Europol: "In Europa 221 attacchi nel 2015"

Sono stati 211 gli attacchi terroristici in Europa nel 2015. Molti di questi sventati. Gli altri hanno fatto 151 vittime

Europol: "In Europa 221 attacchi nel 2015"

L'Europa nella morsa del terrorismo. Secondo i dati forniti dal Centro per la lotta al terrorismo dell'Europol, solo nel 2015 sono stati circa 211 undici gli attacchi terroristici (sventati o andati a segno) che hanno interessato il vecchio continente. Di questi, 17 di stampo jihadista. Le vittime ammontano a 151 morti, mentre i feriti sono 360, come ha riferito il direttore del centro Manuel Navarrete Paniagua. Oltre mille persone sono state arrestate con accuse legate al terrorismo (667 per reati di terrorismo
di matrice jihadista). Ed è proprio l'Europol a porre l'accento sulle infiltrazioni di terroristi tra i flussi migratori. "I terroristi stanno usando il flusso dei migranti per infiltrarsi in Ue, non abbiamo dati su un utilizzo sistematico, ma lo stanno facendo. Per questo ufficiali di Europol stanno affiancando quelli di Frontex negli hotspot in quattro isole della Grecia, e in Sicilia. Ma sono gli Stati membri ad avere la guida di questo esercizio: sono loro a decidere cosa fare se ci sono sospetti", ha affermato il direttore del Centro anti-terrorismo di Europol Manuel Navarrete Paniagua in un’audizione all’Europarlamento.

"Non abbiamo dati su un utilizzo sistematico dei flussi - ha specificato Navarrete Paniagua - ma sappiamo che li stanno utilizzando, questa è la realtà. Per questo occorrono verifiche secondarie a livello di Stati membri soprattutto in Grecia e in Italia". "Dobbiamo evitare che i terroristi vittimizzino gli immigrati due volte, la prima perché li costringono a lasciare i loro Paesi, la seconda perchè li utilizzano per infiltrarsi in Ue", ha aggiunto. Intanto dall'antiterrorismo spagnolo arriva un allarme da non sottovalutare. Infatti a quanto pare, secondo quanto riporta anche Madrid Abc, c’è il rischio che i prossimi attentati del terrorismo islamico in Europa siano attuati da jihadiste donne. Secondo le forze di sicurezza di Madrid il gruppo terrorista islamico ha allestito nei territori che controlla in Siria campi di addestramento destinati specificamente a donne che devono essere preparate "per attentati kamikaze in Occidente".

Commenti