Casapound, assaltata la sede di Napoli: un uomo rimane ferito

Scontri tra antagonisti e ragazzi di destra: un commerciante resta ferito dallo scoppio di una bomba carta

Un commerciante di Napoli è rimasto ferito nel corso degli scontri seguiti a una spedizione punitiva che sarebbe stata condotta contro la sede partenopea di CasaPound Italia da parte di gruppi antagonisti.

Nel primo pomeriggio un gruppo di attivisti di sinistra avrebbero aggredito i membri del centro sociale di destra, riuniti in un pub presso la loro sede di via Foria. Il titolare di un negozio di ferramenta si è recato in ospedale per farsi medicare la bruciatura al mento seguìta allo scoppio di una bomba carta. Le sue condizioni fortunatamente non sarebbero gravi.

Secondo quanto riporta Il Mattino, gli autori dell'aggressione apparterrebbero ad alcuni centri sociali napoletani. Poco prima avrebbero dato vita a un sit-in davanti al Tribunale di Napoli, in concomitanza del processo, in cui è imputato un carabiniere, per la morte del diciassettenne Davide Bifolco, scomparso l'anno scorso al Rione Traiano.

La versione fornita dai ragazzi di sinistra, però, è differente: nella ricostruzione della Rete antirazzista, una dozzina di attivisti di CasaPound avrebbero aggredito, armati di mazze e bastoni, dei militanti di sinistra impegnati a volantinare lungo via Foria.

Quando la polizia - attualmente sul posto - è arrivata sul luogo degli scontri, non vi ha trovato però più nessuno.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ilbarzo

Gio, 01/10/2015 - 16:35

Gli attivisti di sinistra vanno a gruppi come gli animali,formano il branco per farsi coraggio.Nonostante ciò al momento di agire se la fanno nelle mutande come i ragazzini viziati.

Luigi Farinelli

Gio, 01/10/2015 - 16:36

I centri sociali si sono fatti ormai una fama tale che solo le anime belle possono pensare ad una loro "pacifica" dimostrazione disturbata e interrotta da fazioni antagoniste. Infatti avviene regolarmente il contrario, con proditori attacchi, liberi di sfasciare e manganellare, anche contro cortei e manifestazioni perfettamente legali e autorizzate. Tanto poi rimangono sempre impuniti e chi li contesta è naturalmente un "fascista".

lamwolf

Gio, 01/10/2015 - 16:42

Comunisti, antagonisti, centri sociali i veri fasciti.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Gio, 01/10/2015 - 16:58

UN BELL'ESEMPIO DI TOLLERANZA DEMOCRATICA COPERTA DA COLORO CHE, IERI COME OGGI, STARNAZZANDO BELLACCIAO HANNO SOSTENUTO E GIOITO DELLE PIÙ SPORCHE NEFANDEZZE DEL KOMUNISMO IN TUTTE LE SUE FORME CRIMINALI: DAL PSEUDOPARTIGIANESIMO "LIBERATORIO" AL PROGRESSISMO ATEO E PERVERTITO DEL FROCIOKOMUNISMO.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 01/10/2015 - 17:11

mi stavo chiedendo dove fossero andati I comunisti complici degli immigrati illegali a ventimiglia. ora lo so.

Ritratto di cristiano74

cristiano74

Gio, 01/10/2015 - 17:27

Gli attivisti di sinistra e la sinistra in italia non perdono occasione per dimostrare a tutti la loro natura democratica ed inclusiva... lo fanno solo con i clandestini! come mai? mah!

catone1970

Gio, 01/10/2015 - 17:45

Vedrete, fra poco i democrati diranno che sono stati aggrediti. In genere quando vanno per menare i "fascisti" le pigliano di santa ragione. E' dal 1921 che va così e dopo aver aggredito e averle prese, corrono a piangere da mamma (leggasi Sato o anche americani) per punire l'irriducibile nemico. Poi queste vigliaccate ce le vogliono far passare per atti di eroismo dandogli il nome di "resistenza".

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 01/10/2015 - 18:18

Che i lettori di questo giornale si limitino ai soli titoli senza leggere l'articolo è cosa risaputa... ciò che mi lascia perplesso è che nemmeno l'autore dei titolo legga l'articolo! Infatti al suo interno si dice che l'agressione sia avvenuta all'interno di un pub (altre fonti dichiarano invece che la rissa sia avvenuta in strada). Restiamo in fiduciosa attesa di sapere come si siano svolti i fatti e chi siano gli agressori.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 01/10/2015 - 18:30

La democrazia secondo i komunisti.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 01/10/2015 - 18:36

Braccio armato segreto del pd.

Ritratto di Danno

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Danno

Anonimo (non verificato)

DIAPASON

Gio, 01/10/2015 - 20:02

Basta subire basta con questi atteggiamenti sottomessi, bisogna reagire contro queste carogne.