Bus gratis per i profughi: la Caritas paga le multe

A Trieste la Caritas diocesana annuncia che pagherà le sanzioni per chi "non ha l'abbonamento o lo dimentica": naturalmente vale solo per i profughi

Bus gratis per i profughi: la Caritas paga le multe

Ti dimentichi l'abbonamento dell'autobus? Arriva la multa, normale. C'è però un modo per non pagarla, a Trieste: per i profughi che non esibiscono l'abbonamento interviene la Caritas locale che paga le sanzioni al posto degli immigrati.

Lo riporta tra gli altri il Gazzettino, che racconta come il direttore della Caritas diocesana, don Alessandro Amodeo, ha spiegato alla tv Telequattro come l'organizzazione da lui diretta abbia "l'obbligo di fornire alcuni servizi, a fronte di una cifra che riceviamo ogni giorno."

Tra gli obblighi vi sarebbe anche quello di pagare le multe a chi dimentica il titolo di viaggio per i mezzi pubblici. Ai profughi è sufficiente esibire "una fotocopia dell'abbonamento con il nome e della ricevuta": ma per chi "scorda l'abbonamento o non lo ha, Caritas Trieste paga la multa."

"Si tratta - conclude il direttore - di una convenzione che non abbiamo fatto noi ma di servizi a cui abbiamo aderito e abbiamo l'obbligo di rispondere"

Commenti