Canada, ora la dipendenza da eroina si combatte con l'eroina stessa

Il governo canadese ha deciso di approvare una legge che permette ai medici di somministrare eroina pura ai tossicodipendenti che non reagiscono più alle cure del metadone

La multe e il carcere non sono bastate a fermare i tossicodipendenti, per questo motivo, il governo canadese ha deciso di combattere i casi di dipendenza grave da eroina con l'eroina stessa.

Da qualche giorno, infatti, tutti quei tossicodipendenti che non rispondo neanche più alle cure del metadone, sotto prescrizione e controllo medico, potranno fare uso di eroina. Il Canada ha deciso di adottare la stessa strada della Svizzera, anche in questo Paese, da qualche tempo, l'eroina viene utilizzata a scopi terapeutici.

Come riporta il Washington Post, il governo ha emanato nuove leggi che consentiranno ai medici di prescrivere dosi controllate di eroina. Questo permetterà di estendere anche ad altre strutture ciò che, dal 2005, è prassi alla Crosstown clinic di Vancouver, dove gli eroinomani si recano, anche più volte al giorno, per iniettarsi, sotto supervisione medica e senza il rischio che sia contaminata con altre sostanze, droga pura.

Con il tempo, le tecniche di cura alternative della Crosstown clinic hanno dimostrato di fare effetto: i tossicodipendenti, per esempio, hanno ridotto la propensione a commettere crimini, hanno migliorato la qualità delle loro vite e hanno acquisito maggiore stabilità. Per questa serie di motivi, Scott MacDonald, medico alla Crosstown Clinic, ha dato il benvenuto alla decisione del governo dicendo al Washington Post: "Il nostro obiettivo è prendere in cura queste persone". Mentre i conservatori continuano a non essere d'accordo con la decisione presa e ribattono: "Intendiamo togliere l'eroina a chi ne è dipendente. Non dobbiamo mettergliela in mano".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 17/09/2016 - 11:40

La società degli Zombies è, ormai, dietro l'angolo.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 17/09/2016 - 13:27

Sì, mentre gli Stati Uniti la fabbricavano (programma MK Ultra della CIA) per intossicare i movimenti giovanili negli anni settanta. E non fate commenti cxxxxxi perché la cosa è ampliamente documentata e finì pure davanti al Congresso degli Stati Uniti.

sesterzio

Sab, 17/09/2016 - 13:52

Ognuno,in pratica,è libero di drogarsi e disporre della sua vita. Ma poi la società deve curare ammalati che se la sono cercata.Ciò comporta grandissime spese sanitarie ed il tutto va a danno dei poveracci che si sono ammalati per cause naturali.