LA CALDA ESTATE/ Le cavallette mettono sottosopra un borgo nell'Aquilano

L'invasione a Raiano: abitanti e turisti organizzano la caccia. Il sindaco: "La disinfestazione farebbe più danni, però siamo pronti a tutto". Nei giorni scorsi, invaso il tribunale di Bazzano

Da qualche giorno l'invasione delle cavallette sta tenendo in apprensione e, comunque, infastidisce abitanti e turisti a Raiano. Il fenomeno si manifesta soprattutto nelle ore serali, nella zona a ridosso della stazione ferroviaria. Sono tante le persone presenti in questo periodo nel piccolo centro della Valle Peligna, impegnate in una vera e propria caccia alle cavallette.
Il sindaco di Raiano, Ennio Mastrangioli, si è dato da fare per risolvere il problema e ha contattato una ditta specializzata nella disinfestazione, che però non è stata ancora effettuata.
«Gli esperti mi hanno consigliato di aspettare perchè la disinfestazione produrrebbe danni maggiori di quelli che producono le cavallette - spiega Mastrangioli -. Tutto è sotto controllo, anche se siamo pronti a intervenire qualora la situazione diventasse ancora più difficile».
Nelle scorse settimane le cavallette avevano invaso la zona di Bazzano, all'Aquila, quando presero d'assalto il nuovo tribunale, a seguito delle recenti mietiture e del taglio dell'erba nei campi della zona.

Commenti