L'amore tra due giovani scatena "clan" di rom rivali, ​botte da orbi nel Trevigiano

Dopo essersele date di santa ragione, senza risparmiare nemmeno le reciproche auto, all'arrivo dei militari dell'Arma è stato un fuggi fuggi generale

"Questo matrimonio non s'ha da fare". Botte da orbi tra due famiglie di rom rivali. Il motivo? Il fidanzamento di una giovane appartenente a una famiglia rom, con un ragazzo quasi coetaneo e membro del "clan" rivale, quello con il quale non era mai corso buon sangue. Lo scontro tra famiglie, fatto di rivalità e screzi, è culminato in una maxi rissa esplosa nel tardo pomeriggio di martedì in via Don Sturzo a Castagnole di Paese, nel Trevigiano.

Si è reso così necessario l’intervento dei carabinieri per riportare la calma tra gli esponenti delle famiglie Levak e Major.

Dopo essersele date di santa ragione, senza risparmiare nemmeno le reciproche auto, all'arrivo dei militari dell'Arma è stato un fuggi fuggi generale. Chi non è riuscito a scappare, naturalmente, non aveva nulla da dichiarare alle forze dell'ordine, ma lividi ed escoriazioni non necessitavano di grandi commenti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

killkoms

Mer, 16/09/2015 - 21:15

zingarelli,brava gente!

elalca

Gio, 17/09/2015 - 09:47

brutta gente