Influenza, 65enne muore a Belluno: "Non era vaccinato, terza vittima di H1N1"

È morto Roberto Faneo, presidente dell'Asd Rugby Belluno ed imprenditore, a causa dell'influenza: "Era affetto da influenza H1N1, che si è trasformata in forma grave per la complicanza polmonitica del virus"

La direzione ospedaliera del San Martino conferma: Roberto Faneo non era vaccinato e, a causa di un'influenza, è morto. Complice un virus che trasmette la polmonite virale e che a Belluno ha già stroncato tre vite (Marco Parissenti di 57 anni e Giuseppe De Meio di 70 anni), tutte percorrenti le medesime tappe: malore, rianimazione, polmonite virale e decesso. Il funerale del 65enne si terrà domani alle 14.30 nella chiesa di Salce; le offerte ricevute saranno devolute all'associazione Cucchini.

La posizione dell'esperto

Relativamente al caso è intervenuto Raffaele Zanella, direttore ospedaliero, che ha spiegato: "Era affetto da influenza H1N1, che si è trasformata in forma grave per la complicanza polmonitica del virus: è la terza vittima dell'influenza nella nostra zona". Il denominato comune delle tre vittime è la mancata vaccinazione. L'esperto si è così espresso in merito: "La vaccinazione è l'unico strumento per prevenire e per questo si fa campagna a favore della vaccinazione, perché non sai mai come si comporterà quel virus nella sua stagionalità".

La questione vaccinale in Veneto

Per la campagna 2018-19 sono state acquistate 34mila dosi di vaccino da parte dell'Usl: va sottolineato che si è registrato l'incremento di 2mila unità rispetto al 2017. Ma i dati sicuramente non possono rendere del tutto felici: il tetto di copertura vaccinale della Regione Veneto lo scorso anno è stato del 55% contro il 75% della popolazione oltre i 65 anni di età. Parissenti, ad esempio, godeva di un buono stato di salute ed era sotto l'età prevista per la vaccinazione. Stesso epilogo per l'ex rugbista di Belluno.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.