I 20 mestieri più pagati per i neolaureati: ​fino 70mila euro l'anno

Un'indagine di PageGroup mostra i 20 lavori più pagati offerti ai giovani neolaureati: "Pagano oltre 3mila euro al mese, per ruoli innovativi"

I 20 mestieri più pagati per i neolaureati: ​fino 70mila euro l'anno

Sembra che, per i giovani ci sia sempre meno lavoro. Invece, grazie alle nuove tecnologie, sono nati nuoci mestieri che potrebbero rivelarsi vantaggiosi, soprattutto per i neolaureati appena usciti dall'università e in cerca di un impiego che permetta loro di guadagnare uno stipendio onesto.

Secondo un'indagine condotta da PageGroup, società che seleziona personale specializzato in indagini retributive, infatti, non è sempre vero che i giovani vengano sfruttati e sottopagati. Anzi, secondo Leggo, che riprende l'inchiesta di PageGroup, ci sarebbero aziende disposte a pagare oltre 3mila euro al mese, per alcuni ruoli, che rappresentano una novità in ambito lavorativo.

Al primo posto della classifica dei 20 lavori più pagati per i giovani, c'è il responsabile controllo gestione vendite, ruolo per cui vengono offerti minimo 40mila euro lordi annuali, che possono diventare anche 70mila. Al secondo posto c'è il compratore, seguito dallo sviluppatore di software.

"I laureati che trovano un posto- ha specificato a Leggo Andrea Cammelli, presidente di Almalaurea, che si occupa di censire la condizione lavorativa dei neolaureati- guadagnano fin da subito il 13% in più di chi ha solo il diploma di scuola superiore. Un miglioramento che nell'arco della vita, arriva a pesare sulla retribuzione fino al 50% in più".

Quindi, a conti fatti, intraprendere un percorso di laurea non è mai una perdita di tempo e rappresenta un buon investimento anche dal punto di vista lavorativo, perché garantisce stipendi più alti in futuro. I giovani, però, dicono addio al posto fisso, complice anche la voglia di dinamismo delle nuove generazioni.

Commenti