Islamisti a caccia di "infedeli": E il ramadan si tinge di sangue

In Siria e in Iraq lo Stato islamico perde terreno. Ma continua a far male in tutto il mondo. Durante il ramadan ha condotto decine gli attentati per destabilizzare il mondo arabo e l'Asia

Il terrorismo islamico continua a colpirci e a farci male. L'ordine è partito il 21 maggio. In un lungo discorso audio il portavoce del Califfo Abu Bakr al Baghdadi, Mohammed al Adnani, ha chiesto ai musulmani di colpire "gli infedeli e gli apostati" durante il ramadan. "Attaccare quelli che chiamano civili è meglio e più utile", aveva chiesto al Adnani ricordando che nella "terra dei crociati", l’Occidente, "non si deve risparmiare il sangue, né esiste qualcuno da considerare innocente". E così è stato un ramadan di sangue dove si contano decine di morti.

In Occidente l'attacco più eclatante è stato il massacro di 49 persone al Pulse di Orlando. Il colpo messo a segno il 12 giugno nel locale gay della Florida è, forse, quello più controverso. Perché, sebbene il 29enne Omar Mateen avesse giurato fedeltà allo Stato islamico, gli investigatori temono che l'attacco possa essere dettato dall'omofobia. In realtà, come già successo a Parigi, non è la prima volta che i terroristi islamici frequentino i locali che poi scelgono di colpire. Avevano, per esempio, fatto il giro del mondo le drammatiche immagini di Salah Abdeslam in discoteca a Bruxelles pochi giorni dopo gli attacchi a Parigi. Ballava, beveva alcol e fumava.

Il giorno dopo l'assalto al Pulse di Orlando due agenti sono stati ammazzati a Magnanville, in Francia. Ma, come fa notare Giordano Stabile sulla Stampa, è stato "il vasto mondo islamico che va dal Marocco al Bangladesh" ad aver subito il maggior numero di attacchi rivendicati o attribuiti a jihadisti vicini allo Stato islamico. "Ad Aktobe, Kazakhstan, il 6 giugno, 10 morti fra civili e militari - ricapitola - ad Amman, lo stesso giorno, tre agenti dell'intelligence e due civili uccisi. A Rukban, ancora in Giordania il 21 giugno, sei soldati uccisi. A Kot, in Afghanistan, venti civili uccisi in un villaggio assaltato e dato alle fiamme il 24. E poi i 43 militari massacrati a Mukalla, nello Yemen, durante la cena dell’Iftar. E, il 27, l’attacco al villaggio cristiano di Al-Qaa, in Libano, sette civili morti". Poi, martedì scorso, l'attacco all'aeroporto Ataturk di Istanbul dove il commando di miliziani islamici ha fatto altre 44 vittime e oltre 200 feriti. "Nell’elenco - fa notare Stabile - non ci sono le autobombe che hanno colpito Baghdad, i sobborghi di Falluja, Karbala, Bassora in Iraq. I massacri di civili e militari a Deir ez-Zour in Siria, e a Sirte in Libia".

Il ramadan non è ancora finito. E nella lunga scia di sangue adesso si aggiunge pure l'assalto all'Holey Artisan Bakery nel quartiere diplomatico Gulshan di Dacca, poco distante dall'ambasciata italiana e da dove fu ucciso Cesare Tavella. "I terroristi - ha raccontato Diego Rossini, chef argentino di origini italiane sopravvissuto alla strage - cercavano unicamente i cittadini stranieri". L'obiettivo, come chiesto da al Adnani, è far male ai "crociati", ovunque questi si trovino. Una strategia che serve allo Stato islamico per contrattaccare dopo aver perso Falluja e Sirte. nei suoi territori l'Isis sta perdendo e sta preparando la "ritirata nel deserto", proprio come dopo la sconfitta in Iraq fra il 2007 e il 2008, quando i miliziani dell'allora Stato islamico dell'Iraq erano rimasti in "poche centinaia". Pochi anni dopo hanno conquistato la Mesopotamia.

Commenti
Ritratto di T1000

T1000

Sab, 02/07/2016 - 10:22

Nel vecchio testamento c'è scritto "Occhio per occhio". Se vogliono la guerra santa si accomodino - noi siamo buoni e tolleranti, ma fino ad un certo punto. Come diceva Bud Spencer, non c'è un cattivo più cattivo di uno buono che diventa cattivo. Si regolassero di conseguenza.

moshe

Sab, 02/07/2016 - 10:24

... e noi continuiamo a portarci in casa islamici da sfamare, curare, mandare alle terme di Bormio ed ai quali dobbiamo anche dare un tetto !!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 02/07/2016 - 10:29

Rabbrividisco all'orgia dei pensosi talk shows che sta, attraverso i media, per inondare le nostre case. Sono ancora molti quelli che continuano a farsela menare con l'Islam religione di pace.

Ritratto di chris7

chris7

Sab, 02/07/2016 - 10:39

Mah non capisco come la menino ancora per le crociate mentre nessuno si ricorda i massacri compiuti dai Turchi ottomani in Ungheria, in Italia , in Grecia e in Austria...

Oraculus

Sab, 02/07/2016 - 10:55

L'incoscienza papale e' quella dell'irresponsabile e sprovveduto parroco del paesello...molto inappropriati e inadeguati i suoi interventi a ragion di quanto sta succedendo...l'Islam sta facendo tabula rasa del cristianesimo nelle sue terre...e noi imbelli lo stiamo importando a...milioni??...assurdo , incredibile e autodistruttivo per non scrivere...suicida!!.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 02/07/2016 - 11:01

Queste bestie si ammazzano pure tra loro. La tesi che gli occidentali li invadono e li bombardano e' l''ennesimo alibi, l'ennesima balla spacciata per giustificarsi, per giustificare la loro religione di orrore, avvallata da parte dell'occidente sinistro, progressista e malato, anzi dire folle, senza idee.

mariod6

Sab, 02/07/2016 - 11:03

Dove sono i nostri mussulmani moderati che condannano le stragi e che aiutano le forze dell'ordine a trovare questi criminali ??? Dove sono i fautori dell'integrazione a tutti i costi (per prendere voti e soldi) che si scandalizzino per le stragi di innocenti ??? Forse, e dico forse, non tutti i mussulmani sono terroristi ma tutti i terroristi sono mussulmani, o no ???

buri

Sab, 02/07/2016 - 11:12

invece di rispettare il loro ramadan, dovremmo imitarli. loro fanno la caccia all'infedele e noi dovremmo aprire la caccia al musulmano forse si darebbro una calmata

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 02/07/2016 - 11:48

"Islamisti a caccia di "infedeli" E il ramadan si tinge di sangue". EUROPA SVEGLIATI. Meglio prepararci ad una cacciata in massa, l'Islam non è compatibile con la cultura occidentale, l'alternativa è SUBIRLO.

alby118

Sab, 02/07/2016 - 12:01

Non so se i cervelli rossi sono consapevoli che tra le migliaia di clandestini (è ora di chiamarli con il loro nome) che sbarcano sul patrio suolo ogni giorno, molti appartengono a questa lurida razza di maiali. Aspettiamoci il peggio.

perseveranza

Sab, 02/07/2016 - 12:01

Bisogna farsene una ragione: la convivenza con questa gente non é possibile. Questa è uno scontro di civiltà e cultura. E noi stiamo riempiendo nostre città di questi individui. E sappiamo chi ci sta rovinando il futuro con questa "accoglienza" .

Ritratto di falso96

falso96

Sab, 02/07/2016 - 12:09

RISORSE

lorenzovan

Sab, 02/07/2016 - 12:12

riflessioni sui fatti di Dakka...ora avanti coi minuti di silenzio...l'indignazione e tutta la panoplia di inutili lutti...Penso che tutti sappiamo la meccanica del fanatismo e del terrorismo...se non si colpisce la testa...npn serve tagliare i terminali...ne cresceranno altri...Ora la testa del fanatismo e'ben conosciuta..Arabia Saudita e stati del golfo..finanziano in tutto il mondo mullah fondamentalisti..finanziano moschee clandestine..finanziano tout court il terrorismo...e come lo finanziano ??? con i NOSTRI SOLDI.. sono i migliori alleati (!!!!!!?) degli USA e percio' nostri...le sanzioni le mettiamo alla Russia ..ma non a loro !!!!! allora per piacere smettiamola con l'ipocrisia...se vogliamo far sparire il terrorismo...lo possiamo fare..basta volerlo !!!!

yuri888

Sab, 02/07/2016 - 12:22

Perché dobbiamo ubbidire a chi come il papa e molti politici italiani e non ci obbligano a accettare chi ci odia? E non sono tutti tolleranti come ce lo vogliono far capire. Di questo passo si distrugge la nostra identità alimentando la violenza e l'odio verso tutti i musulmani, e io sono uno di loro.

Ritratto di hardcock

hardcock

Sab, 02/07/2016 - 12:41

Ignoranti all'ennesima potenza. Sono islamici o mussulmani. Gli islamisti esistono solo nelle vostre teste malate. Chi ca770 leggera' piu' un foglio che semina in giro ignoranza!!!!! Molice Linyi Shandong China

timoty martin

Sab, 02/07/2016 - 12:51

Purtroppo, poveri noi Cristiani, abbiamo avuto ed abbiamo ancora dirigenti ciechi, incapaci di capire il pericolo dell'islam devastatore, invasore, crudele e intolerante. I troppi socialisti non solo hanno distrutto le risorse finanziarie di tutti i paesi dove hanno preso il potere ma hanno aperto le porte (incondizionalmente) a cani e porci. tutto a spese ovviamente dei lavoratori Italiani e delle loro già misere pensioni. Buttiamoli fuori tutti intanto che non abbiamo mani e piedi legati.

Ritratto di RubinRomario

RubinRomario

Sab, 02/07/2016 - 13:00

Chi é convinto che le autoritá del proprio paese hanno tutto sotto controllo,s'ILLUDE!Chi é convinto che con l'accoglienza e la solidarietá e l'integrazione potremo vivere tutti insieme in pace e armonia,s'ILLUDE. E chi s'illude cosí scioccamente non ha il diritto di coinvolgere anche coloro i quali invece sono preoccupati e hanno paura del pericolo islamico. Se ne uscirá fuori solamente ribaltando i vari governi di sinistra europei incompetenti e ipocriti e, male minore... sostituendoli con governi di destra, anche di estrema destra se é necessario, perché in pericolo non c'é piú il diritto di stampa,di uscire di casa con i tacchi a spillo e la parrucca bionda... in gioco c'é il futuro di 27 paesi con mezzo miliardo di residenti che vogliono vivere la propria vita in pace e serenitá e non armandosi tutti per difendere la propria casa.

Ritratto di Chichi

Chichi

Sab, 02/07/2016 - 13:35

@chris7, 10:39 – Una risposta alla sua domanda l’ha data chiara Oriana Fallaci. «Islamofobiaaa!!!». Tentava una risposta anche il mio post, cassato, su Benedetto 16: «La lectio magistralis a Ratibona d’altissimo livello, circostanziata e suffragata da richiami storici: Gli islamici, manovrati da gente che ha studiato in Europa, hanno reagito con tumulti e violenze. Delle crociate conoscono solo mezza verità, quella di storiografi fermi al falso ideologico e vera carneficina chiamata rivoluzione francese. Il sinistrume anticristiano di mezza Europa e questa UE, prona ai nababbi dei petrodollari, hanno dipinto Papa Benedetto come un provocatore. Aveva visto giusto, quel Papa. Più provocatore di così? Aveva visto giusto fin dal 2004, insieme a Marcello Pera, su quest’Occidente, orgoglioso dei frutti prodotti dalle sue policrome radici e istericamente impegnato a reciderle. Ora, col Brexit, piangono perché la pianta produce frutti selvatici.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 02/07/2016 - 13:53

Questo è risultato del buonismo delle sinistre. Bisogna agire di conseguenza, occhio per occhio. Iniziamo a silurare tutti i barconi, (ci sono innocenti ?) perchè in tutti gli attenti che hanno compiuto non ce n'erano ?

lorenzovan

Sab, 02/07/2016 - 13:54

ecchilo la...e' arrivato puntuale il salvini !!!! e secondo lui..da dove vengono i finanziamnti ai terroristi ??? ma dai guadagni degli scafisti...of corse... quanta maladfede e o quanta ignoranza...d'altronde cosa aspettarsi da questo essere inutile solo capace di fare demagogia e cuccare 15000 euros al mese da una istituzione che gli fa schifo...

Ritratto di hermes29

hermes29

Sab, 02/07/2016 - 14:16

Un premio certamente lo meritano per la non occulta pubblicità religiosa. Ogni giorno debbono pregare anche pubblicamente 5 volte al giorno, ogni donna in pubblico deve usare il velo, il Ramadan una volta all'anno condiziona la normalità della vita perchè impone rigide regole non occidentali, continue barbarie ed attentati sanguinari mortali diffusi su tutti i media mondiali: barbe e capelli lunghi completano il quadro della diffusione del marchio. Il premio Mediastars sarà consegnato a Abdul Aziz, Ahmed Alghamdi, o Alomari Khalid Almihdhar, oppure ad altri fratelli mussulmani colpevoli dei dirottamenti aerei? Almeno una cosa si può e deve fare subito: silenziare le loro malefatte terroristiche.

Ritratto di Chichi

Chichi

Sab, 02/07/2016 - 14:30

@Flex (11:48) – La SVEGLIA la danno in tanti. Fatica vana. L’UE è drogata dal sinistrume politicamente corretto e, perciò, criminalmente stupido. Ho riletto l’opuscolo nato dello scambio di opinioni tra un pensatore laico e un pensatore religioso – Marcello Pera, allora ordinario di filosofia della scienza all’univerzità di Pisa e presidente del Senato, e Joseph Ratzinger, Cardinale prefetto della Congregazione per la dottrina della fede – «SENZA RADICI», Mondatori, Milano 2004. Ne Riporto il richiamo in copertina: § «SOFFIA SULL'EUROPA UN BRUTTO VENTO. SI TRATTA DELL'IDEA CHE BASTA ASPETTARE E I GUAI SPARIRANNO DA SOLI, O CHE SI PUÒ ESSERE ACCONDISCENDENTI ANCHE CON CHI CI MINACCIA E POTREMO CAVARCELA. È LO STESSO SOFFIO DEL VENTO DI MONACO NEL 1938.» (M. Pera) § «L'OCCIDENTE NON AMA PIÙ SE STESSO: DELLA SUA STORIA ORAMAI VEDE SOLTANTO CIÒ CHE È DEPRECABILE E DISTRUTTIVO, MENTRE NON È PIÙ IN GRADO DI PERCEPIRE CIÒ CHE È GRANDE E PURO.» (J. Ratzinger).

claudio faleri

Sab, 02/07/2016 - 14:40

il vaticano porge il retro, incapace di agire, fanno i super buoni perchè non possono fare altro, secoli addietro avreberoe scatenato una guerra, ora invece accolgono le serpi come stupendi...se accorgerà la sinistra e chi li vuole fra non molto cosa sono capaci di fare

Ritratto di hermes29

hermes29

Sab, 02/07/2016 - 14:56

"Parole Sante" Non ci resta che piangere o cantare: passerà, prima o poi passerà...

Ritratto di hermes29

hermes29

Sab, 02/07/2016 - 15:01

Almeno una cosa dobbiamo e "dovete fare subito" silenziare in tutti i media le loro azioni criminali. Anche i nostri figli minori vedono i telegiornali; non è un piccolo particolare.

Fossil

Sab, 02/07/2016 - 15:35

E i cosiddetti cui al vento moderati dove sono? Neppure uno a condannare queste stragi. Svegliamoci una buona volta o ci faranno fuori tutti!

Fossil

Sab, 02/07/2016 - 15:38

E i culi al vento moderati dove sarebbero? Non uno che sia capace di condannare questa carneficina. Svegliamoci una buona volta!

Ritratto di NEVERLAND

NEVERLAND

Sab, 02/07/2016 - 17:27

lorenzovan: mi piace il suo commento. vedo con piacere che se vuole è in grado di fare ottime analisi. buona serata

Ritratto di Opera13

Opera13

Sab, 02/07/2016 - 17:40

Per proteggersi bisogna sostituire il fedelissimo cane con il maialino.

MgK457

Sab, 02/07/2016 - 18:46

In sintonia con Oraculus, MALEDETTO Bergoglio sei tu il papa nero profetizzato dalla Madonna, ma alla fine PERDERETE.

Franco Ruggieri

Sab, 02/07/2016 - 19:09

ATTENZIONE: non è il califfato a colpire, ma è l'islam che non è la religione di pace che ci contrabbandano! Io ho trovato nel Corano almeno 44 incitamenti a uccidere i non maomettani. Altri ne hanno contati 125. Un solo esempio, sura 9, versetto 14: "Combatteteli finché Allah li castighi per mano vostra". E' ora di smascherare questi maomettani che praticano la "dissimulazione" (Taqyya) dettata da maometto e combatterli come loro ci combattono o combatteranno.

swiller

Sab, 02/07/2016 - 19:43

Risbattiamoli tutti nel deserto a pascolare cammelli sono terroristi.

lorenzovan

Sab, 02/07/2016 - 19:55

@neverland...grazie...peccato che una miriade di suoi compartitari mi abbiano accusato di sostenere il terrorismo !!!!!!! chiaro esempio di analfabetismo funzionale...leggono ma non capiscono cosa c'e' scritto!!!

heidiforking

Sab, 02/07/2016 - 20:21

Quando inizieremo anche noi ad andare a caccia? Soprattutto a casa nostra

Ritratto di il navigante

il navigante

Sab, 02/07/2016 - 21:06

@lorenzovan ore 12,12. E' evidente oramai a molti (quelli che usano l'intelletto) che è cosi: Arabia Saudita, Qatar, Usa e Paesi Europei (che vendono armi) sono la TESTA da tagliare di questo mostro immondo, ma dai commenti vedo che la gente non vuole riflettere e...urla. Pazienza.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 02/07/2016 - 23:41

Questa porcheria della caccia agli infedeli da parte dei musulmani È SCRITTA NEL CORANO ed è peggiore del messaggio nazista che PREDICAVA LA SUPERIORITÀ DELLA RAZZA ARIANA.

Paolorux

Dom, 03/07/2016 - 08:02

siamo carne da macello! nel mondo ogni cristiano . buddhista, indù.. è una potenziale vittima di questi fanatici assassini assetati di sangue. Entrano in europa mascherati da 'islamici moderati' per poi togliersi la maschera quando sono in numero sufficiente da influenzare la politica degli stati ospiti. con la connivenza dei nostri politici, inetti, e legati ad inconfessati interessi economici nascosti sotto quello che qui chiamiamo 'buonismo'.