Eboli, immigrati nudi al balcone: scatta la protesta dei residenti

Alcuni immigrati ospitati in una casa della Curia di Salerno non rispettano le comuni regole di convivenza civile. I vicini, esasperati, chiedono aiuto

Eboli, immigrati nudi al balcone: scatta la protesta dei residenti

Monta la protesta tra i residenti di via Ripa ad Eboli, comune in provincia di Salerno, nei confronti di alcuni immigrati africani che non rispettano le normali regole di convivenza civile.

Secondo quanto riportato oggi da “Il Mattino”, gli abitanti della zona accusano gli stranieri, che da un mese vivono in un alloggio appartenente alla Curia di Salerno, di tenere comportamenti osceni. Gli extracomunitari, infatti, girano per casa, si stendono a terra e si adagiano a ridosso dei balconi completamente nudi e con i genitali in bella mostra.

“È una scena indecente, mi lasci dire che è uno schifo. Non ne possiamo più. Questa scena si ripete da un mese” protesta animatamente una residente di via Ripa al cronista de “Il Mattino”. Mentre un’altra persona dichiara che “siamo tolleranti e aperti all’accoglienza, purché loro rispettino le regole”.

Per questo, domani i cittadini esasperati invieranno una raccolta di firme e le fotografie scattate in questi giorni che testimoniano le scene indecenti al comando dei vigili urbani per tentare di porre un argine ad una situazione ormai insostenibile.

“Guardi le foto. Le sembra una scena normale? Forse vivono così a casa loro, ma devono capire che qui non funziona diversamente. Devono coprirsi. Non posso stendersi nudi davanti a tutto il quartiere” ha affermato un altro residente costretto ad assistere allo “show” offerto dagli immigrati.

Tutti i cittadini coinvolti nella vicenda, inoltre, ribadiscono a gran voce di non essere contro l’accoglienza ma, allo stesso tempo, pretendono il rispetto delle comuni regole di convivenza. E sperano che la loro decisa presa di posizione possa mettere fine all'indegno spettacolo.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento