Empoli, ladri sradicano bancomat con un carro attrezzi

Una banda delinquenziale ha tentato di rubare uno sportello bancomat con il carro attrezzi salvo poi darsi alla fuga dalla polizia con ben 3 auto rubate

Non c'è limite alla fantasia e neache al peggio. Due ladri hanno provato a trafugare un bancomat caricandolo di peso su un carro attrezzi ma, subito dopo il tentativo maldestro di furto, sono stati colti dalla polizia con le mani nel sacco. Da lì, un inseguimento degno della trama di un film d'azione.

I fatti risalgono alla notte tra giovedì 23 e venerdì 24 aprile, pressapoco alle ore 4 del mattino. I banditi si sono recati presso il bancomat della Credit Agricole di Pozzale, in provincia di Empoli, con l'intento di sdradicare l'intero sportello per il prelievo di contanti e caricarlo sul grosso veicolo. Un'impresa che sembrava giunta a compimento o, almeno, fino a quando la polizia non è sopraggiunta alle loro spalle mandando in fumo il piano criminoso.

Stando ad una prima ricostruzione della vicenda, i poliziotti sono arrivati in via Val d'Orme sorprendendo più persone - due faccendieri - a rubare al bancomat. Queste avevano già caricato la struttura a bordo del carro attrezzi quando gli agenti avrebbero intimato loro l'altolà. In barba all'ordine di resa, i manigoldi hanno abbandonato il mezzo al centro della strada per darsela a gambe levate verso l'unica via di fuga percorribile. Da lì, è cominciato un folle inseguimento tra le strade cittadine che si è concluso fuori dal centro abitato qualche minuto più tardi dopo mille peripezie.

Nelle vicinanze di via Ponzano, in direzione San Donato, un complice li ha caricati a bordo di una Lancia Ypsilon grigia per poi svignarsela rapidamente con la banda al completo. Fatto sta che la sorte non ha girato dalla loro parte rendedogli ben presto la pariglia. Dopo una rincorsa di 5 chilometri, l'auto è finita nell'alveolo del fiume Ormicello, nei pressi di via Poggio Piedi, costringendo i 3 criminali ad abbandonare la vettura e proseguire la fuga a piedi. A quel punto hanno rubato un altro veicolo, un fuoristrada grigio e nero, con il quale si sono diretti verso la Val d'Elsa. Qualche minuto più tardi sono stati piantati in asso anche dal tuttoterreno, a secco di benzina, sulla strada ferrata tra Cambiano e Castelfiorentino. Per nulla intenzionati alla resa, i banditi si sono recati presso una vicina officina meccanica da cui hanno trafugato l'ennesima auto, una Opel Astra sw grigia, a bordo della quale sono riusciti a fuggire. Intorno alle 4.30 del mattino, un treno regionale diretto a Siena si è scontrato con il Suv abbandonato, per fortuna senza conseguenze per le persone coinvolte.

Stando a quanto riferisce la testata di informazione online Gonews.it, il carro attrezzi e due veicoli sono stati trafugati dalla carrozzeria Iveco Eurocargo di Montelupo Fiorentino. La polizia, che in queste ore sta tentando di rintracciare gli autori del furto, è riuscita a recuperare il bancomat con ancora il denaro all'interno.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 26/04/2020 - 10:17

prelievo forzoso, stile patrimoniale comunista.

cgf

Dom, 26/04/2020 - 10:59

Ladri sprovveduti. Con nessuno in giro sarebbero andati da nessuna parte, ora fanno presto a prenderli. Anche quello che scappò correndo in spiaggia, tutto contento di aver seminato il carabiniere, lo hanno preso poco dopo in centro, è bastata la descrizione dei pantaloni e maglietta, le onde radio viaggiano più veloci anche di un ghepardo.

rigampi1951

Dom, 26/04/2020 - 11:02

Esatto LANZIMAURIZIO, come quello che farà il governo di grulli e komunisti

Ilsabbatico

Dom, 26/04/2020 - 12:49

Si preparavano alla patrimoniale !