Bimbo di due anni muore strangolato dalla madre

La donna aveva fatto credere che il piccolo fosse stato investito, ma gli accertamenti hanno dimostrato la morte per asfissia

Bimbo di due anni muore strangolato dalla madre

È stato strangolato dalla madre. Sarebbe morto così il piccolo Gabriele, un bimbo di poco più di due anni, che ieri era stato soccorso dopo un incidente stradale.

Alle 16.30 di ieri pomeriggio, una pattuglia dei carabinieri di Piedimonte San Germano, in provincia di Frosinone, era intervenuta dopo un investimento. Sul posto anche i soccorritori del 118 che avevano cercato di rianimare il piccolo, ma per lui non c'era stato nulla da fare. La madre aveva raccontato che una macchina aveva investito il figlio e poi era scappata.

Secondo gli inquirenti, però, la ricostruzione della donna sarebbe falsa. Non solo. Le indagini degli investigatori hanno accertato che ad uccidere Gabriele è stata la madre, una donna di 28 anni, probabilmente presa da un raptus. Sembra che madre e figlio stessero facendo una passeggiata vicino a casa della nonna, quando il bimbo, dopo aver chiesto di tornare a casa della nonna, si era messo a piangere. Per far tacere il piccolo, la 28enne gli avrebbe prima messo una mano sulla bocca e poi lo avrebbe strangolato, causandogli una morte per asfissia.

La donna è stata arrestata questa notte con l'accusa di omicidio volontario ed è stata trasferita nella sezione femminile del carcere di Rebibbia a Roma.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti