Lite La Valletta-Salvini. Malta: "Non provochi". Il ministro: "Rialziamo la testa"

L'ambasciatore di Malta in Italia, Vanessa Frazier, contro la decisione di Salvini di chiudere i porti: "I 629 migranti dell'Aquarius non li accogliamo, è una questione di principio"

È scontro in alto mare. Questa insolita battaglia navale, con 629 migranti ancora in attesa di sapere chi darà l'autorizzazione di all'Aquarius a sbarcare, si gioca tutta tra Roma e La Valletta. Da una parte Matteo Salvini, dall'altra il governo maltese.

Riavvolgiamo il nastro. Il ministro dell'Interno, dopo il salvataggio di oltre 600 migranti nel mediterraneo, ha inviato una lettera a Malta invitandola a far sbarcare i profughi nei suoi porti e annunciando la chiusura dei pontili italiani. In Italia si è scatenato l'ovvio putiferio politico: il Pd, Grasso, la Boldrini e Saviano si sono lanciati all'attacco della Lega e del ministro Toninelli, responsabile in quanto a capo dei Trasporti dei dossier sulle autorizzazioni agli approdi navali. Ma anche a livello internazionale i rapporti con La Valletta si sono raffreddati.

Il portavoce del governo maltese, infatti, ha fatto sapere che l'accoglienza dei migranti recuperati in mare (in acque libiche) non spetta a Malta. Il motivo? A gestire i soccorsi è stato l'Mrcc di Roma. Vero, anche se - al solito - La Valletta fa leva su un collaudato sistema costruito appositamente per ritrovarsi il minor numero di profughi sulle proprie coste (leggi qui).

L'isola-Stato non ha nessuna intenzione di accogliere i 629 immigrati presenti sul ponte della nave di Sos Mediterranée: "È una questione di principio - ha detto l'ambasciatore di Malta in Italia, Vanessa Frazier raggiunto da The Post Internazionale (Tpi)- L'operazione SAR (search and rescue) nel Mediterraneo, come diffuso da un comunicato del ministero dell'Interno e della Sicurezza Nazionale maltese, è avvenuta nella SAR libica coordinata dal centro RCC di Roma. Per cui è assolutamente escluso che i migranti debbano essere sbarcati a Malta".

La destinazione finale dei profughi, è il Frazier pensiero, dovrebbe essere "la Libia o Lampedusa. Ma non a Malta". Il motivo? "Il centro di coordinamento per il salvataggio di Malta non ha la competenza, e non è neanche l'autorità di coordinamento. È senz'altro una questione di principio, una battaglia vera e propria di principio, poichè Malta non è in assoluto contraria all'accoglienza dei migranti, ma è necessario che vengano rispettate le regole, sempre. Ciò che conta non è il porto in cui vengono sbarcati i migranti, quanto piuttosto il luogo in cui avviene il soccorso".

La Valletta insomma si tira fuori perché "i migranti sono stati tratti in salvo da 4 navi, tra cui 2 italiane e un mercantile" e perché "noi non abbiamo nulla a che fare con questa vicenda". Ma Salvini tira dritto. Dopo aver lanciato su twitter l'hashtag #chiudiamoiporti, il leghista ha ribatido la sua linea: "Tutti in Europa fanno gli affari propri, ora anche l'Italia rialza la testa. STOP al business schifoso dell'immigrazione clandestina".

Commenti

oracolodidelfo

Dom, 10/06/2018 - 22:10

Vanessa Frazier, per l'Italia invece è diventata una questione di vita o di morte degli italiani. Pertanto...........

Divoll

Dom, 10/06/2018 - 22:11

E NEANCHE NOI LI ACCOGLIEREMO! CHE LA ACQUARIUS SE LI PORTI A GIBILTERRA, DONDE PROVIENE.

Ritratto di cape code

cape code

Dom, 10/06/2018 - 22:18

Quindi non e' una questione di competenze e accordi come qualche minus comustiota diceva, e' solo una questione di principio..E queste blatte rosse vorrebbero anche che ce ne facessimo carico solo noi, mentre gli altri fanno che ca@@o vogliono e se ne sbattono "delle donne e dei bambini migranti"(Eufemismo per fancazzisti 20enni) -

killkoms

Dom, 10/06/2018 - 22:19

si fanno grossi?

nunavut

Dom, 10/06/2018 - 22:19

Loro che fanno parte della Eu possono e noi non possiamo interdire lo sbarco ??? Ogni paese delle famosa Eu faccia la propria parte e poi si discuteremo non sempre in Italia,pure se dovessero contribuire per pagare i 35 euro al giorno poi rimangono tutte le altre spese(lasio agli intelligentoni elencarle il che non dovrebbe essere così difficile) inerenti alla vita quaotidiana di gente che non lavora o lavora in nero.

giosafat

Dom, 10/06/2018 - 22:21

Beh, anche l'ambasciatrice starebbe bene a casa sua. Spedendole il pacco occorre ricordare a Malta che fa parte della UE anche quando non le fa comodo e anche quando fa finta di niente.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 10/06/2018 - 22:26

e perchè dobbiamo farli sbarcare noi? perchè siamo i più belli?

Ritratto di Aulin

Aulin

Dom, 10/06/2018 - 22:32

E non dimentichiamo di affondare le navi con gli scafisti ancora a bordo.

REX5000

Dom, 10/06/2018 - 22:34

Avanti così,spero che sia solo l'inizio

elio2

Dom, 10/06/2018 - 22:39

Salvini, non fermarti, tutti i porti devono essere OUT per le false olus che vanno a raccogliere clandestini in Africa, voglio proprio vedere dove gli scaricano. La pacchia è finita, i comunisti complici sono stati cacciati e il nostro Paese ha riacquistato la sua dignità e non fa più il servo a nessuno.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Dom, 10/06/2018 - 22:39

Ah sì signora Ambasciatrice Frazier, allora noi Italiani facciamo lo stesso: è una questione di principio, nemmeno noi li facciamo sbarcare! Che se li ripigli la Libia, questi nuovi invasori, oppure la Gran Bretagna visto che la Aquarius batte bandiera britannica. Qui si gioca il futuro dell'Italia, se non vinciamo questa partita sull'immigrazione clandestina saremo completamente invasi in pochi anni e diventeremo - di fatto - come e peggio del Brasile.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 10/06/2018 - 22:40

Su una cosa pero hanno Ragione i Maltesi ed e questa che bisogna cambiare. La guardia costiera che riceve la richiesta deve rispondere "BENE dove siete",raggiungete la latitudine e la longitudine tale che sarete nelle acque territoriali Italiane,dove vi aspetteremo. Cosi come da anni fanno gli Americano della Florida, con i BALZEROS Cubani, senza che nessuno neanche la Boldrini, abbia mai avuto niente da dire!!! AMEN.

Una-mattina-mi-...

Dom, 10/06/2018 - 22:57

SE E' UNA QUESTIONE DI PRINCIPIO, E' ORA DI PRINCIPIARE. GLI E' ANDATA BENE ANCHE TROPPO A LUNGO. QUI NOI ITALIANI CI SIAMO ROTTI LE PXXXE DI MALTA E QUANT'ALTRO.

Blueray

Dom, 10/06/2018 - 22:57

Pieno appoggio a Salvini e un invito a resistere a oltranza contro le mafie massoniche globaliste mondialiste che favoreggiano migrazioni e accoglienza foriere della distruzione del tessuto sociale e culturale dei popoli europei

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 10/06/2018 - 23:05

Bravo Salvini! Lanci gli hashtag! Con gli hashtag si governa che e` una meraviglia! Ma dica un po', Ministro, com'e` che quando era all'opposizione la colpa di tutto erano i comunisti e il Papa, e adesso che finalmente e` al governo la colpa e` di Malta, del mare mosso, delle cavallette, e del calo del prezzo della viola mammola? Ma ci passa mai in ufficio al Viminale?

DRAGONI

Dom, 10/06/2018 - 23:15

MALTA FA QUESTIONI DI PRINCIPIO QUANDO DOVREBBE ACCOGLIERE POVERI NAUFRAGHI MA NON FA QUESTIONI DI PRINCIPIO QUANDO ACCOGLIE DENARI DI ORIGINE MAFIOSE. MORALITA' MALTESE!!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Dom, 10/06/2018 - 23:33

Malta ha ragione : il suo ragionamento non fa una grinza . D'altronde si tratta di inglesi : come dire qualità superiore : non c'è paragone . Il ragionamento di Salvini è sbagliato : non è quello il modo di risolvere la faccenda : il modo è un altro . Se a Salvini interessa , Onefirsttwo è disponibile : sarò la tua Tata Matilda . In caso contrario , è molto probabile che Salvini è destinato al fallimento . Yeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

nunavut

Dom, 10/06/2018 - 23:57

Ma guarda caso,quando é una nave che batte bandiera tedesca,spagnola,svedese che li soccorre solo l'Italia é obbligata ad accoglierli,bravi i fessi politici dei tempi passati Malta si fa rispettare e se proprio é un paradiso fiscale (pure di italiani con ong, mi sfugge il nome ma era una coppia milionaria italiana) facciamole la festa con leggi ad hoc e poi vedremo.

Luigi Farinelli

Lun, 11/06/2018 - 00:00

Salvini, tieni duro: ne va anche della vita di tutti i migranti già in coda per attraversare il Mediterraneo "tanto in Italia fanno passare tutti". Malta si attacca ipocritamente a regole valide quando la situazione era diversa da questa ma anche all'ignavia, alla vigliaccheria, vomitevole cinismo, menefreghismo colpevole, della cosiddetta Europa "Unita", un'infame organizzazione a delinquere di stampo massonico che fa gli interessi propri riparandosi dietro regolamenti ormai demenziali e da riscrivere ma che non ha interesse a riscrivere! E' qui che bisogna battere i pugni sxx tavolo: cosa che si sono ben guardati di fare i governi zerbino progressisti, cxxo e camicia con chi l'Italia ha continuato a prenderla a pesci in faccia. Con tutto il coro dei nauseabondi radical scic, da Saviano a Bonino, da Martina a Del Rio + la CEI. Irresponsabili.

Marcello.508

Lun, 11/06/2018 - 06:57

"I 629 migranti dell'Aquarius non li accogliamo, è una questione di principio" Bene: noi non li accogliamo, pur dando loro il giusto supporto soprattutto medico, perchè la Ue (oltre Malta) da anni non risolve questa problematica. Quanto alla questione di principio, ambasciatore, la stampi e ne faccia buon uso, mi raccomando..