Il Papa non gradisce il bacio dell'anello piscatorio

Papa Francesco non ha voluto che i fedeli di Loreto lo salutassero baciando l'anello piscatorio. Ecco i possibili perché del comportamento di Bergoglio

Sta facendo discutere una scena della visita pastorale di Papa Francesco nel Santuario di Loreto, dove si vede chiaramente come il pontefice non gradisca che i fedeli gli bacino l'anello piscatorio. Così, un siparietto andato in scena più volte in pochi minuti, rischia di di diventare pane quotidiano per i complottisti. Basterebbe fare un rapido giro sulle pagine Facebook 'ratzingeriane', all'interno delle quali non per forza vengono rintracciate riflessioni 'antibergogliani', per constatare come il comportamento del Santo Padre sia stato interpretato in modi differenti.

In realtà, il tutto potrebbe essere spiegato banalmente attraverso un'asserzione: a Bergoglio non interessa, e anzi non piace, la manifestazione dei simboli di potere. Ma c'è pure chi sottolinea che l'anello del pescatore rappresenta un unicum dal punto di vista spirituale e che un papa non può derogare a tutto. Ieri, il vescovo di Roma ha fatto un assist al Congresso mondiale delle famiglie di Verona, ribadendo come il disegno di Dio sia fondato sulla famiglia costruita da un uomo e da una donna. La sostanza, insomma, viene sempre prima dell'aspetto formale. Ma ogni volta che papa Francesco sembra fare qualcosa di inconsueto rispetto al cerimoniale, alle simbologie e alla tradizione cattolica, vengono alimentate voci del tutto infondate: "Si vergogna - scrive un utente social rispetto alla vicenda dell'anello del pescatore - perché sa di non essere il vero papa". Un altro addirittura arriva ad affermare che: "É chiaro lui non è il papa il papa è Benedetto XVI". Ce ne sono molti altri, ma il trait d'union di questi commenti è uno: l'argentino non è uno da prassi precostituita.

Ad aumentare la curiosità attorno al "caso", come riportato pure da Dagospia, c'è un dettaglio relativo all'anello appartenuto a Joseph Ratzinger, che viene sintetizzato così: "Dopo la rinuncia di Papa Benedetto XVI, l’anello non è stato fuso ma è stato marchiato con una croce 'annullando' la possibilità che possa essere utilizzato: il suo successore, Papa Francesco, ha però scelto di ottenere un anello in argento dorato divenendo il primo Santo Padre a non indossare il gioiello che non fosse appartenuto prima ad un altro Papa". All'epoca, la decisione d'indossare un anello piscatorio d'argento venne analizzata così: il papa vuole condannare certo sfarzo. Oggi, però, scopriamo. come si vede bene su TgCom24, come il Santo Padre preferisca che quell'anello non venga baciato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.