Ancona, l'appello sui social: "Cercate quello col berretto"

I ragazzi che si trovavano all'interno del Lanterna Azzurra fanno girare sui social le immagini di un sospetto

Ancona, l'appello sui social: "Cercate quello col berretto"

L'indagine sulla tragedia di Ancona va in una sola direzione: trovare il ragazzo che probabilmente ha spruzzato spray al peperoncino sulla folla. Di fatto dopo questo gesto all'interno della Lanterna Azzurra di Corinaldo (ancona9 si è scatenato un vero e proprio inferno che ha portato alla morte di 6 persone, al ferimento di altre 100 e al ricovero in condizioni gravi per altri 8. La caccia all'uomo dello spary era già cominciata ieri con alcune testimonianze che parlavano di un ragazzo col cappuccio. L'uomo, sempre secondo i testimoni, sarebbe salito su un cubo per poi spruzzare lo spray al peperonicno. Adesso sui social, i ragazzi che si trovavano lì, hanno lanciato una vera e propria campagna a suon di video e screenshot per individuare il ragazzo che a volto coperto avrebbe scatenato l'inferno.

Non è detto che la persona indicata nelle immagini possa esser davvero l'esecutore del gesto folle che ha scatenato il panico, ma chi era in discoteca ha fatto girare sui social queste immagini. Il ragazzo appare con un cappello. Qualcuno dice anche che indossasse una maschera. Intanto l'inchiesta va avanti. Gli inquirenti stanno provando a stringere il cerchio per capire anche le responsabilità dei gestori del locale. I biglietti venduti sarebbero più di 1300 per una capienza media del locale di 469 persone. Anche su questo punto l'inchiesta è molto delicata perché servirà accertare quante perosne fossero presenti in quel momento all'interno del locale. L'unica certezza, purtroppo, è che 6 vite sono state spezzate in una notte che doveva solo essere accompagnata dalla musica di Sfera Ebbasta.

Commenti