Crollo delle nascite in 8 anni: centomila neonati in meno

Il nostro Paese sempre più popolato da anziani. E adesso cresce il numero delle donne che decidono di non avere figli

Crollo delle nascite in 8 anni: centomila neonati in meno

In Italia nascono meno bambini. L'Istat nel rapporto natalità sottoline acome negli ultimi otto anni le nascite siano diminute di almeno 100mila unità. Se si guardano invece i dati tra il 2015 e il 2016 il calo degli iscritti all'anagrafe ammonta a 12 mila bimbi in meno. La diminuzione della nascite di fatto è legata soprattutto alle coppie italiane che fanno registrare 373.075 nascite nel 2016. Tra le cause di questa nuova tendenza statistica ci sarebbe la diminuzione delle donne italiane in età riproduttiva. Queste stesse donen a quanto pare non avrebbero nei loro piani un figlio. Calano soprattutto i primi figli che di fatto sono passati da 283.922 nel 2008 a 227.412 del 2016. Il calo delle nascite si registra soprattutto all'interno del matrimonio: 132mila bambini in meno negli ultimi 8 anni. E a questo fenomeno si lega anche il calo consistente anche dei matrimoni. Nel 2014 sono state registrate soltanto 189mila nozze. Ma attenzione: su questo versante c'è un sostanziale miglioramento della situazione. Dal 2015 infatti i matrimoni sono tornati a crescere con un incremento di 9mila nozze nel 2016. Sempre sul fronte nascite l'Istat rileva come il calo riguardi anche le coppie con un genitore straniero. Dal 2012 si registrano 7mila bimbi in meno all'anagrafe. Inoltre i bimbi nati da genitori stranieir per la prima volta si attestano a quota 70 mila unità nell'anno 2016. Infine in questo quadro va sottolineato come di fatto si conferma anche la diminuzione della fecondità: in calo dal 2010.

Commenti