mettevano il velo !!! Guardi che il velo lo mettono più le giovane che le vecchie. Non si dovrebb accettare nessuna religione che non rispetti l’uguaillanza uomo-donna come anche la chiesa cattolica dovrebbe nominare donne preti come i protestanti che anche loro sono christiani ! Un spagnolo che non parla italiano è più ntegrato che un’Algerino nato in Italia e che segue il Ramadan....

pollicino46

Ven, 06/07/2018 - 08:12

Reip 19:24... Sapessi come concordo anch'io sul tuo ragionamento..e sono pure cittadino svizzero...vedere come viene tratta l'Italia dall'Europa anche se a onor del vero bisogna pur dirlo che se le anche cercata grazie ai precedenti governi degli ultimi 6 / 7 anni. Veramente un disastro che grazie al loro atteggiamento stanno portando avanti anche ora malgrado siano stati cacciati a pedate nel sedere...una vergogna!! Spero tanto che il governo attuale riesca a portare avanti i suoi propositi!!

Cedro

Ven, 06/07/2018 - 08:36

Tipico atteggiamento di politici miopi che guardano solo nel proprio giardino. Da un'europa consapevole mi sarei aspettato politiche serie per il contenimento dei flussi esterni. L'europa e` un sogno che si e` trasformato in un incubo. Credo sia il momento di indire un referendum per l'uscita dell'Italia.

Emilia65

Ven, 06/07/2018 - 08:57

Benissimo. Asse con Berlino e Vienna - 48 ore in Italia - 24 ore in Libia - oppure nel giardino di casa dei radical chic

oracolodidelfo

Ven, 06/07/2018 - 09:36

"In 48 ore riportiamo i migranti in Italia"....con quale mezzo di trasporto? Il paracadute?

cabass

Ven, 06/07/2018 - 10:05

@Marguerite: su su, adesso basta farneticare sui blog italiani, è ora di far rientrare le caprette... vai, vai, che Peter, il nonno e Nebbia ti stanno aspettando!

Marguerite

Ven, 06/07/2018 - 13:54

Cabas, nessuno ti impedisce di andare sui blog, Svizzeri, Francesi, Tedeschi ecc. , Ma già è vero che gli italiani con le lingue straniere sono un frana...già hanno difficoltà con la propria lingua....figuriamoci con quelle straniere! E poi, se ti interessa vado sui blog Svizzeri, Francesi, Inglesi e anche Tedeschi.... ma che meraviglia per i pa si del nord Italia se chiudete le frontiere....così potremo bloccare i frontalieri italiani che non potranno più andare al lavoro....