Jecky e Johnny, i cani dal fiuto infallibile: scoperti 120 kg di droga

Nell'ultima operazione, i due cani hanno smascherato uno spacciatore di Rivarolo

Grazie a loro, i carabinieri della compagnia di Ivrea hanno sequestrato oltre 120 chili di droga, tra eroina, cocaina e hashis, in tutto il Canavese. Si chiamano Jecky e Johnny, rispettivamente di 3 e 4 anni, e fanno parte del gruppo cinofilo. I due cani, tra il 2018 e il 2019, hanno già rinvenuti oltre 120 chili di sostanze stupefacenti.

L'ultima impresa dei due cani ha coinvolto un 66enne di Rivarolo, accusato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I carabineri, coadiuvati dal nucleo cinofili, ha arrestato l'uomo, dopo una perquisizione nella sua abitazione, dove è stato trovato un bilancino di precisione e circa 600 euro in banconote di diverso taglio, di cui il 66enne non è riuscito ad indicare la provenienza. Nella casa del sospettato sono intervenuti anche Jecky e Johnny, il cui intervento si è rivelato fondamentale: i due animali si sono lanciati in direzione di un'intercapedine del soggiorno, a ridosso della caldaia. Lì è stato trovato un barattolo di vetro: nonostante la chiusura ermetica, il fiuto infallibile dei due cani è riuscito a far scoprire ai militari dell'Arma 38 grammi di una sostanza purissima tipo cocaina, di cui 7 grammi già divisi in monodosi, pronte per essere vendute.

A quel punto, la procura di Ivrea ha disposto il fermo dell'uomo, con precedenti penali, che è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Commenti

kennedy99

Lun, 17/06/2019 - 14:21

questo sicuramente si difenderà dicendo che era per uso personale. e i carissimi giudici come al solito gli crederanno. certo che a 66 anni poteva appendere il bilancino al chiodo godersi la meritata pensione. sempre signora fornero permettendo.