Renzi e il Vietnam sulla manovra: "In Parlamento per migliorarla"

A poche ore dal nuovo ok del governo sulla manovra, Matteo Renzi minaccia un Vietnam in Parlamento: "Ora la discussione si sposta in Parlamento e qui si potrà migliorare ancora, specie per i microbalzelli rimasti, dallo zucchero alla casa"

Neppure il secondo ok del Cdm sulla legge di bilancio mette a tacere le polemiche all'interno del governo. Ogni partito della maggioranza tira acqua al suo mulino. In attesa del via libera da parte dell'Europa, che attende "chiarimenti per la valutazione finale della manovra", il primo a ribellarsi alle misure economiche varate dall'esecutivo è (il solito) Matteo Renzi.

Su Facebook il fondatore e leader di Italia Viva, reduce dalla tre giorni della Leopolda, scrive: "Il Consiglio dei Ministri ha approvato la Legge di Bilancio che adesso va in Parlamento. Bene! Vedo il bicchiere mezzo pieno". Poi puntualizza: "Grazie a Italia Viva si è bloccato l'aumento dell'IVA per 23 miliardi deciso dal governo precedente. Un grandissimo risultato". Quindi la minaccia di un Vietnam in Camera e Senato: "Ora la discussione si sposta in Parlamento e qui si potrà migliorare ancora, specie per i microbalzelli rimasti".

Nelle ultime settimane, Renzi si è scontrato con Pd e 5 Stelle su alcune misure come la stretta sulle partite Iva, quota 100 e sugar tax, la tassa sulle bevande zuccherate "suggerita" dal ministro dell'Interno, Lorenzo Fioramonti, e fortemente avversata da Confindustria.

Alla fine un accordo è stato trovato. "Guardiamo il bicchiere mezzo pieno - scrive ancora il leader di Iv - più soldi per le famiglie e più soldi per la sanità. Lo scorso anno al Parlamento fu clamorosamente impedito di migliorare la legge di Bilancio, quest'anno, per fortuna, torneremo a rispettare i regolamenti e la Costituzione", la stoccata tirata a 5 Stelle e Matteo Salvini, con il segretario della Lega diventato il bersaglio preferito delle critiche di Renzi a partire dal duello tv a "Porta a Porta".

Gli strali di Renzi, però, sono diretti a destra come a sinistra. Sfiancare il Pd per rubargli voti (ed eletti): questa la strategia portata avanti nelle ultime settimane dall'ex premier, rinfrancato dai sondaggi che danno il suo partito al 5,6% (+0,3 nel giro di sette giorni). Ma fin dove è disposto ad arrivare Matteo? Non certo alla caduta del governo.

Non a caso, tra le proposte renziane delle ultime ore spicca quella che il diretto interessato chiama una "proposta bipartisan: si rimetta in piedi l'Unità contro il dissesto idrogeologico", chiede Renzi, dopo l'ultima ondata di maltempo che ha colpito Liguria, Lombardia e soprattutto basso Piemonte. L'importante, per l'ex segretario del Pd, è non aumentare le tasse, come ribadito in un'intervista a Repubblica dal suo fedelissimo - e coordinatore di Iv - Ettore Rosato: "Ogni partito sta ponendo problemi. Noi ribadiamo che ci sono alcuni aumenti di tasse che possono essere evitati. Non è mettere in discussione la vita del governo, ma portare un contributo che eviti regali alla Lega".

Commenti

lappola

Mar, 22/10/2019 - 11:56

A MATTE' - La manovra te l'anno già smontata i tuoi amici di Bruxelles. Glié già tutta da rifare. Fà na bella cosina, associati a Salvini lui ci ha le idee anche quelle che mancano a te.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 22/10/2019 - 12:17

Poi magari si lamenta dei commenti di Bruxelles. Non sono certo un supporter della corrente Commissione Europea, anzi, ma decidere una manovra (oscena, peraltro) e affermare il giorno dopo di volerla cambiare non offre garanzie a nessuno...

VittorioMar

Mar, 22/10/2019 - 12:22

..qualunque cosa faccia RENZI : HA RAGIONE...merita di arrivare alla doppia cifra...ASSOLUTAMENTE...e poi ELEZIONI....lasci stare il Francese LETTA....!!!

Ritratto di Eurialo38

Eurialo38

Mar, 22/10/2019 - 12:31

se perdo giuro che lascio la politica. Una promessa così la si mantiene... soprattutto quando corrisponde al desiderio profondo di 50 milioni di italiani.

carvan1234

Mar, 22/10/2019 - 12:36

Io ho, da quando esiste, sempre votato Forza Italia, ma sono come un cerino, mi si frega una volta, ma non mi si frega più'. Ritrovare il mio voto finito con quelli della Lega e poi coi 5 Stelle, non mi è andata ancora giù'. Per di più' la proposta di Salvini a Di Maio per la poltrona di Presidente del Consiglio, quella difficilmente riuscirò' a dimenticarla. Di conseguenza la nuova formazione di Renzi effettivamente, duro ad ammetterlo, ma, almeno al momento, qualche interesse me lo crea.

agosvac

Mar, 22/10/2019 - 12:46

Povero Renzi, mente sapendo di mentire: l'aumento dell'IVA è retaggio dei Governi precedenti all'ultimo che, al contrario, ha sempre rifiutato di aumentare l'IVA. Forse crede che queste cose gli italiani non le sappiano.

bernardo47

Mar, 22/10/2019 - 12:50

poveraccio, questo crede di essere ancora segretario del pd...e invece e' solo una zanzarina......

bernardo47

Mar, 22/10/2019 - 12:51

zanzarina renzi stia zitto e la smetta di rompere le balle. Inutile che finga di dimenarsi...non tocca palla comunque!

TitoPullo

Mar, 22/10/2019 - 13:06

Moh smettila pinocchio di fare lo "sborone!Non incanti piu' nessuno!!

scurzone

Mar, 22/10/2019 - 13:50

agosvac gli Italiani non lo sanno e neppure tu: il precedente Governo ha aumentato a ben 23 miliardi la quota da destinare all'aumento IVA.

stefi84

Mar, 22/10/2019 - 15:48

Ci ha pensato Bruxelles a smontare questa manovra farlocca (tassa sullo zucchero, le merendine, stato di polizia...ecc. e a debito) Mi piacerebbe però che il cdx fosse guidato da qualcuno con la testa, tipo Giorgetti. Salvini ne ha combinate fra agosto e l'offerta a premier per Di Maio.

scurzone

Mar, 22/10/2019 - 20:12

Detto fra noi, sarebbe meglio che ci fosse finalmente un Governo compatto, che attualmente vedo solo di centrodestra. Farebbe qualche sciocchezza, ma almeno ci sarebbe una direzione politica. Poi vedremo. L'importante è non sposare le teorie farlocche che girano in questo blog.