Cronache

Benevento, in tre aggrediscono un migrante con un mattone alla testa

In tre si sono accaniti contro un migrante ieri sera poco dopo le 21. I centri sociali puntano il dito contro l'estrema destra

Benevento, in tre aggrediscono un migrante con un mattone alla testa

Un giovane migrante è stato aggredito ieri sera a Benevento, in Campania, pare da tre ragazzi italiani. L'uomo straniero è stato aggredito ed inseguito dai tre nei pressi di un ponte sul fiume Sabato: quindi sarebbe stato fatto oggetto del lancio di una mattonella recuperata da un cantiere poco distante che lo ha colpito alla testa, ferendolo.

Fortuntamente nei pressi del luogo dell'aggressione era presente una squadra di Protezione Civile impegnata a spargere il sale anti-ghiaccio sulle strada, che ha subito prestato soccorso allo straniero ferito. Quindi è stata allertata la polizia e un'ambulanza del 118, che ha trasportato il migrante al vicino ospedale "Rummo". Portati in questura, due dei tre aggressori sono stati denunciati.

Resta ancora il mistero sul movente dell'aggressione: dalle prime ricostruzioni degli inquirenti pare che non si tratti di un agguato a sfondo razzista ma di una violenza scatenata da futili motivi.

Una versione che però non è condivisa dai militanti del centro sociale beneventano L@p Asilo 31, che su Facebook hanno subito puntato il dito contro l'estrema destra: "L'aggressione non a caso giunge poco dopo l'arrivo di Roberto Fiore a Benevento. La libertà di espressione reclamata a gran voce dai sinceramente democratici cade dinanzi alla violenza fascista, proprio con un atto barbaro come questo che ha il sapore di una ronda e di una caccia al migrante".

Commenti