Tutti gli errori di Marine Le Pen

Marine Le Pen non è riuscita a convincere la maggioranza degli elettori francesi. Poco coinvolgimento dei gollisti e tesi raffazzonate sull'uscita dall'Eurozona. La Francia, inoltre, non è la Gran Bretagna nè l'America

Marine Le Pen ha perso. Qualunque analisi sul mancato successo del sovranismo francese non può prescindere da questo dato certo. Ovvio, una vittoria dei lepenisti era decisamente improbabile, molto più dell'affermazione alle presidenziali americane di Donald Trump. Eppure le aspettative erano tante. Un ruolo sicuramente l'hanno giocato le voci sui sondaggi segreti. Un' altra parte importante, evidentemente, l'hanno giocata le analogie degli oppositori di Marine, spesso rintracciabili nelle medesime categorie che si erano opposte all'attuale Presidente degli Stati Uniti. Sensazionalmente, dunque, pareva che il leader populista potesse vincere davvero.

Marine, però, non è il tycoon. E la Francia non è uno stato degli U.S.A. Nello specifico, il Front National ha un'eredità pesante, storicamente consolidata, che non riesce ad essere accettata dalla maggior parte dei francesi. Il distacco previsto dai sondaggi si è consolidato e questa volta le statistiche sono state più che precise.

Che avrebbe perso, insomma, se lo aspettavano in molti. Che perdesse con un distacco così siderale, però, era meno pronosticabile. Quando Il Front National è riuscito ad accedere a questo ballottaggio, la percezione era che il lepenismo avesse davanti una duplice scelta: accarezzare gli elettori di Mélenchon oppure cercare di attrarre i consensi gollisti, quelli che Fillon aveva incamerato durante il primo turno. Fare entrambe le cose, è chiaro a chiunque, avrebbe significato produrre un messaggio elettorale assolutamente confusionario e incoerente. Marine Le Pen ha provato a coinvogliare tutto, dando seguito ad una doppia linea che ha reso molto incerta la sua narrazione propagandistica in vista del secondo turno.

Ora si può dire, del resto, che Marine non è riuscita in nessuna delle due strategie. La linea di Francois Philippot di laicizzare il partito, riponendo in un angolo le battaglie sui valori non negoziabili, è forse la prima imputabile per questa sconfitta. I moderati, gli elettori liberali, quelli che storicamente hanno votato per i repubblicani e per l'Ump, non si sono evidentemente sentiti rassicurati nel votare l'espressione di un partito che ha smesso di essere chiaro riguardo alcune tematiche centrali per i cattolici. Attaccare il Papa, poi, ha fatto il resto. La strategia di marketing della rosa blu come simbolo della campagna elettorale, insomma, non ha, in fin dei conti, attratto nè l'elettorato socialista nè quello centrista. Almeno non nella misura che sarebbe servita per vincere. Anche la scelta di Dupont-Aignan come primo ministro designato, poi, sembra non essere servita: dai primi dati sembrerebbe che molti degli elettori dell'ex gollista al primo turno non abbiano votato per Marine Le Pen al secondo.

Marion Marechal Le Pen, invece, è stata la voce nel partito utilizzata per cercare di intercettare questi consensi centristi e repubblicani. Isolata, temuta dal "Cabinet secret" dal quale Marine è circondata, neppure lei è stata decisiva per conquistare i voti dei cristiani d'oltralpe. Le fratture sociali, poi, se da una parte garantiscono una base solidissima al "Front National", di contro fanno sì che pochissimi elettori presenti nelle città urbanizzate francesi, vedano di buon occhio proposte di uscita dall'Euro o dagli organi sovraistituzionali europei. La Francia, quindi, è sì divisa tra periferie e città finanziarizzate, ma resta una nazione fondamentalmente legata alla storia dell'Europa stessa, fedele al destino continentale, attenta a non parcelizzare una società già profondamente segnata da una pericolosa sommatoria fatta da jihadisti radicalizzati, degrado periferico e criminalità. Fattori difficilmente distinguibili. Una Francia alla ricerca di un De Gaulle e non di un Napoleone.

A Marine Le Pen serviva mitigare la battaglia sull'Euro e una linea complessivamente più mediana. Il sistema elettorale a doppio turno, si sa, consente larghe possibilità di vittoria a chi punta al centro, specie se con la credibilità che Macron ha saputo mettere in campo. Il partito che vince le elezioni, solitamente, è quello che intercetta l'elettore medio, il simbolo del 50% più 1 della popolazione. Gli estremi, invece, si sfaldano addosso alle frange minoritarie della società, così com'è successo tra Marine Le Pen e Mélenchon al primo turno, consentendo ai grandi raggruppamenti macrocomprensivi di navigare in acque tranquille. Ad Emmanuel Macron, in questo caso.

A Marine Le Pen, insomma, sarebbero stati necessari: un maggiore interclassismo, una visione meno raffazzonata sul futuro dell'Europa senza Francia, una grande apertura verso i voti dei gollisti e l'abbandono definitivo della critica tout court a qualunque fenomeno non fosse direttamente collegabile alla crisi economica, quindi a quella occupazionale. Nello specifico, in materia economica, Marine Le Pen si è dimostrata molto più che attaccabile. Un terzo dei voti dei francesi, comunque, data la storia del Fn, non è un risultato da buttare, ma è ancora molto meno di ciò che serve per essere maggioritari.

Marine Le Pen, in definitiva, ha permesso al Front National di entrare nell'arco costituzionale, ma da qui a vincere le elezioni, è necessario passare per un discorso in grado di coinvolgere tutti i francesi. Non solo gli sconfitti dalla globalizzazione. Altrimenti ci sarà sempre un "barrage", un "patto repubblicano", in grado di respingere il Fn dalle competizioni elettorali. La figlia di Jean Marie sembra averlo capito: ecco annunciata la rivoluzione partitica del Fn.

Commenti

VittorioMar

Lun, 08/05/2017 - 09:36

..PURTROPPO CI SONO ANCHE GENITORI DEGENERI :VEDI LE PEN IN FRANCIA E....BOSSI IN ITALIA..!!...INVECE DI SOSTENERE I "FIGLI" LI AMMAZZANO!!..CHE BRAVI ..!!!

Klotz1960

Lun, 08/05/2017 - 09:40

Il fatto che ha perso non significa che abbia colpe. Vi sfugge del tutto che a differenza degli Usa, ed anche peggio che in Italia, il 90% dei mass media e tutto il gigantesco apparato culturale in Francia sono in mano alla sinistra.

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 08/05/2017 - 10:01

Papa le Pen ha ragione, Marine non é all'altezza .... il suo volta faccia sull'euro e le altre incetezze mostrano i limiti della persona e della statista ... Quanto al FN non é un partito di destra se non nella aprte immigrati per il resto sta più a sinistra di Macron

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 08/05/2017 - 10:03

Papa le Pen ha ragione, Marine non é all'altezza .... il suo volta faccia sull'euro e le altre incetezze mostrano i limiti della persona e della statista ... Quanto al FN non é un partito di destra se non nella parte immigrati per il resto sta più a sinistra di Macron

liberoromano

Lun, 08/05/2017 - 10:06

FN da sempre vuol dire fascismo, ignoranza orgogliosa, violenza gratuita, ottusità dilagante. I francesi sono un popolo incerto politicamente, ma non fino al punto di prendersi una come Marine alla presidenza. Tutto ha un limite!

Ritratto di bettytudor

bettytudor

Lun, 08/05/2017 - 10:12

D’accordo, avrà anche commesso qualche errore, ma i giochi erano già fatti in partenza. Mi stupisco che nelle analisi del voto francese manchi la stima di quel 15-20% di immigrati, tutti cittadini francesi, che certamente non votano per un partito che vuol bloccare l’immigrazione. Almeno i giornali di destra dovrebbero tener conto di questo dato.

Ritratto di bettytudor

bettytudor

Lun, 08/05/2017 - 10:12

Togliete al Macron il 15% di voti non francesi in senso stretto e vedrete come si ridimensiona la vittoria di questo ennesimo politico dell’establishment globalista, propagandato dai loro potentissimi media, di fronte ad una candidata il cui partito, vilipeso e demonizzato, può contare solo su se stesso e sulla metà dei veri francesi, anch’essi calunniati e offesi oltre la decenza. Non credo che fra 5 anni andrà meglio perché nel frattempo altri immigrati, anche se clandestini, diventeranno cittadini. La sostituzione etnica è già in corso e la “democrazia” elettiva è la loro arma migliore, più potente dell’atomica.

ilbelga

Lun, 08/05/2017 - 10:15

c'è una differenza sostanziale tra Marine e Salvini. la prima durante la campagna elettorale più che proporre soluzioni ha fatto tante denunce senza proporre rimedi, il secondo invece propone anche delle soluzioni anche coraggiose e perché non dargli una "chance". Allez Matteo, vive l'Italie...

Paolo17

Lun, 08/05/2017 - 10:32

Aldilà dei profili personali dei candidati, che possono piacere o non piacere, alla base di tutto, fortunatamente, nella scelta in cabina prevalgono sempre motivazioni pratiche. Con la Le Pen si poteva essere generalemente d'accordo sui temi dell'immigrazione, ma su tutto il resto un vero elettore liberale o di destra che dir si voglia moderata, non poteva darle il voto: l'euro non è la colpa dei mali e va eventualmente corretto e non abbandonato e i programmi economici del FN sono sostanzialmente di sinistra, quella "sinistra economica" che ha perso e perderà in tutta Europa.

Boxster65

Lun, 08/05/2017 - 10:50

Marine, dimettiti dalla vita, ci hai delusi!!

antonmessina

Lun, 08/05/2017 - 11:10

ma certo che chi da degli ignoranti agli altri è solo perche non sa usare altro che ingiurie tipo "fascista populista razzista ecc.ecc.ecc. site proprio parte di un gregge "en marche" viva Marine

paco51

Lun, 08/05/2017 - 11:15

Secondo me è stata grande, ha perso per un 16% che è pochissimo considerate le condizioni al contorno. Spero che adesso la Francia abbia l'immigrazione libera al confine! In fondo ognuno fa quello che vuole ai nostri cugini piacciono le nozze gay... con queste votazioni, contenti loro......

ORCHIDEABLU

Lun, 08/05/2017 - 11:17

Grazie a dio.

liberoromano

Lun, 08/05/2017 - 11:20

ANTONMESSINA: tra fascista, populista, razzista, ricordati di mettere le virgole, altrimenti ti potrebbero dare dell'ignorante.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 08/05/2017 - 11:43

In linea astratta tutti sono favorevoli all'Europa virtuale come alla teorica "Pace nel mondo", invece l'Europa reale è fatta di parassitismo, banche svaligiate, invasione di turisti sessuali che non pagano, donne ingravidate, negri che scappano, aborti, bimbi malnati, terrorismo, rapine da "Arancia meccanica" nelle nostre case e altre inaudite barbarie. Allora la sconfitta di Giovanna d'Arco è da imputare al campo di battaglia sfavorevole su cui si è lasciata trascinare, quello delle astrazioni, dove ha combattuto la battaglia del "Bicchiere mezzo vuoto". Invece lei doveva dichiararsi favorevolissima all'Europa, ma a determinate condizioni, per esempio, le radici Cristiane, la difesa dei confini europei, il controllo della moneta circolante nella nazione, senza escludere l'Euro.

Tarantasio.1111

Lun, 08/05/2017 - 11:48

Da questo servizio si può dedurre una sola cosa: Le Pen avrebbe potuto vincere le elezioni...bastava che negli ultimi mesi si comportasse da finta buonista, baciare pure l'anello del piscatorio...proprio come fanno quelli del PD e, indurre il popolo francese (come fanno molti italiani)a votare contro loro stessi.

Tarantasio.1111

Lun, 08/05/2017 - 11:51

liberoromano 10:o6 anche quello che ha postato lei ha un limite...

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 08/05/2017 - 11:56

Inatnto il Front National si conferma primo partiti francese

cir

Lun, 08/05/2017 - 12:02

con La LE PEN hanno perso i francesi . Anche loro come i vitelli che vanno al macello non amano sapere la verita'. Hanno preferito le bugie le Macron .Cosi come un' anestesia per il futuro che incombe sull' europa che sara' distrutta in onore della globalizzazione . Ma la storia non finisce oggi. Onore e gloria alla LE PEN.

CALISESI MAURO

Lun, 08/05/2017 - 12:32

La Le pen non si preoccupi, adesso il cameriere cerchera' di completare il piano, e i francesi ( come i tedeschi e gli italiani ) saranno demoliti non avranno nemmeno piu' lacrime per piangere gli porteranno via tutto, compreso il futuro... ma non la dignita'... questa con il coraggio l'hanno gia persa da molto. Peggio per loro e per noi. Li hanno sedati e privati dell'anima ... Huxley e i suoi demoni hanno vinto! Avanti con il Mondo nuovo!!

Pinozzo

Lun, 08/05/2017 - 12:41

Klotz1960, ma cosa dici? Perche' parli di cose che non conosci? TF1, prima rete televisiva, non e' certo di sinistra; Canal+ non e' certo di sinistra; Le Figaro non e' certo di sinistra. E l'elettorato francese, come si e' visto al 1o turno, non e' certo di sinistra. Quindi perche' dai aria alla bocca? Paco51, quindi secondo te se uno perde 51-49 ha perso di 1%? Quindi la Juve a Monaco ha vinto di un gol (2-0 invece di 1-1)? Dove hai imparato a fare i conti? Rispondo io: non hai mai imparato.

Luca63

Lun, 08/05/2017 - 12:54

Boeri, non poteva avvisare la Le Pen prima, così non li faceva?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 08/05/2017 - 12:54

Comunque Marine le Pen ha fatto bene a non usare argomenti demagogici tipo il passato collaborazionismo di certi francesi con la Germania Hitleriana.

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 08/05/2017 - 13:13

Gianfranco Robe 11:43 - Concordo 110%.

Iacobellig

Lun, 08/05/2017 - 13:14

PURTROPPO PAGA IL PREZZO DEL "PERICOLO/PAURA", CHE OGGI NON C'È PIÙ. SE INVECE AVESSE VINTO LA SINISTRA SAREBBE INSIRTA COME HA SEMPRE FATTO: VEDI CON BERLUSCONI, CON TRUMP E ALTRI.

Klotz1960

Lun, 08/05/2017 - 13:17

Bravo Pinozzo, hai nominato l'unico quotidiano francese nazionale - Le Figaro - non di sinistra. Appunto parlavo del 90%. Se poi vuoi argomentare che TF1 e Canal Plus non sono ostili alla Le Pen continua pure.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 08/05/2017 - 13:18

Non diciamo cose errate. Che errori? Aveva contro tutti, sinistra, destracentro, media cani e porci. Non poteva vincere.

gigetto50

Lun, 08/05/2017 - 13:20

.....evidentemente i francesi ancora non sono alla rabbia disperata....ma con il tempo, chissa'...esattamente come qui.... Solo che poi a furia di tirare la corda, qualcosa si puo' rompere anche in maniera fragorosa.

gigetto50

Lun, 08/05/2017 - 13:26

....si...togliamo pure una buona percentuale di voti dei non francesi ma anche grande colpa degli astensionisti che accettano supinamente tutto, salvo poi lamentarsi. Eh....tutto il mondo é paese...

jaguar

Lun, 08/05/2017 - 13:33

Qualche professore in questi commenti asserisce che FN è sinonimo di ignoranza orgogliosa e violenza gratuita. Chissà se usa gli stessi giudizi nei confronti dei pacifici e acculturati centri sociali italiani?

lorenzovan

Lun, 08/05/2017 - 13:35

FINALMENTE UNA ANALISI LOGICA...CONCISA...NON PARTIGIANA E INTELLIGENTE..percio'...ai bananas bivaccanti sul forum non piacera' di certo..prepararsi agli insulti...

Ritratto di Evam

Evam

Lun, 08/05/2017 - 13:36

Preferirei che il titolo fosse corretto in: "Tutti gli errori dell'elettorato francese".

Malacappa

Lun, 08/05/2017 - 13:37

Poveri imbecilli francesi la pagheranno cara il paese in mano a un banchiere.

lorenzovan

Lun, 08/05/2017 - 13:37

@paolo 17...e' il tuo secondo post che leggo...e francamente mi rincuori!! c'e' ancora una destra liberale e intelligente che non insulta e grida...c'e' speranza!!!

Aprigliocchi

Lun, 08/05/2017 - 13:43

Marine Le Pen fa parte del sistema. I club si sono instaurati all'interno del suo partito. Non ha fatto alcun errore.

Keplero17

Lun, 08/05/2017 - 13:52

Più di così non poteva fare. I discendenti dei migranti sono milioni, poi tutto il main-stream, i cattocomunisti, gli ebrei, la stampa. La frittata in Francia è fatta, è una moltitudine di culture, religioni diverse. La nazione omogenea non esiste più e l'obiettivo di Soros è stato raggiunto.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 08/05/2017 - 13:55

sinistroidi, continuate ad incentivare le nascite e vedrete come cambiamo etnia in quattro e quattrotto. Pochi figli vuol dire crescita, molti vuol dire povertà per tutti, per loro che anche con gli incentivi è una spesa grande, e per la classe media, vuol dire essere tassata per mantenere tutti. Non parliamo poi dei scansafatiche, che io conosco, che al mattino si giravano dall'altra parte del letto.

Piut

Lun, 08/05/2017 - 13:57

Tutti questi discorsi sono inutili...il popolino francese non si è nemmeno reso conto di aver praticamente votato nuovamente per Hollande, lo stesso che ha il consenso più basso della storia francese per un Presidente uscente...se dunque riesci a convincere un intero popolo a votare la stessa cosa che il popolo dice di odiare, non c'è da stupirsi che se tutto il mondo politico,tutto l'establishment,tutti i network e mass media sono contro la Le Pen, questa perda le elezioni...ha preso ancora tanti voti per quanto mi riguarda!

Atlantico

Lun, 08/05/2017 - 14:17

Questi esperti che ti enumerano tutti gli errori fatti sono formidabili ! Ovviamente, lo fanno il giorno dopo :-)))

tuttoilmondo

Lun, 08/05/2017 - 14:21

liberoromano Lun, 08/05/2017 - 10:06 "ignoranza orgogliosa, violenza gratuita, ottusità dilagante". Praticamente i centri sociali.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Lun, 08/05/2017 - 14:22

Non ha vinto Macron, ha perso Marine! Può sembrare la stessa cosa, ma invece c'è una bella differenza. Gli elettori non hanno dato il loro voto a favore di Macron, ma lo hanno dato CONTRO la Le Pen.

lorenzovan

Lun, 08/05/2017 - 14:24

@vitoriomar...ma se bossi padre ai trota gli regalava di tutto...al piu' vecchio le macchinine per correre e al giovane le lauree albanesi!!!!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Lun, 08/05/2017 - 14:36

I francesi sono per il 60% degli idioti: lo dimostra il fatto che hanno in casa milioni di islamici che tra poco gli faranno la festa, come già successo in certe banlieu parigine.

Atlantico

Lun, 08/05/2017 - 14:39

Da un punto di vista strettamente numerico la Le Pen può - forse - essere moderatamente soddisfatta ( ma è stata doppiata da un partito nato nemmeno un anno fa ). Comunque ha confermato un dato ormai accertato e verificato: nell'Europa occidentale gli estremisti sono fuochi di paglia e fanno in fretta a raggiungere un tetto per loro invalicabile. Lo si vede anche in Italia con la lega nord ferma da anni al 10% ( dei sondaggi ) o poco più.

Mannik

Lun, 08/05/2017 - 14:42

Paco51, Le Pen avrebbe perso per il 16%? Macron: 66,1% - Le Pen: 33,9%! Macron ha preso quasi il doppio dei voti. Come fa i conti?

lorenzovan

Lun, 08/05/2017 - 15:02

@mannik...e su' mannik...non stiamo a guardare il pelo nell'uovo...non si ricorda i giudizi del berluska sul suo elettorato ???? ragazzi di terza mdia neanche troppo intelligenti...ed era gia' stato...magnanimo...he he h e

Ritratto di GuerrieroDelNord

GuerrieroDelNord

Lun, 08/05/2017 - 15:04

Io rimango dell'idea che la Le Pen e il suo partito abbiano ottenuto un grande risultato: teniamo presente che è riuscita ad andare al ballottaggio con pochi voti in meno del suo rivale e che poi è stata sconfitta da quest'ultimo perché aveva tutti contro.

Ritratto di wtrading

wtrading

Lun, 08/05/2017 - 15:11

@Gianfranco Robert Porelli. Analisi precisa con cui concordo in pieno

Armandoestebanquito

Lun, 08/05/2017 - 15:31

La carica del call centre! Le pen e' finita. salvini e' finito. cercatevi un'altro. ma.. un lavoro?

Maver

Lun, 08/05/2017 - 15:39

La Le Pen non ha sbagliato nulla. Se il punto era quello d'accontentare le paturnie di un elettorato segretamente terrorizzato dall'idea di assumersi la responsabilità della propria emancipazione dai poteri forti ha fatto benissimo a tenere la barra dritta. Ai fautori del "chi vince ha sempre ragione", sembra sfuggire che queste non erano normali elezioni. La Francia storica ha votato il proprio definitivo annichilimento che giungerà a compimento puntualmente, con la fine di questo quinquennio. Semmai in futuro gli ultimi francesi (e gli europei tutti) arriveranno prostrati ad aprire gli occhi, sarà auspicabile trovino almeno un'area Sovranista che sull'Euro e gl'altri temi sostanziali non sia giunta a compromessi. Allora e solo allora questa potrà valutare quel che rimarrà da fare con gli ultimi poveri rottami d'Europa.

martinsvensk

Lun, 08/05/2017 - 15:40

Il risultato di Marine va comunque giudicato un successo considerato che aveva tutti ma proprio tutti contro: gli stati europei, la Ue, tutta la grande stampa europea, tutti gli intellettuali francesi e no, tutti gli attori, meno forse Brigitte Bardot, le Chiese, gli immigrati, la finanza e i poteri forti internazionali. Come poteva vincere contro tutti? Inoltre a mio avviso è stata penalizzata come donna contro un uomo giovane, bello, telegenico e dipinto dalla Lapponia all'Andalusia come un nuovo Messia. Con tutto questo il suo 33% va quindi visto come un risultato grandioso.

Pinozzo

Lun, 08/05/2017 - 16:01

Klotz1960 non provare a fare il furbetto, tu hai detto che il 90% sono "in mano alla sinistra", e hai detto una baggianata. TF1 e Canal+ NON sono in mano alla sinistra (e sono le prime due che mi vengono in mente). Che poi TF1, Le Figaro, Canal+ e compagnia cantante fossero ostili alla Le Pen, questo e' tutto un altro discorso, ed e' senz'altro vero. Ma c'e' una differenza tra "essere ostili alla Le Pen" e "essere di sinistra", come forse ti sarai accorto persino tu - o credi che in una settimana il 66% dei francesi si sia riscoperta "di sinistra"?

hornblower

Lun, 08/05/2017 - 16:07

L'unico errore di Marine è stato quello di non avere sfruttato il megafono che aveva a disposizione, per spiegare cosa è la moneta, quale è la vera funzione delle tasse e, di conseguenza, rivelare che dire che il debito pubblico è un vero debito dello Stato è come dire che il mare è indebitato con i fiumi, oltre a spiegare che il deficit pubblico è la nuova ricchezza netta di imprese e famiglie.

Renee59

Lun, 08/05/2017 - 16:26

Non è colpa di Marine, ma dei francesi che hanno perso quel poco che gli rimaneva nella zucca.

Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 08/05/2017 - 16:48

E' vero la Le Pen non ha vinto e questo era prevedibile perché tutti gli altri partiti hanno fatto convergere i voti su macron. Dire che la Le Pen ne esce sconfitta é la solita solfa che si sente quando si parla di uno sconfitto. Nessuno dice che il FN ha raddoppiato i voti e questo, con la legge elettorale francese, dovrebbe garantire al partito una sostanziosa rappresentatività in parlamento che non ha mai avuto. Bisogna dire un'ultima cosa. La campagna elettorale é stata incentrata sulla paura del fascismo della Le Pen e, parlando con i francesi, questo é stato il primo motivo per il quale avrebbero votato macron. Sono 70 anni che si sfrutta, anche in Italia, il fascismo per far paura e questo da i suoi frutti in caso di bisogno.

Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 08/05/2017 - 16:53

Non l'ho ancora letto ed é il dato più importante : il FN ha preso il doppio dei voti che JM Le Pen prese nel 2002. Altro che sconfitta di Marine!!!

liberoromano

Lun, 08/05/2017 - 17:18

Signor ORIONE, quando da è verbo bisogna scriverlo con l'accento. Dà.

Zizzigo

Lun, 08/05/2017 - 17:31

La prima a dovere essere convinta delle sue idee era lei stessa. Ma lei non era abbastanza convinta. Questa è stata l'anticamera della sconfitta.

Pinozzo

Lun, 08/05/2017 - 17:41

Che Marine abbia avuto un grande risultato rispetto al FN guidato da suo padre e' innegabile. E' altresi' sotto gli occhi di tutti che i francesi che la considerano incapace o pericolosa sono il doppio di quelli che si fiderebbero di lei, e questo non cambiera' mai. Che giorno triste (per Salvini).

Mr Blonde

Lun, 08/05/2017 - 18:40

Bene, appurato che aveva tutti contro, sinistra (ma quale? quella di melanchon non ha dato indicazioni l'altra in pratica è estinta), centrodx, gollisti e liberali, cattolici, non sarà da chiedersi appunto perchè avesse tutti contro?? O la colpa al solito è del complotto sionista che controlla menti tv ecc ecc??

Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 08/05/2017 - 18:49

@liberoromano; yes, you are right but quelques fois je fais des errori di sintassi o di stampa, quelli che si chiamano dei refusi e, comme dice giovinap, je parl' 4 lengue e e' primme tre non sono e' lengue e mammema.

cir

Lun, 08/05/2017 - 18:53

liberoromano. tanto libero non sei. a quanto pare. Hai proprio centrato l' argomento con la tua risposta ad ORIONE:complimenti!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 08/05/2017 - 18:54

CIR, SAI PERCHè LE PEN HA PERSO? PER COLPA DI MACRON, LA MERKEL, BERLUSCONI E PUTIN, SICCOME SECONDO LA VOSTRA MENTALITà OTTUSA QUESTI SONO COMUNISTI,,NON CAPISCO COME FATE AD ESSERE DELUSI SE LE VOTAZIONI SONO STATE IN FRANCIA, MA DIMENTICAVO CHE VOI SAPETE GIUDICARE GLI ALTRI PAESI MA NON IL VOSTRO CHE ATTUALMENTE SI TROVA NELLA MIERDA CON TUTTO RISPETTO PARLANDO.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 08/05/2017 - 18:57

CIR, SAI PERCHè LE PEN HA PERSO? PER COLPA DI MACRON, LA MERKEL, BERLUSCONI E PUTIN, SICCOME SECONDO LA VOSTRA MENTALITà OTTUSA QUESTI SONO COMUNISTI,,NON CAPISCO COME FATE AD ESSERE DELUSI SE LE VOTAZIONI SONO STATE IN FRANCIA, MA DIMENTICAVO CHE VOI SAPETE GIUDICARE GLI ALTRI PAESI MA NON IL VOSTRO CHE ATTUALMENTE SI TROVA NELLA MIERDA CON TUTTO RISPETTO PARLANDO.MA CHE KAZZO CE NE FREGA DALLA FRANCIA PENSIAMO A TOGLIERE IL PD DAL GOVERNO E METTIAMOCI SILVIETTO COME C'ERA PRIMA CHE SI ANDAVA MEGLIO ANCHE SE NON ERA LA PERFEZIONE, QUELLA LA TROVERETE IN PARADISO ALLA MORTE.

Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 08/05/2017 - 19:13

@Mr Blonde; la Le Pen aveva tutti i media contro. Bisogna vivere in Francia per capirlo; hanno usato, come fanno in Italia, la paura del fascismo. Poi, macron é parte integrante dell'establisment; ti chiedi dove ha preso, in un anno, tutti i soldi per per creare un partito e fare campagna elettorale? La Le Pen ha trovato, perfino, l'ostilità delle banche che non le hanno prestato neanche un centesimo.

lorenzovan

Lun, 08/05/2017 - 19:18

@orione 50...klap klap klap...battimani per la tua risposta...le maestrine dalla penna rossa non mi andavano giu' a scuola-...figurarsi nella net...dove fra l'altro la gente usa l'abito da riposo...non certo il frac...certa gente sembrano corvi appollaiati sul ramo aspettando di poter gracchiare a qualcuno...lololololol

baronemanfredri...

Lun, 08/05/2017 - 19:22

PRIMA DI SPARARE NUMERI DISTACCO ABISSALE DOVETE PUBBLICARE I DATI DELLE VOTAZIONE PRECEDENTI PER LE PEN. NON MI PARE CHE LE PEN NELLE PRECEDENTI ELEZIONI PRENDEVA IL 35% O PIU'. PURTROPPO IN FRANCIA E ITALIA SI VIVE O PENSANO DI VIVERE COME IN PASSATO. ORMAI IL FASCISMO E' MORTO, PURTROPPO VIVE IL COMUNISMO REALE SIA IN ITALIA CHE IN ALTRI PAESI. NON MI PARE DI DIRE FESSERIE CHE IL COMUNISMO SIA MIGLIORE DEL FASCISMO. NON SONO STATO MAI FASCISTA, E' REALTA' DI CRONACA STORICA. ORA I FRANCESI SARANNO LORO SOTTOMESSI SIA A QUELLA COMUNISTA DI MERKEL, CHE ANCOR PIU' DEI PEDOFILI

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

tRHC

Lun, 08/05/2017 - 21:04

Atlantico: TI SBAGLI E DI GROSSO...Le Pen ha preso il 35% (circa ) di voti ma correndo da sola...il bamboccio e0 stato votato col vomitoin corso, da tutti gli altri elettori dei partiti perdenti...percio' la Signora ne ha ben donde di essere soddisfatta...ne vedremo delle belle per le legislative...

ziobeppe1951

Lun, 08/05/2017 - 21:42

liberoromano...si scrive libero romano..gnurant

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 08/05/2017 - 22:05

@Orchideablu - aspetta a ringraziare dio. potresti pentirtene un domani.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Mar, 09/05/2017 - 02:47

mi dispiace che non abbia vinto (per lo meno per un fattore di curiosità), ma le sue interviste mi hanno sempre lasciato perplesso, al di là delle idee pasionarie c'era poca sostanza in quel che diceva ... non che macron sia Leonardo da vinci.

pv

Mar, 09/05/2017 - 08:29

Gli antenati di Trump e Farage i fascisti li hanno schiacciati. Né Trump né Farage sono fascisti. L' europa non e' fascista e non lo sara' mai. Rassegnatevi.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 09/05/2017 - 09:03

Gli errori di Marine Le Pen? Aver perduto contro un brocco come Macron. Gli errori peggiori dei francesi, secondo me macroscopici? Aver votato per Macron, quando avevano l’opportunità di voltare veramente pagina e di far voltare pagina a tutti i paesi europei, di dire basta e dare un sonoro calcio a quest’Europa farlocca tedesco-centrica. E i compiacimenti e le gioie dei sedicenti politici dell’universo mondo, in primis della Merkel e di Juncker, e poi addirittura della Boldrini e di Renzi con Berlusconi appresso e, dulcis in fundo, dello in qualche modo sconfitto e deposto presidente americano Obama, ecco, la gioia, per averla scampata bella ancora una volta, di tutta questa gente che sta facendo il male del mondo, sta a significare appunto questo, i francesi hanno fatto madornali errori votando Macron. E se ne accorgeranno. Ce ne accorgeremo tutti quanti purtroppo.